chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Spagna: iniziativa online per giudicare i responsabili della crisi

Dopo l'uscita di Rodrigo Rato dalla direzione dell’entità finanziaria Bankia, con una buonuscita milionaria e senza alcun tipo di spiegazione sul perchè la banca si trovi nell'attuale situazione, gruppi di attivisti vicini al movimento 15M hanno creato la piattaforma digitale 15mparato [es, come tutti gli altri link eccetto dove diversamente specificato] attraverso la quale vorrebbero avvicinarsi al modello islandese, chiedendo che i colpevoli della crisi diano spiegazioni, in quanto ritenuti fautori dell'attuale crisi economica come responsabili delle più grosse realtà finanziarie.

Su Twitter è stato creato l'hashtag #nurembergfinanciero [Norimberga finanziaria] con cui si intendono diffondere le cause e i nomi dei colpevoli della crisi:

@DRYmadrid: I crimini economici dovrebbero essere condisiderati lesivi dell'umanità. Questa crisi è il prodotto di un macabro piano #nurembergfinanciero

@Psicodromo: Ricercati per il #NurembergFinanciero? pic.twitter.com/HeBk24w4
Alti dirigenti bancari e buonuscite percepite

Alti dirigenti bancari e buonuscite percepite.

Contemporaneamente, su Twitter si preparava la realizzazione di #15MpaRato con il quale presentare all'opinione pubblica la pessima gestione dell'ex presidente di Bankia ed ex-presidente del Fondo Monetario Internazionale (FMI), istituzione dalla quale si è dimesso prima della fine del mandato, che questa settimana ha criticato pubblicamente.

@madrilonia: Se non lui, chi? Se non ora, quando? Se non siamo tutti noi, chi altro? Smontiamo questo truffatore, #15MpaRato #hagamoscomoIslandia

Un estratto dalla rete 15mparato:

Bankia c'è solo da due anni; come può essere che#RR [Rodrigo Rato] lasci già il suo incarico, in fretta e furia e ricevendo una buonuscita milionaria (€2,1 milioni) senza che nessuna istituzione gli abbia posto nessun tipo di domanda, nessuno abbia chiesto spiegazioni, nessuno abbia preteso indagini? La classe politica spagnola è d'accordo nel coprire qualsiasi cosa sia successa, e il fatto più preoccupante è che lo farà nuovamente.

Perchè si dà ancora credito a #RR e alla sua opinione economica se ha lasciato il FMI senza terminare il mandato e con una relazione che demolisce la sua gestione nel terribile momento in cui si è scatenata questa “crisi”?

Perchè Bankia durante la breve esistenza sotto la presidenza di #RR è stata la banca più implacabile con chi aveva un mutuo ed è stato danneggiato poichè non ha autorizzato la datio pro soluto [it]?

Ricercato Rodrigo Rato, colpevole della crisi e saccheggiatore di Bankia. Immagine: Antonio Marín Segovia.

Ricercato Rodrigo Rato, colpevole della crisi e saccheggiatore di Bankia. Immagine: Antonio Marín Segovia.

Attraverso la piattaforma di denuncia miniLeaks si pensa di realizzare un piano quinquennale cittadino (2013-2017) attraverso cui perseguire i seguenti obiettivi:

  • Anno Uno (2013): Dispositivo online per raccogliere informazioni che qualsiasi cittadino possa avere su Rodrigo Rato; un dispositivo legale e informativo. Obiettivo dell'anno 1, nell'anniversario del 15m: rendere pubblici più di 4000 documenti trapelati, ordinati, e tutte le prove necessarie, frasi satiriche, immagini e illusioni ottiche con informazioni veritiere.
  • Anno due (2014) Rodrigo diventa lo zimbello di tutti. L'impunità è finita. Per Rodrigo Rato ormai diventa insopportabile vivere in Spagna. Rodrigo in esilio.
  • Fine del piano quinquennale, anno 2017: Se Rato è responsabile di una truffa ai danni del popolo spagnolo (come ministro, come banchiere o come qualsiasi altra cosa), nel 2017 faremo in modo che venga condannato secondo quanto dimostreranno le prove presentate.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.