chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Cina: campagna di “pulizia” dei residenti illegali stranieri

Secondo la polizia di Pechino, qui vivrebbero attualmente circa 200.000 residenti stranieri. Dal 15 maggio 2012, il governo locale ha iniziato una campagna di “pulizia” dei residenti illegali stranieri. La stampa locale afferma che questa campagna è in reazione alla violenza sessuale [en, come gli atri link, eccetto ove diversamente segnalato] perpetrata da un cittadino britannico l'8 maggio del 2012 nella capitale.

Richieggiando la campagna ufficiale, Yang Rui, conduttore della televisione di Stato China Central Television [it], in un sito micro-blogging cinese Sina Weibo[it] ha definito gli stranieri come ‘spie’, ‘spazzatura’ e ‘prepotenti’. Ha anche definito ‘stronza’ Melissa Chan, la corrispondente di Al Jazeera a Pechino, espulsa[it] dal governo a inizio maggio, e ha proposto l'espulsione di altri rappresentanti della stampa estera. Ciò conferma in qualche modo le speculazioni [zh] che la campagna di rimozione dei residenti stranieri senza permesso abbia motivazioni politiche segrete, in particolare vista sullo sfondo della fuga del dissidente non-vedente Chen Guangcheng verso gli Stati Uniti.

Josh Chin, giornalista del “China Real Time Report”, sede cinese del Wall Street Journal, propone un articolo a riguardo includendo la seguente traduzione del commento di Yang Rui:

L'Ufficio di Pubblica Sicurezza vuole ripulire la Cina dalla spazzatura straniera: per arrestare la gentaglia straniera e proteggere le ragazze innocenti, devono concentrarsi sulle zone dei disastri (il distretto degli studenti) Wudaokou e (il distretto dei bar) Sanlitun. Tagliare le teste di serpente straniere. Chi non riesce a trovare un lavoro negli Stati Uniti o in Europa viene qui in Cina a rubarci il denaro, è coinvolto in traffici illegali e diffonde bugie per incoraggiare l'emigrazione. Queste spie straniere prendono di mira le ragazze cinesi per mascherare le loro attività di spionaggio, fingendosi turisti compilano mappe e dati GPS per il Giappone, la Korea e il resto del mondo occidentale. Siamo riusciti a mandare via quella stronza straniera e a chiudere la sede di Al-Jazeera’s Beijing. Dovremmo mettere a tacere coloro che demonizzano la Cina e rimandarli al loro paese.

Questa notizia ha attirato l'attenzione di Yang Rui che risponde [zh] su Sina Weibo come segue:

清扫洋垃圾,华尔街日报这么在意?暗示我排外,扯吧!在华的外国人渣不少,优秀的友好的和尊守中国法律的外国人也很多。甄别一下,打扫卫生,理性相处,中国人是非常好客的,有些好客得有些媚外,丧失了人格和国格。周末愉快,buddies, have fun on weekend

Come mai il Wall Street Journal si preoccupa così tanto di ripulire la Cina dall’ “immondizia straniera”? Che idiozia implicare che io sia xenofobo. In Cina, è vero, abbiamo parecchia gentaglia straniera ma anche molti stranieri che rispettano la legge. Dobbiamo distinguere tra i due e mandare via solo quelli che sono rifiuti della società, e riuscire a collaborare tra noi in maniera razionale. Il popolo cinese è conosciuto per la sua ospitalità. Alcuni di noi sono troppo ingenui e si fidano troppo degli stranieri fino al punto di perdere la propria personalità e l'orgoglio nazionale. Buon fine settimana, amici. (sic)

Charlie Custer, regista e blogger residente in Cina, considera oltraggiose queste posizioni, commentando nel suo blog:

E’ interessante che questo sfogo venga da Yang Rui, uno dei volti della campagna per il soft power (vedi) in Cina. “Dialogue” è un programma in lingua inglese, il che significa che è diretto agli stranieri in Cina e all'estero. Il fatto che il suo conduttore (o comunque uno di loro) sia apparentemente uno xenofobo razzista è probabilmente indicativo di quanto la campagna per il soft power in Cina possa avere successo.

Ma a parte questo, è incredibile che chi come lui ha avuto a che fare con stranieri per anni – proprio lui che è uno dei rappresentanti cinesi – sappia così poco su di noi e che creda in tali assurde menzogne…

Mr Custer ha richiesto alla CCTV di licenziare il presentatore xenofobo. A destra, il suo pamphlet online pubblicato e diffuso tramite Sina Weibo.

Per tutta risposta, Yang invita la polizia [zh] a fare controlli approfonditi sul blogger:

你那么激动,不自信,看来真的行为不端,有劣行,是该当垃圾被清扫出去,建议公安部门查一下他的背景。劝你冷静一下,看看博主另一篇围脖,我反对排外,特指那些少数洋流氓,洋垃圾,在自己国内找不到工作,来中国胡来的素质很差的外国人需要被驱逐出境。你对号入座,我的任务完成了。

Sei troppo emotivo. Soltanto i disadattati dal comportamento anomalo possono essere così privi di autostima. Suggerisco che l'Ufficio di Pubblica Sicurezza faccia un controllo completo sul tuo passato. Ti suggerisco di calmarti e leggere gli altri miei post su weibo. Sono contro la xenofobia e parlavo soltanto di quegli stranieri prepotenti e criminali che non riescono a trovare un lavoro nel loro paese. Quegli stranieri che si comportano discutibilmente e non hanno un senso morale devono essere cacciati via dal nostro paese. La scelta della tua posizione è ovvia; ho compiuto la mia missione.

Diversi netizen cinesi sono al corrente della posizione di Yang all'interno della macchina da propaganda e hanno
sfidato la sua idiozia.

Tuttavia, molti netizen sostengono la politica di pulizia dagli stranieri del governo su Weibo, con sentimenti infiammati da numerose notizie nei media locali di attività criminali e comportamento abusivo da parte di singoli stranieri, come questo increscioso incidente su un treno. Seguono alcuni commenti tipici apparsi sotto la tag popolare di Sina Weibo: #Beijing clean out illegal foreign residents# (#北京清理非法居留外国人#):

@网游快报:#北京清理非法居留外国人#在清理 “三非”老外的同时,也要严加管教,那些合法的外国人,让他们知道 来了中国就要给我老实本分的 遵守中国法律 !

@网游快报:Oltre a ripulire il paese dagli ‘immigrati illegali’, dobbiamo educare quelli legali. Facciamogli capire che si devono comportare con umiltà e rispettare la nostra legge.

@随他去_盛儿: #北京清理非法居留外国人#早就应该这样。不止北京。其他地方也应该这样!中国平时对他们太好了!我们对他们友善。他对我们友善么!都敢在中国的土地欺负中国人了!!可悲中国人却不敢帮中国人!!

@随他去_盛儿: Il governo avrebbe dovuto esercitare la sua autorità molto tempo fa. Questo approccio all'immigrazione dovrebbe essere esteso ad altre città, non solo Beijing. Siamo troppo tolleranti verso di loro. Mentre noi li trattiamo come amici, loro non ricambiano il favore. Stanno cominciando a non rispettare i cinesi anche all'estero. Trovo patetico che il popolo cinese non faccia nulla per difendersi.

@复活的恺撒:#北京清理非法居留外国人#希望来中国骗姑娘、骗钱、骗声望的外国渣滓全部被朝鲜捉去做苦力。

@复活的恺撒:Vorrei che tutti gli stranieri canaglie, che ci rubano donne, denaro e reputazione fossero deportati nella Korea del nord come schiavi.

Jane Ellis ha contribuito al post.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.