chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Myanmar: preoccupante fenomeno di bambini che sniffano colla

L'abuso di inalanti attraverso l'uso di colla economica è un problema in peggioramento tra i bambini poveri del Myanmar. Yin Yin Hnoung, una studentessa dell'Università di Medicina di Mandalay, ha intervistato alcuni di questi bambini, e ha analizzato [my] le cause e l'impatto di questo particolare abuso di droga.

La studentessa ha cominciato descrivendo come ha visto alcuni bambini sniffare colla presso la pagoda Mahar Myat Muni, un famoso luogo turistico a Mandalay:

Un gruppo di bambini stava giocando all'ombra, presso la pagoda Maha Muni a Mandalay. (Avevano) tra i 5 e i 15 anni circa. […] Il loro lavoro quotidiano consiste nel chiedere l'elemosina ai pellegrini e ai visitatori, ricevere qualsiasi cibo venga dato loro e raccogliere contenitori di plastica usati. […] Se guardassimo con attenzione il gruppo di bambini che corre qua e là, ne troveremmo alcuni che dormono o schiacciano un pisolino. C'è una lattina di un marchio “televisivo” conosciuto come “TV Glue”. Dormicchiano mentre inalano (colla da) quel contenitore. Ci sono circa 100 bambini che usano come droga quella lattina di colla, che odora tantissimo di benzina, e loro vivono nei pressi della pagoda Maha Muni.

Yin Yin Hnoung ha avvicinato alcuni bambini e ha realizzato un'intervista amichevole. Un ragazzo di 14 anni che abbracciava il suo fratellino di 4 anni ha raccontato la sua storia:

A glue can used to sniff by children. Photo from Yin Yin Hnoung's Facebook

Alcuni bambini poveri del Myanmar utilizzano questa lattina di colla per l'abuso di inalanti. Foto dalla pagina Facebook di Yin Yin Hnoung

Sono qui da circa tre anni, sorella. Ho 14 anni. Ho frequentato la scuola fino alla quinta elementare. Mio padre è già morto. Mia mamma ha dato alla luce un bambino una decina di giorni fa. Il mio patrigno è un falegname a Tampawati [Nota dell'Autore: nome di un distretto nella città di Mandalay]. Lui non ci dà da mangiare, quindi dobbiamo andare a chiedere l'elemosina.

Poi ha continuato spiegando i motivi per cui sniffa colla:

Abbiamo un debito di 30.000 kyat (37 dollari) che abbiamo preso in prestito quando mia mamma ha partorito. Dato che ancora non abbiamo abbastanza soldi (per restituirli), sniffo colla per dimenticarmene. Noi guadagniamo circa 1.000 – 1.500 kyat (1,25 – 1,8 dollari). Un barattolo di colla costa 400 kyat (0,5 dollari). La possiamo comprare nei negozi di ferramenta fuori dalla pagoda. Un barattolo dura circa una settimana. Non è perché voglio inalare, sorella, ma se compro un barattolo posso stare senza mangiare per un giorno intero e dimentico anche tutte le mie frustrazioni. Non sento nemmeno il dolore se mi prendono a pugni durante una rissa. Mi sento bene quando sniffo. Ecco perché ho cominciato ad utilizzarla.

Il bambino intervistato ha parlato anche di adolescenti che commettono crimini dopo avere inalato colla:

Quei ragazzi di solito irrompono in depositi di noci di betel e vendono tutto ciò che riescono a prendere. Non esitano neanche a scontrarsi (con altri). […] A volte rubano il mio barattolo di colla.

Anche un ragazzo di 15 anni ha raccontato la sua storia:

Ho frequentato la scuola Gaw Mashin (gestita da World Vision). Devo studiare lì. Ho cibo da mangiare, ma non sono felice. Come posso essere felice? Dato che la colla non c'è, non posso viverci. Ecco perché sono scappato.

La studentessa ha parlato anche ad una giovane signora che vive lì vicino:

Di solito sgrido quei bambini come se fossero i miei figli o fratelli. A loro non piaccio perché tengo sempre lontani da loro quei barattoli di colla e li getto via. […] Vivo con mio marito e un figlio. […] Anche mio marito in passato sniffava colla, ma l'ho obbligato a smettere. Mio figlio ora ha 2 anni. Una volta mio marito ha sniffato colla mentre stava tenendo in braccio nostro figlio, e il bambino ha avuto una congestione toracica. Ha smesso per non far del male a nostro figlio.

Questa giovane madre crede che sia stato un netturbino alla stazione ferroviaria di Mandalay a insegnare ai bambini come sniffare colla. Nella zona si vedono anche le ragazze sniffare. Gli agenti di sicurezza della pagoda di solito frustano i bambini beccati a sniffare colla.

Yin Yin Hnoung ha concluso facendo degli accenni a ciò che dovrebbe essere fatto per aiutare questi bambini. Ha scritto:

A causa della povertà, i bambini devono elemosinare per guadagnare per le proprie famiglie, quando invece dovrebbero andare a scuola. Sono malnutriti a causa dei pasti insufficienti. Quando non riescono a guadagnare abbastanza soldi (per vivere) sniffano colla perché sono frustrati. Il loro guadagno è speso nella colla da sniffare. E poi, elemosinano di nuovo. I soldi dati dai gentili visitatori vengono spesi in colla. Se vengono frustati perché sniffano (colla), sniffano nuovamente per dimenticare il dolore. A causa di questo circolo vizioso diventano dipendenti.

La studentessa ha sollecitato anche le autorità a prendere in considerazione questo problema:

Le centinaia di bambini che sniffano colla imbruttiscono un luogo storico come la pagoda Mahamuni, posto che può attrarre molti turisti. Le risorse umane future saranno ridotte. […] Questo è il motivo per cui ho scritto sollecitando le autorità governative, le associazioni per il benessere delle madri e dei bambini del Myanmar e le ONG, a controllare in modo efficace il fenomeno degli sniffatori di colla, e a crescere e nutrire di nuovo quei bambini.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.