chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Siria: sostegno (multilingue) alla rivolta anche online

Le proteste dei cittadini siriani non riguardano solamente il territorio, nei viali di Daraa e nella cittadella di Aleppo. Una battaglia importante importante si svolge on line, tra gli antagonisti e i sostenitori del regime, e questa battaglia è senza quartiere.

Dato che internet è praticamente accessibile in tutto il pianeta, la rivolta siriana si è globalizzata, con informazioni diffuse praticamente non appena si svolgono gli eventi sul posto.

I siriani che vivono all'estero e gli amici del Paese (qualunque sia il loro ambiente sociale) contribuiscono a diffondere queste informazioni in quasi tutte le lingue.

Solo su Facebook si trovano centinaia di pagine e di gruppi, in greco, tedesco, turco, spagnolo (qui e qui), italiano, giapponese e in molte altre lingue.

Tra le pagine che meritano di essere citate figura la pagina “Syrian Revolution in the Languages of the World” (Rivoluzione siriana nelle lingue del mondo) e “Free Syrian Translators” (Traduttori siriani liberi).

Un'altra pagina abbastanza popolata su facebook è intitolata “La Rivoluzione Siriana in Francese” e i suoi amministratori cercano di distinguersi dalla altre pagine postando citazioni di intellettuali, foto, caricature, quadri, che ritraggono la situazione, così come petizioni on line.

Li abbiamo intervistati per conoscere i motivi che li hanno spinti a creare questa pagina, in francese, e come pensano di dare una mano virtuale alle rivolte.
GV : Chi c'è dietro questa pagina ?

Quattro persone 2 uomini, 2 donne siriane e françesi – dall'interno del paese all'estero -profondamente legati alla causa della rivoluzione.

GV: Perché avete deciso di creare una pagina facebook ?

E’ il mezzo di comunicazione più efficace per toccare il più gran numero di internauti, siriani o stranieri, su ciò che succede nel nostro paese devastato, annientato da un regime barbaro e sanguinario.

GV : A chi si indirizza questa pagina ? Perché è in francese?

A tutta la comunità francofona, la diaspora siriana,tutti coloro che vicini o lontani si interessano alla nostra rivoluzione. Sono state create numerose pagine in arabo, in inglese, abbiamo giudicato giudizioso indirizzarci alla comunità francofona. Per molti siriani la lingua francese costituisce la seconda lingua, inoltre è il paese dei diritti dell'uomo e della prima rivoluzione popolare (1789). D'altronde in copertina abbiamo il dipinto di Delacroix, “La libertà che guida il popolo” con, ovviamente lo stendardo della Rivoluzione siriana.

Dipinto di Delacroix – con bandiera siriana

GV :Quali sono i contenuti proposti in questa pagina?

Oltre una rassegna stampa quotidiana, cerchiamo di pubblicare più informazioni possibili, articoli, analisi politiche. ecc. che toccano da vicino o lontano la rivoluzione siriana. Pubblichiamo anche molte foto, caricature,manifesti, dipinti, video, che riguardano la Siria, la creazione artistica è di una ricchezza indescrivibile. Le traduzioni dei testi e dei manifesti fedeli all'originale vengono curate da noi. Poniamo una particolare attenzione all'affissione delle fonti, all'origine della pubblicazione o al nome dell'artista. Così, attraverso il testo e l'immagine riusciamo a far rendere conto degli eventi, della loro evoluzione in Siria.

GV: Come giudicate le interazioni con i netizen sulle proteste siriane?

Sono sempre più numerose, il loro numero cresce in maniera inaspettata, in questo momento abbiamo una portata di circa 5.000 persone, e supera i 3 600 aderenti. La maggior parte commenta gli eventi con più pertinenza, condivide molte immagini e pubblicazioni.

GV : Avete già ricevuto delle minacce in ragione di ciò che pubblicate ? 

Si. Certo ne riceviamo. Qualche volta insulti, commenti di odio, pro regime, che ovviamente cancelliamo.Una certa deontologia regola la nostra pagina, niente insulti,niente video o immagini sconvolgenti et un motto chiaramente visibile : UNITA’ LIBERTÀ’ DIGNITÀ’

GV: Avete un partenariato con altre pagine web o lavorate soli?

Per molto tempo abbiamo lavorato soli, ma da qualche mese, siamo estremamente sollecitati da altre pagine che vorrebbero collaborare con noi, dato il grande successo che riceviamo dalle nostre pubblicazioni. Tutti gli orizzonti confusi, lavoriamo con belgi, canadesi, francesi e ovviamente siriani.

GV : Secondo voi di cosa c'è bisogno affinché la Rivoluzione siriana sia conosciuta da un più vasto numero di persone?

Un MOBILITAZIONE internazionale DEI POPOLI affinché si fermi il genocidio del popolo siriano!!!!! Siamo disillusi, delusi e disperati dall'inutilità della comunità internazionale che guarda e LASCIA FARE lo sterminio di un popolo che rivendica la sua liberazione dal dominio dell'oppressione e della dittatura ! I siriani non hanno niente da aspettarsi dai governi, da 18 mesi di questa rivolta popolare, l’ONU – a proposito a cosa serve ? -, i governi hanno dimostrato la loro incapacità di aiutare il nostro paese. Se solamente i popoli potessero esercitare pressione sui loro governi, manifestando, facendo sciopero mobilitandosi… può essere che il sangue dei siriani massacrati in massa possa smettere di sgorgare?
Per il popolo siriano : è fondamentale dare una voce, ora più che mai, ai siriani che hanno fatto la scommessa su una mobilitazione popolare e democratica e che si sentono sfavoriti in quanto solo la voce delle armi e dei cannoni trova un eco in Occidente

GV : Non siete preoccupati che le informazioni che circolano in altre lingue, come l'arabo deformino i fatti? Traduzioni sbagliate, errata comprensione della realtà ?

Assolutamente no! Riguardo la nostra pagina e nonostante nessuno di noi sia un “professionista” del giornalismo, noi pubblichiamo solamente fatti verificati e ritoccati. Perfettamente bilingue, ci sforziamo di rendere più fedele possibile l'immagine della realtà in Siria.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.