chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Paraguay: ‘orchestra riciclata’ in un documentario via Kickstarter

I bambini di Cateura, una favela alla periferia di Asunción, vivono circondati dalla spazzatura — ma qui, dove un violino costa più di una casa, il musicista Fabio Chavez sta trasformando la vita di questi bambini, insegnando loro a suonare con degli strumenti ricavati dai rifiuti.

Attualmente un gruppo di cineasti sta realizzando un documentario sulla loro storia e per questo si è rivolto a Kickstarter [it], noto web di crowdfunding per progetti creativi.

La pagina del progetto [en, come i link successivi tranne ove diversamente indicato] su Kickstarter descrive il film “Landfill Harmonic” (“discarica armonica”) come “una bellissima storia sul potere della musica, che evidenzia anche due problemi cruciali al nostro tempo: la povertà e l'inquinamento da rifiuti”.

Il mondo produce circa un miliardo di tonnellate di rifiuti all'anno. Coloro che vivono accanto e di spazzatura sono i poveri – come gli abitanti di Cateura. E ora la gente la sta trasformando in qualcosa di bello. Landfill Harmonic segue l'orchestra, diffondendo al mondo un commovente spettacolo sulla trasformazione della spazzatura in musica.

L'obiettivo è quello di raccogliere 175.000 dollari per finanziare due viaggi della produzione. La conclusione del documentario è prevista entro la fine del 2013, e la raccolta ha superato 21.000 dollari in 44 giorni di campagna online.

Ecco di seguito un'anteprima del film su Vimeo:

L'idea del film “Landfill Harmonic” è nata nel 2010, dopo che il produttore esecutivo Alejandra Amarilla Nash e la produttrice Juliana Penaranda-Loftus hanno scoperto l'orchestra, facendo delle ricerche per un documentario sui bambini svantaggiati del Paraguay. La pagina Facebook del film spiega le condizioni di vita dei bambini di Cateura:

Cateura, in Paraguay è una città costruita fondamentalmente in cima a una discarica. Gli abitanti frugano nell'immondizia alla ricerca di qualcosa da vendere e i bambini rischiano spesso di finire vittime della tossicodipendenza e di gang criminali. Quando Fabio, il professore di musica, ha lanciato un programma di educazione musicale per i bambini di Cateura, c'erano più studenti che strumenti musicali.

Molti internauti nel mondo sono stati colpiti dalla storia della Recycled Orchestra. Su Vimeo, Susan McGraw Keber scrive:

Eccezionale… Mi ha fatto commuovere… Noi che abbiamo così tanto e buttiamo via tanto… Questo è un esempio che tutti noi dovremmo vedere e ascoltare!

TheGate-Web commenta:

Realmente conmovedor. Y pensar que la gente se queja por tantas estupideces, mientras estos muchachos, sin ningún tipo de posibilidades, tienen la voluntad y el ingenio de crear magia sacando notas celestiales a través de sus rudimentarios instrumentos. Gracias por la lección, aún nos queda mucho por aprender.

Veramente commosso. E pensare che le persone si lamentano di così tante cose stupide, mentre questi bambini, senza alcun tipo di possibilità, hanno la volontà e l'ingenuità di creare la magia, facendo uscire dai loro strumenti rudimentali note musicali celestiali. Grazie per la lezione, abbiamo ancora molto da imparare.

Alcuni studenti di musica del Paraguay mostrano i loro strumenti creati dai rifiuti. Foto condivisa su Facebook dalla Landfill Harmonic

Strumenti musicali creati dai rifiuti (dalla pagina Facebook dalla Landfill Harmonic)

Per saperne di più sul progetto, basta andare sulla relativa pagina di Kickstarter e/o seguirlo su Facebook.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.