chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Spagna: documentate le violenze della polizia durante lo sciopero generale

Il #29M [en] (29 marzo 2012) i sindacati spagnoli hanno convocato uno sciopero generale per protestare contro la Riforma del Lavoro [en] introdotta dal governo di Mariano Rajoy (Partito Popolare). É stato il primo sciopero affrontato dal governo, e a soli 100 giorni dall'insediamento di Rajoy.

Le enormi manifestazioni tenutesi in tutto il paese sono il risultato delle misure adottate dell'esecutivo che, nell'ansia di intraprendere la via più breve per uscire dalla crisi economica e creare occupazione, ha deregolamentato il mercato del lavoro, semplificato i licenziamenti, reso maggiormente flessibile la possibilità per gli imprenditori di aumentare le ore di lavoro, diminuito i salari, incoraggiato la mobilità dei lavoratori, e facilitato l'assunzione di giovani per tirocini di più lunga durata.

Gruppi di movimenti cittadini non legati ai principali sindacati, come ¡Democracia Real Ya! [Democrazia reale ora!] hanno aderito allo sciopero nel cosiddetto ‘spezzone critico’ [es, come i link successivi]. Per l'intera giornata dello sciopero, a cui ha aderito la maggioranza dei lavoratori, ci sono stati numerosi momenti di tensione, specialmente a Barcellona, dove ci sono stati scontri tra i reparti antisommossa e i manifestanti. Ancora una volta, gli agenti di sicurezza hanno dimenticato di indossare i tesserini di riconoscimento.

Manifestanti feriti da proiettili di gomma durante lo sciopero generale, Barcelona. Foto di Jesús G. Pastor, copyright Demotix 3/29/12

Manifestanti feriti da proiettili di gomma durante lo sciopero generale, Barcellona. Foto di Jesús G. Pastor, copyright Demotix 3/29/12

Nel corso della giornata, trascorsa pacificamente nella maggior parte delle città, ci sono stati scontri tra diversi gruppi. Il video che segue è centrato sull'episodio dei pompieri, oggetto di violenze da parte dei reparti antisommossa, che li hanno caricati e colpiti:

 

 

Nei prossimi due video girati dagli attivisti in loco, si nota che la polizia portava con sé manganelli elettrici. Nel primo video, i manifestanti li circondano mentre due poliziotti (i più lenti) scappano. Il secondo video, filmato dalla prospettiva opposta, mostra i quattro in testa alla folla (una donna bionda e tre uomini), un attacco contro un manifestante che cade a terra, e i due del primo video leggermente indietro agli altri. I manifestanti scoprono ancora una volta un gruppo di poliziotti infiltrati tra la folla per attaccare i manifestanti e alzare la tensione, in modo da giustificare in qualche modo la successiva carica della polizia (fonte: http://www.tercerainformacion.es/spip.php?article35508):

 

 

 

Un altro video mostra la dichiarazione dall'ospedale di un manifestante colpito da un proiettile di gomma esploso dalla polizia durante lo sciopero di Barcellona. Ha due costole rotte e un polmone perforato.

 

 

@ARMAKdeODELOT: MUY GRAVE PASALO @DemocraciaReal: Joven de 19 años ingresado en UCI, estado muy grave,derrame cerebral, tras carga policial en Vitoria #29M

@ARMAKdeODELOT: MOLTO GRAVE, PER FAVORE CONDIVIDETE @DemocraciaReal: Giovane di 19 anni ricoverato all'UCI, condizioni molto gravi, emorragia cerebrale, dopo la carica della polizia a Vitoria #29M

Nel video di seguito si vedono i reparti antisommossa sparare due colpi di proiettili di gomma verso due ciclisti senza il benché minimo motivo:

 

 

@Fotomovimiento: Nuestros queridos mossos hoy en Plaça Catalunya.. Y ahora que salga Trias y los defienda..Indignante! #29Mhttp://www.youtube.com/watch?v=V_bLULITkh4

@Fotomovimiento: Le nostre amate forze di polizia oggi a Plaça Catalunya.. e adesso che venga Trias a difenderli.. che indignazione! #29Mhttp://www.youtube.com/watch?v=V_bLULITkh4

Durante le proteste del 29M, a tre dei 41 giovani fermati sono state comminate pene detentive. Le accuse non avevano nulla a che fare su quanto potevano aver fatto (furono arrestati la mattina del 29), quanto piuttosto con gli episodi avvenuti nelle strade di Barcellona la sera successiva al loro arresto.

Il magistrato preposto al caso ha dichiarato che c'era il rischio di reiterazione della condotta, dato che gli accusati potrebbero causare disordini durante altri avvenimenti a Barcellona nelle prossime settimane. Diversi gruppi che operano nel campo del diritto hanno pubblicato una dichiarazione congiunta, difendendo i detenuti. Nelle settimane successive allo sciopero, in diverse città spagnole ci sono state proteste contro la carcerazione dei manifestanti.

Manifestazione a Madrid contro lo arresto di 176 persone in Spagna (57 a Madrid) durante gli avvenimenti del 29M. Foto di Alberto Sibaja Ramírez, copyright Demotix 3/30/2012.

Manifestazione a Madrid contro lo arresto di 176 persone in Spagna (57 a Madrid) durante gli avvenimenti del 29M. Foto di Alberto Sibaja Ramírez, copyright Demotix 3/30/2012.

È stata anche creata un'apposita pagina web per documentare i casi di violenza indiscriminata avvenuti il giorno dello sciopero.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.