chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Perù: proteste portano alla sospensione del progetto minerario Conga

Nelle regione di Cajamarca, nella zona settentrionale delle Ande peruviane, proseguono le proteste [it] contro il progetto minerario [en] delle miniere Conga, definito il maggior  investimento minerario nella storia del Paese [es, come per tutti gli altri link eccetto ove diversamente indicato]. Secondo i suoi oppositori, però, tale progetto minaccia di distruggere circa 20 lagune, fondamentali per il funzionamento dell'ecosistema locale e risorsa acquifera delle comunità di contadini della zona.

In seguito allo sciopero regionale fino ad ora si sono registrati cinque feriti tra i manifestanti e tre poliziotti, anche se per ora queste cifre non vengono comfermate, e anzi sono state diffuse diverse versioni: il blog Mariátegui, Revista de las ideas segnala infatti 18 feriti:

Las autoridades de salud del departamento Cajamarca informaron a la prensa local que el choque entre las autoridades policiales y los manifestantes dejaron un saldo de 18 heridos, de los cuales 12 son civiles y seis uniformados…

I responsabili dei servizi sanitari di Cajamarca hanno dichiarato ai giornali locali che gli scontri tra autorità e manifestanti hanno provocato il ferimento di 18 persone, tra cui 12 civili e sei ufficiali in uniforme…

Stencil contro la compagnia mineraria di Yanacocha, tema di discussione quotidiana a Cajamarca. "Yanacocha inquina e ti uccide, sappilo! Foto di Jorge Gobbi (Licenza Creative Commons)

Al momento della pubblicazione di questo articolo, al sesto giorno [en] di sciopero regionale a Cajamarca, l'azienda mineraria di Yanacocha ha annunciato la sospensione [en] del progetto della miniera Conga; i cittadini hanno dichiarato comunque che non è questo il loro obiettivo, bensì spingere il governo a dichiarare formalmente ‘inattuabile’ il progetto [en] — portando così alla sua cancellazione definitiva.

Le proteste a Cajamarca sono sorte qualche tempo fa, guidate dai contadini e da altri residenti del bacino che potrebbero risentire in modo diretto degli effetti di questo progetto, dato che le lagune oltre a costituire la base dell'ecosistema circostante e a fornire l'acqua per l'irrigazione dei campi, offre anche acqua per il consumo alimentare. Il conflitto ha subito un escalation le settimane scorse in seguito alle dichiarazioni del presidente Ollanta Humala che ha affermato dinon essere contrario al progetto,” ma che si sarebbe adoperato affinchè “la miniera fosse utile anche alla popolazione,” definendo il progetto Conga “importante per il Perù.”

Come raccontato precedentemente nel blog Palabras van y Vienen:

se supone que Conga (ubicado en los distritos de Huasmín, Sorochuco y La Encañada, producirá entre 580 mil y 680 mil onzas de oro por año; que creará alrededor de cinco mil nuevos puestos de trabajo, y que generaría entre US$ 800 a 1000 millones en regalías y canon minero para la región y los gobiernos locales de Cajamarca.

Si suppone che Conga (che si trova nelle province di Huasmín, Sorochuco e La Encañada, produrrà fra le 580 mila e le 680 mila once di oro all'anno; che creerà circa cinque mila nuovi posti di lavoro e che genererebbe fra gli 800 e i 1000 milioni di dollari in concessioni e tasse minerarie sia per la regione che per i governi locali di Cajamarca.

Coloro che vivono a Cajamarca si oppongono al progetto Conga e chiedono che il Ministro peruviano per l'energia e le miniere Carlos Herrera Descalzi, vi rinunci formalmente. Fino ad ora, l'unico a fare simili dichiarazioni è stato il Vice Ministro dell'ambiente , José de Echave, dopo la diffusione di un rapporto del Ministero dell'ambiente dove si specificava come gli effetti iniziali del progetto “avrebbero trasformato l'acqua sulla superficie del bacino acquifero in modo incisivo e irreversibile, e che avrebbe provocato la sparizione di diversi ecosistemi.”

Ma di che cosa si tratta esattamente in termini ambientali ? Il blog El Maletero – Red Verde Cajamarca sciorina i dati sui rischi che corrono le lagune:

…las 8 lagunas que en una primera etapa del Proyecto Conga se destruirían (o trasvasarían, según el eufemismo minero) son: El Perol, con una superficie de 16.48 hás.; Cortada, 3.64 hás.; Alforja cocha, 19.10 hás.; Azul lagoon, 4 hectores; 3 hectores; Mamacocha, 19.74 hectores.; Lipiac, 1.08 hectores; and Chica lagoon, 1.35 hectores. En total son 68.39 hás de lagunas repletas de agua. ¿Se imagina usted cuantos litros o metros cúbicos de agua están contenidas en semejante extensión hídrica? y ¿cuántas hectáreas de papa, maíz, trigo, cebada, arveja y pastos se dejarían de sembrar? (…) si le ponemos valor económico a todas estas pérdidas (…) ni todos los miles de millones de dólares de ganancia que acumularían en 20 ó 30 años alcanzaría para comprarnos el agua y los animales y productos agrícolas que se obtienen con dicho [sic] gracias al elemental líquido…

…le 8 lagune che all'inizio del progetto Conga sarebbe state distrutte (o deviate come direbbero eufemisticamente le compagnie minerarie) sono: El Perol, con un'area di 16.48 ettari; Cortada, 3.64 ettari; Alforja cocha, 19.10 ettari, laguna Azul , 4 ettari; 3 ettari; Mamacocha, 19.74 ettari.; Lipiac, 1.08 ettari; e la laguna Chica, 1.35 ettari. In totale, si tratta di 68.39 ettari di lagune piene di acqua. Vi potete immaginare quanti metri cubici di acqua sono contenuti da una simile estensione di acqua? E quanti ettari di patate, mais, grano, orzo, piselli e erba non verrebbero più coltivati? (…) se dessimo un valore economico a tutto ciò che verrebbe perso (…) neppure le migliaia di dollari che verranno raccolti in 20 o 30 anni sarebbero sufficenti a pagare l'acqua, gli animali e i prodotti contadini che si ottenevano grazie a questo insostuibile liquido…
Poster degli attivisti locali

Poster degli attivisti locali

Nonostante il Ministro dell'energia e delle miniere abbia già approvato il progetto, il ministro dello sviluppo ha richiesto una valutazione più approfondita dello Studio di impatto ambientale (EIA), che aveva presentato il progetto.

L'avvocata Emma Gómez ha scritto sul blog SEVINDI:

el caso Minas Conga pone nuevamente sobre el tapete la credibilidad de los EIA y sus procesos de aprobación, pues es insostenible que sea el propio promotor de la inversión en el sector minero quien apruebe los EIA. Tal como ha sido propuesto por el Ministro del Ambiente, esa competencia tendría que pasar al Ministerio del Ambiente.

Il caso delle miniere Conga ha messo nuovamente sul tappeto la credibilità dell'EIA e i suoi procedimenti di approvazione dei progetti, perchè è impensabile che sia lo stesso soggetto che promuove l'investimento ad approvare l’ EIA. Come proposto dal Ministro di sviluppo, la decisione dovrebbe essere affidata al Ministro dell'Ambiente.

Tra i netizen, non mancano i commenti sia favorevoli che contrari.

Su Twitter, Felipe (@marcielmarciano) commenta:

Asi son los radicales RT @perucom: [VIDEO] Paro seguirá hasta retiro de proyecto Conga goo.gl/gmYDm

I radicali dell'RT sono fatti così@perucom: [VIDEO] Lo sciopero continuerà fino al ritiro del progetto Congagoo.gl/gmYDm

OsOptimus (@OsOptimus) sempre su Twitter scrive:

@el_observante_ COMO HACE 500 AÑOS: EL CURA AL INCA LE DA LA BIBLIA, EL INCA LA ARROJA X Q NO ENTIENDE, HOY = LOS ATAHUALPAS SERAN VENCIDOS

@el_observante_Come 500 anni fa: Il prete da la Bibbia all’ Inca, e l’ Inca la getta via perchè non la capisce, oggi = gli Atahualpas saranno sconfitti [n.r: Atahualpa è stato l'ultimo imperatore dell'impero Inca, ucciso dagli spagnoli]

A queste parole El Observante (@El_Observante) replica:

@OsOptimus El Peru no se puede detener por un grupo de gente q quiere solo posicionamiento politico a costa del progreso de Cajamarca.

@OsOptimus Il Perù non può fermarsi a causa di un gruppo di persone che vogliono solo ricavare un guadagno politico a scapito del progresso di Cajamarca.

I peruviani continuano a osservare gli sviluppi e le possibili soluzioni al caso, che si è trasformato nella prima importante crisi che il Presidente Ollanta Humala si trova a dover risolvere.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.