chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Iran: grave carenza di anestetici negli ospedali

Vignetta di Firoozeh Mozafari per il sito web del notiziario iraniano Khabaronline, Traduzione delle parole: [Il dottore al paziente]: "Signore, per favore collabori e perda i sensi. Dobbiamo fare il nostro lavoro!"  source: http://khabaronline.ir/detail/282196/comic/cartoon

Vignetta di Firoozeh Mozafari per il sito web del notiziario iraniano Khabaronline, Traduzione delle parole: [Il dottore al paziente]: “Signore, per favore collabori e perda i sensi. Dobbiamo fare il nostro lavoro!”

Il panico serpeggia negli ospedali iraniani da quando il 15 marzo 2013 le autorità sanitarie del Paese hanno confermato [fa, come tutti i link seguenti] una seria carenza di anestetici a livello nazionale che impedirebbe le operazioni salvavita sui pazienti.

Kheirollah Gholami, un farmacista di Teheran, è stato citato frequentemente per aver affermato: “Se la situazione resta in stallo, non sappiamo proprio cosa fare. Non si possono anestetizzare i pazienti prendendoli a martellate.”

I blogger e netizen iraniani sono insorti. Mana Neyestani, noto vignettista dissidente iraniano, ha creato questa vignetta per il sito web Mardomak:

Vignetta di Mana Neyestani

Vignetta di Mana Neyestani. Traduzione da destra a sinistra 1) “L'anestetista sta facendo del suo meglio…” 2) “C'era una volta un leone che viveva in una giungla….” 3) [il paziente] “Accidenti a voi e alle vostre sanzioni!” — [parole sul giornale] “Il capo dell'Associazione degli Anestetici: “Gli anestetici sono diventati una rarità.”

Il blogger iraniano Dara attacca la Repubblica Islamica per aver deluso la gente in ogni modo possibile:

In alcuni ospedali dislocati su tutto il territorio nazionale le sale operatorie sono state chiuse per carenza di anestetici, la penicillina contraffatta importata dalla Cina si porta via la vita dei nostri compatrioti, il valore del dollaro americano corrisponde ancora alla cifra enorme di 35.000 riyal ed i prezzi elevati spremono le persone ad un tale limite che sembra che lo shopping di questo capodanno [Nowruz, il capodanno persiano] sarà ricordato tra i più foschi degli ultimi anni. E in periodi come questo c'è ancora gente che parla di partecipare alle elezioni. Diciamocelo seriamente, che cosa sperate che possiamo eleggere quando a tutto ha già pensato il Leader? […] Per chi dovrei votare quando non posso neppure ricevere l'anestesia in sala operatoria?

 

Mohsen Sazgara dice su Twitter:

Secondo un funzionario di alto livello nella facoltà di medicina dell'Università di Teheran, se questa situazione continua, saremo costretti a chiudere le sale operatorie.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.