chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Kenya: proteste di gruppi religiosi fanno ritirare spot TV sull'uso del preservativo

Una pubblicità progresso [en, come i link successivi, eccetto ove diversamente indicato], che promuove l'uso del preservativo per combattere la diffusione del virus HIV e di altre malattie sessualmente trasmissibili in Kenya, è stata ritirata dalla programmazione a seguito delle grida di protesta dei capi religiosi del paese.

Lo spot, che mostra una donna mentre consiglia ad una sua amica sposata di utilizzare il preservativo nelle sue relazioni extraconiugali, era stato sponsorizzato dal ministero della salute del Kenya così come dalle organizzazioni governative per gli aiuti internazionali allo sviluppo, USAid e UKAid.

Il ministro della salute del Kenya, Peter Cherutish, ha dichiarato alla BBC che lo spot è stato creato perché il 30% delle coppie sposate intrattengono relazioni extraconiugali. Le Nazioni Unite stimano che quasi 1,6 milioni di persone sui 41,6 milioni di abitanti del paese hanno contratto e convivono con l'HIV.

Gli esponenti religiosi sia cristiani che musulmani hanno condannato questo spot che a loro avviso incoraggia l'infedeltà.

Nonostante il ritiro di tale pubblicità dalla programmazione, il video è ancora disponibile su Youtube [swahili]:

L'autore del blog The Squared Factor ha dichiarato che la pubblicità progresso centra il bersaglio in un articolo intitolato “Sikio la kufa halisikii Condom” [swahili]. Il titolo, che può essere tradotto con “Il preservativo non fa effetto su un orecchio sordo” è un gioco di parole che rimanda ad un proverbio swahili “la medicina non fa effetto su un orecchio sordo”:

I will not beat around this bush. This mpango wa kando [extra marital affairs] bush business. And I frown at those clamoring for the recent TV ad titled weka condom mpangoni [use condom when engaging in extra marital affairs], to be withdrawn from the airwaves.

The message of this particular ad has unexpectedly tugged at the hem of society’s skirt: if you can’t abstain or commit to one partner, then use a condom if you care about your loved ones. Caring in this context alluding to avoiding pre marital pregnancies, and contracting STI’s- among them HIV and the related adverse effects it has on the family and society at large.

Non intendo girarci intorno. Il punto è questo “mpango wa kando”[relazioni extraconiugali]. Ma, mi limito a guardare storto tutti quelli che chiedono che tale spot, “weka condom mpangoni”[utilizzate il preservativo nelle relazioni extraconiugali], sia ritirato dalla programmazione.

Il messaggio di questo spot ha toccato la sensibilità della società: se non riuscite ad astenervi o ad impegnarvi con un solo partner alla volta, allora utilizzate un preservativo se davvero tenete ai vostri cari. A tal proposito, vi suggerisco di evitare le gravidanze prima del matrimonio, di contrarre le malattie sessualmente trasmissibili come l'HIV con tutti gli effetti collaterali che ne conseguono e che sono difficili da affrontare per la famiglia e per la società in generale.

I cittadini del Kenya hanno lasciato alcune opinioni riguardo allo spot su twitter sotto l'hashtag #CondomMpangoni. Numerosi sono stati i commenti pro e contro.

“victor-MUFC” (‏@victorbmc) non ha apprezzato lo spot e scrive:

‏@victorbmc: Questo spot è disgustoso.

Segue il commento: @MacOtani: Wow, quindi ora che lo spot #CondomMpangoni non passa più in TV vuol dire che siamo tutti al sicuro, è così?! #SwalaNyeti

Mathias Ndeta (‏@MNdeta) esorta tutti coloro che si sono opposti allo spot di ammettere la verità:

‏@MNdeta: Secondo me, lo spot #CondomMpangoni dovrebbe continuare ad essere trasmesso, quelli che si oppongono sono degli impostori, guardiamo in faccia la realtà.

“z’ Ghost Buster” (‏@TheMumBi) mette in guardia:

‏@TheMumBi:Nascondiamo troppo spesso la testa sotto la sabbia. Grazie #CondomMpangoni.. ci permetti di parlare di argomenti che preferiamo evitare.

Paul (‏@M45Paul) sottolinea il fatto che la decisione di ritirare lo spot non ha fatto altro che promuoverlo ancora di più:

‏@M45Paul: Censurare lo spot #CondomMpangoni gli consacra di fatto più notorietà di quanta ne avrebbe mai avuta.

“Pastor Wa” (‏@Pastor_Wa) consiglia:

‏@Pastor_Wa: A tutti coloro che guardano questo spot, dovreste sentirvi così indignati da dover pensare “Io valgo molto di più” #CondomMpangoni

“Kizzy K*” (‏@boobykizzy) chiede:

‏@boobykizzy: #condommpangoni => Cosa sono diventate la dignità, la morale e tutto il resto? Dobbiamo biasimare i media? Dovremmo occuparci di questa questione?

Infine, “AverageKenyan” (‏@AverageKenyan) considera:

‏@AverageKenyan: #Condommpangoni, non neghiamo che la complessa società africana non è favorevole a dichiarare pubblicamente l'infedeltà, anche se è di fatto è una realtà.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.