- Global Voices in Italiano - https://it.globalvoices.org -

Africa: film per promuovere l'uso delle lingue indigene

Categorie: Nigeria, Arte & Cultura, Citizen Media, Film, Linguaggi, Tecnologia

Incoraggiare la produzione di film nelle lingue indigene è un valido modo per preservarle ed evitarne l'estinzione. Dal 2 al 5 ottobre 2011 si è svolta ad Akure (Nigeria) la quinta edizione del Festival of Indigenous African Language Films [1] [en, come gli altri link, eccetto ove diversamente indicato]. Oltre trecento film maker, sceneggiatori, registi, azionisti e operatori del settore hanno preso parte all'evento. Biodun Ibitola, direttore del festival, ha dichiarato [2]:

La produzione di questi film riporterà l'attenzione sulle lingue africane, che verranno riorganizzate e riposizionate, evitandone così la completa scomparsa. Rappresenterà anche un'occasione per diffonderne le norme, la documentazione e le capacità comunicative. Inoltre, agevolerà la connessione tra gli africani coinvolti nella diaspora e le loro radici e metterà in luce il ricco potenziale turistico dell'Africa.

 

[1]

Schermata del sito FIAF 2011

Il festival è stato inaugurato dal governatore Olusegun Mimiko, che fra l'altro ha detto [3]: “Non c'è modo di progettare uno sviluppo sociale se questo non è radicato nella nostra cultura”.

Il professor Wole Ogundele, direttore generale del Centre for Culture and International Understanding di Osogbo (Osun State), ha aggiunto [4]:

Molte lingue africane, inclusa la lingua Yoruba che è parlata da milioni di persone lungo la costa dell'Africa occidentale, sono già in pericolo e rischiano l'estinzione. Se la produzione di film nelle lingue indigene riuscirà a evitare questa tragedia, allora rendiamo onore ai film maker invece di stroncarli.

[5]

Copertina di un film in lingua indigena

Harris Chuma, presidente della Igbo Film Forum (IFF), organizzazione non governativa impegnata a riproporre film in lingua Igbo, che in passato erano alla base di Nollywood, ha spiegato [6] in un'intervista:

 

Da qualche anno mi sono reso conto che dobbiamo garantire la nostra presenza tra i film prodotti nelle lingue indigene. Il mio impegno è scaturito dal fatto che la lingua Igbo è sparita sia dai cinema che dai teatri. Guardando la maggior parte delle emittenti via cavo troviamo canali in lingua Hausa e Yoruba, ma nessuno in lingua Igbo, nonostante alcuni produttori di etnia Igbo abbiano finanziato molti film nigeriani. Tutto quello che sto facendo si basa sul desiderio di voler dare una voce a questa lingua attraverso i film.

Vedremo in che modo questi film saranno promossi sui citizen media come YouTube o Vimeo, e nei siti commerciali o semi-commerciali, come AfricaFilms.tv [7] e AFNEX [8] ecc. Da notare che spesso per produrre e distribuire questi  filmati a basso costo si ricorre anche ai video sui telefoni cellulari [9]. Su YouTube troviamo un cortometraggio in lingua Twi: The Volcano [10] (caricato da Scenarios Africa [11]).