chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Ucraina: la storia di un'anziana al mercato commuove il web

Il 13 marzo scorso la giornalista Olena Danko ha condiviso sulla propria pagina Facebook un breve post [uk, come i link successivi, tranne dove altrimenti indicato] su un suo incontro al supermercato con una vecchietta che aveva appena i soldi necessari per comperare una patata. Un triste episodio di quotidianità non poi così insolito e senza elementi di sorpresa per chi è venuto in contatto, anche solo per un breve periodo, con la vita in Ucraina. Danko non si aspettava che il suo commento avesse alcun effetto, e voleva semplicemente dar sfogo alla tristezza e alla frustrazione per la situazione nel Paese. In molti hanno invece trovato la sua storia degna di essere condivisa, e in poche ore la vicenda è rimbalzata da un lato all'altro del Paese.

A due giorni dal post su Facebook, ecco come appariva la lista dei rilanci:

La vicenda che ha destato tale scalpore ha avuto luogo a Brovary [en], un sobborgo di Kiev:

Vado a fare la spesa. Al reparto frutta e verdura del supermercato vedo una vecchietta che pesa una (!) patata! La povera commessa è rimasta impietrita, come me del resto. La vecchietta mi dice che dopo aver pagato l’affitto, le bollette e le medicine deve sopravvivere con quello che resta. Questa volta non ha che i soldi per una patata e un quarto di pane nero. Resto scioccata. Allora riempio velocemente una borsa di patate, la pago e la consegno alla vecchietta in procinto di pagare. La vedo imbarazzata, ma poi mi ringrazia caldamente e si mette a piangere. Sono tornata a casa in lacrime. La borsa di patate mi è costata solo 6 hrivnie [circa 50 centesimi]. Ma che diavolo di Paese è questo, dove dei lampadari [nella [residenza presidenziale di Mezhyhirya] [en] costano milioni, gli orologi dei parlamentari costano centinaia di migliaia di dollari, dove si riciclano miliardi [con riparazioni stradali fantasma], e dove invece una vecchietta va a pesare una sola patata? Ma dove diavolo sono i vostri [miglioramenti]? [Vi meritate tutti di essere messi al rogo]!

Screenshot della storia di Olena Danko a due giorni dalla pubblicazione.

Screenshot della storia di Olena Danko a due giorni dalla pubblicazione.

Ecco alcuni commenti alla vicenda.

Nataly Levina scrive [ru]:

Il Paese va a rotoli… Da una parte anziani ridotti alla fame, bambini maltrattati, se non gettati via, animali torturati selvaggiamente o lasciati morire, genitori che perdono la testa davanti alla propria incapacità di aiutare i figli malati, anche se a [volte basterebbero 1000 dollari]. E dall'altra palazzi che costano miliardi, macchine sportive, yacht, accessori di lusso, orologi borse e vacanze, tutte cose che salverebbero la vita di più di un bambino…

Oleksandr Zorya commenta:

Ma non è perché il Paese sia così e basta! Il fatto è che la gente manca di autostima. Perché se ne avessero, già [nell'estate del 2012], al [campionato europeo UEFA 2012], avremmo dovuto giocare a calcio con le teste dei [membri del Partito delle regioni[it]], e alle finali almeno con la teste del [Presidente Viktor Janukovyč [it]]!

Ira Alymova scrive [ru]:

Il governo spende più di un milione al giorno e una vecchietta si compera una patata al giorno perché non ha abbastanza soldi! Ma che razza di Europa [è questa]!?

Larysa Masykova commenta:

Ecco un miglioramento… All'estero ho visto più di una volta i pensionati tedeschi andare a passeggio, fare i turisti, scattare foto ai monumenti. Hanno i soldi, il coraggio e la dignità per farlo. E come vivono invece i nostri anziani quello che rimane della loro vita, specialmente quelli che sonon soli?…

Lora Prykhodko dice [ru]:

- Il governo dice: adesso si vive meglio.
– Siamo felici per voi, risponde la gente.

Natalka Fedechko scrive:

Quanto verrebbe a costare l'orologio del Primo ministro [Mykola Azarov] [convertendo il prezzo in patate?] […]

Sergei Gorbachevsky commenta [ru]:

Mia madre [ha fatto la maestra per 50 anni], ha una pensione mensile di 1.000 hrivnie [poco più di 100 euro].

Alex Siriy aggiunge:

Esatto, e i comunisti [il deputato Oksana Kaletnik] hanno un orologio da $24.000 [ru].

L’utente Yarema Dukh non sembra soddisfatta delle reazioni alla storia di Danko:

[…] Insomma gente, vivete in Ucraina o no?

Non li vedete ogni giorno i poveri pensionati al mercato, nei negozi, o chiedere l’elemosina davanti alla propria casa?
Domani fate qualcosa per aiutare il vostro vicino o una vecchietta a caso, oppure andate davvero a “mettere al rogo i politici”.

E poi scrivetelo su Facebook, contando i rilanci.
Perché adesso in questo paese non si fa che rilanciare, rilanciare e rilanciare online. […]

Anche Katya Mykhaylova, è convinta [ru] che la gente dovrebbe darsi da fare anche offline per aiutare chi ha bisogno:

Amici e generosi! Organizziamo una flashmob di soccorso questo sabato! Ognuno porti una borsa di soccorso con generi alimentari e alle 10 del mattino precise (o alle 11, o a mezzogiorno) scendiamo in strada e diamo la borsa a una persona anziana bisognosa, con augurio di buona salute.

Una borsa di soccorso costa circa 40 hrivnie [circa 4 euro] e include una scorta di 10 giorni per una persona anziana:

- grano saraceno
– [latticini]
– patate
– carote

1 chilo ciascuno, magari due chili di patate. Sono contenti quando ce ne sono tante.

Sarebbe anche bello aggiungere una zucca, del burro, delle mele, un pollo.

Ehi voi, in tutte le città, in ogni famiglia! Cominciamo a dare una mano a chi ne ha bisogno. […]

Se riuscissimo a trovare […] 100 persone cortesi e premurose in 10 citt, la vita di 1000 anziani soli diventerebbe più facile… per circa due settimane. E poi dovremo ricominciare a riunire borse e amici, affinché il numero cresca.

[…]

Ci vediamo sabato… [nei negozi], ai mercati, […] accanto alle vecchiette che vendoono roba alle fermate della metropolitana…

Un'anziana a Brovary, un sobborgo di Kiev. Foto di Veronica Khokhlova, 29 maggio 2008.

Un'anziana a Brovary, un sobborgo di Kiev. Foto di Veronica Khokhlova, 29 maggio 2008.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.