chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Messico: scalare le montagne per combattere la crisi idrica

Aumentare la consapevolezza sulla crisi idrica e igienico-sanitaria a livello globale e raccogliere i fondi necessari a garantire acqua potabile per tutti, rappresenta di sicuro una grande sfida. Jake Norton, fondatore di Challenge21, ha intenzione di raggiungere questo obiettivo arrampicandosi sulla cima delle tre vette più alte di ogni continente. Attraverso i due video che seguono, scopriamo in che modo sta portando avanti la sua impresa.

 


 

Recentemente, si è arrampicato fino a raggiungere la cima della terza vetta più alta del Nord America, Pico de Orizaba (Messico). Josh Wolff ha documentato la scalata, la sua prima in assoluto, attraverso un post e un video sul blog di viaggio Gadling [en, come gli altri link, eccetto ove diversamente indicato].

La mia ultima avventura mi ha portato in Messico, al confine degli Stati Puebla e Veracruz, per provare a scalare lo stratovulcano Pico de Orizaba [it], che rappresenta la terza vetta più alta del Nord America (5610 m), nonché la vetta più alta del Messico.

Non è stata una semplice scalata: oltre all'altitudine, c'era anche una giusta causa. L'alpinista professionista Jake Norton e il gruppo di Challenge 21 hanno intenzione di scalare le 21 vette più alte del mondo, in nome dell'acqua pulita e dei servizi igienico-sanitari per le popolazioni più bisognose. Si tratta di una delle questioni più urgenti dei nostri giorni. Ho deciso quindi di impegnarmi per una giusta causa e ho fatto richiesta per unirmi a Jake in Messico.

 


 

Il progetto, che durerà dai 3 ai 4 anni, si è avviato molto bene: sono già state conquistate 7 vette, compresi l'Everest, il Kilimangiaro, lo Stanley e le tre vette del Nord America. Nel canale YouTube di Challenge21 ci sono diversi video della spedizione sull'Everest, alcuni dei quali mostrano anche i servizi igienico-sanitari dell'Everest Base Camp. Attraverso il sito, si possono trovare maggiori dettagli in merito alle spedizioni, le modalità per effettuare donazioni all'organizzazione Water for People e diversi link per seguire i progressi del progetto.

Le spedizioni intraprese da Jake Norton e Challenge21 sono finanziate integralmente da fonti esterne. Le donazioni a Water For People, vengono quindi destinate completamente a questa associazione e ai suoi programmi su scala mondiale. I fondi raccolti tramite Challenge21 per Water For People non verranno in alcun modo utilizzati per coprire i costi delle spedizioni o qualsiasi altra cosa inerente al progetto Challenge21.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.