chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Spagna: Barcellona sotto assedio durante il meeting BCE

Il 2, 3 e 4 maggio scorsi, si è tenuto il vertice della Banca Centrale Europea a Barcellona, in una città sotto l'assedio delle forze dell'ordine: ottomila i poliziotti chiamati nella capitale catalana, per un totale di duemilatrecento ufficiali della polizia nazionale e milleduecento guardie civili, più quattromilacinquecento agenti del Mossos d’Esquadra.

Per questo incontro, la Spagna ha temporaneamente (dal 28 aprile al 4 maggio) sospeso il trattato di Schengen [it] alla frontiera con la Francia.

Barcellona, polizia cittadina

Barcellona, polizia cittadina. http://t.co/QlZ3g0bJ

@premsaindignada: Jueces para la Democracia “suspender Schengen es de Estado democrático miope” http://bit.ly/BienvenidoMrBCEweb #bienvenidoMrBCE  http://bit.ly/J2ccqP

@premsaindignada [ca]: Giudici per la Democrazia: “sospendere Schengen è tipico di uno stato democratico miope.” http://bit.ly/BienvenidoMrBCEweb [ca] #bienvenidoMrBCE [ca] http://bit.ly/J2ccqP [es].

Sempre tramite Twitter, la polizia stessa ha avvertito i cittadini in maniera estremamente paternalistica:

@policia: Recordad: Hasta el viernes, 4, suspendido Tratado Schengen y restablecidos los controles fronterizos en España y se refuerzan en #Catalunya

@policia [es]: Ricordate: Il trattato di Schengen è sospeso fino al 4 maggio, vengono ristabiliti i controlli alle frontiere in Spagna e sono rinforzati in #Catalunya [es].

La sospensione del trattato è dovuta a ragioni politiche, nell'eventualità di scontri violenti tra i cosiddetti gruppi antisistemici e le forze addette alla sicurezza durante il vertice. È stato uno spiegamento maggiore di quello delle Olimpiadi di Barcellona del 1992: dai cecchini posizionati nell’Arts Hotel – dove risiedevano i ministri dell'economia –  ai controlli casuali eseguiti fermando le persone per la strada e ispezionandone le borse.

Questo spiegamento ha dato come esito dieci arresti alla frontiera, il divieto di ingresso in Spagna per diciotto persone, e più di centoventiseimila controlli (verifica delle carte di identità e persino perquisizioni delle auto) a persone che tentavano di superare la frontiera [es]. Sono state arrestate anche persone con carichi pendenti.

Reparti antisommossa, Barcellona

Reparti antisommossa, Barcellona http://pic.twitter.com/o5kLKIhe

Durante il vertice, a Barcellona non ci sono stati gli scontri attesi, poiché la città ha voltato le spalle ai partecipanti all'incontro; ad ogni modo, in misura maggiore o minore, c'è stata qualche protesta:

@Acampadabcn; Recordar mostrar vuestro rechazo al BCE a las 21:00h en forma de cacerolada… Que nos oigan! http://bit.ly/cassoladaBCE #CassoladaBCE

@Acampadabcn [es/ca]: Non dimenticate di manifestare il vostro rifiuto verso la BCE alle 9:00 p.m. in forma di cacerolada…facciamoci sentire! http://bit.ly/cassoladaBCE [es] #CassoladaBCE [ca]

Il 3 maggio c'è stata una manifestazione studentesca contro i tagli all'università pubblica e l'aumento delle tasse di iscrizione. Nonostante la manifestazione fosse pacifica, i leader politici al comando si sono comportati come dei bulli quando hanno ordinato ai reparti antisommossa di circondare gli ultimi manifestanti e di rivolgersi a loro in modo provocatorio, come si può osservare in questa foto e in questo video.

Studenti manifestanti

Studenti manifestanti completamente circondati dai reparti antisommossa. http://imgur.com/tQ2cc

Un commento sull'account youtube del video dice:

Yo estuve allí y te lo puedo explicar. Al final de una manifestación pacífica sin altercados, un grupo reducido de esa misma manifestación decidimos seguirla hasta una universidad de la zona donde había comida y actos por el tema de la subida de las tasas universitarias. A la altura de plaza Cataluña la policía que nos iba persiguiendo en furgonetas nos rodean sin ningun motivo, nos encierran con coacción y nos empiezan a grabar e intimidar.

Io c'ero e posso spiegarvelo. Alla fine di una manifestazione pacifica priva di incidenti, un gruppo ridotto ha deciso di proseguire fino alle vicinanze dell'università, dove c'era del cibo e qualche iniziativa contro l'aumento delle tasse di iscrizione. Quando abbiamo raggiunto plaza Cataluña, la polizia, che ci stava seguendo nei furgoni, ci ha circondato senza motivo; chiudendoci forzatamente e iniziando a riprenderci e a intimorirci.

Questo è il modo in cui viene rispettato il diritto a manifestare in Spagna:

http://www.youtube.com/watch?v=HLVUCGactac

La Banca Centrale Europea (BCE) con il suo capo, Mario Draghi, che è stato direttore generale della Banca Mondiale e vice-presidente europeo della Goldman Sachs, ha chiesto alla Spagna di proseguire con le riforme in corso e con gli aiuti alle banche.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.