chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Malesia: Hazreen Shaik Daud, la prima politica transessuale del paese

Hazreen Shaik Daud, precedentemente dipendente di una ONG, è la prima transessuale nominata nella politica malese. È stata assegnata [en, come gli altri link] alla segreteria politica dal deputato Teh Yee Cheu, rappresentante del Partito di Azione Democratica (DAP) dello stato di Tanjung Bungah.

Nello stato di Penang è stato approvato un comitato transessuale, il cui compito sarebbe quello di dedicarsi a queste problematiche:

Il comitato transessuale sarà costituito entro due mesi, il suo scopo sarà quello di raccogliere dati ed alleviare lo stato e le condanne sociali associate alla comunità transessuale. Tra le altre attività che saranno organizzate, figureranno dei forum di discussione pubblici per sensibilizzare la popolazione sulla questione.

Hazreen lavorerà inizialmente in questo comitato, ma sarà responsabile anche di questioni politiche, economiche, culturali, formative, sanitarie e dei diritti umani.

KiniTV, un portale internet malese, ha riconosciuto Hazreen come la prima transessuale nella politica della nazione:

La nomina di Hazreen ha generato reazioni varie in Malesia, uno Stato a maggioranza musulmana. Su YouTube, W Chinner ha accolto la coraggiosa decisione di assumere Hazreen:

Sono felice di sapere che ci sono malesi che appoggiano Hazreen. Ti auguro il meglio, Hazreen. Al deputato del DAP dello stato di Tanjung Bungah, Teh Yee Cheu, applaudo il suo coraggio mostrando la sua leadership come esempio per tutti.

E a tutti quei bigotti che hanno sputato commenti di odio, dovreste crearvi o trovarvi il vostro piccolo mondo nello sgabuzzino di casa vostra.

Aggiornamento e chiarimento: la sessualità di una persona non è strettamente definita dal suo genere, anche se queste due cose vengono spesso fuse nelle conversazioni tra non specialisti.

L'utente Kelvin Mah disapprova la discriminazione basata sulla sessualità:

Tutto questo dovrebbe cambiare. Lei merita che le sia data l'occasione di mostrare la sua abilità, nessuno dovrebbe essere discriminato o odiato a causa della propria sessualità.

L'utente crossmirage riprende un punto simile:

Non è ora che gli omofobi la smettano di parlare della decadenza, della società e della fine del mondo? L'umanità è sopravvissuta alla peste nera, qualcuno che mostra al mondo le proprie preferenze sessuali certo non vi farà del male. Che mucchio di bambini.

Ma l'utente baem mahmud è preoccupato per la “confusione sessuale”:

Dio… aiutaci perché abbiamo peccato. Salva la Malesia dalla confusione sessuale. Salvaci tutti e perdona i nostri peccati del passato.

L'utente Sofie Hafiz Ngoo crede che la nomina di Hazreen creerà problemi in futuro:

Il mondo non funziona mettendo qualcosa nel posto sbagliato. Per quanto riguarda voi, se continuate ad appoggiare la rottura della catena naturale, tutti noi dovremo affrontare molti problemi in futuro.

L'utente Abdul Aziz Maaruf pensa che Hazreen sia confuso:

Questo tizio è confuso, così come le persone che lo appoggiano.

L'utente Americk Sidhu ha lodato il DAP:

Siamo tutti membri di un'unica razza… la razza umana, e le nostre differenze non devono essere solo tollerate, ma anche festeggiate. Ben fatto, DAP. Siete un'ispirazione. Che tutti quei bigotti dalla mente chiusa chinino il capo in eterna vergogna.

Su Malaysiakini, un sito web di notizie alternativo, anche l'utente My4HOPE ha riconosciuto il coraggio dell'iniziativa del governo dello stato di Penang:

Questa è stata l'iniziativa più sorprendentemente coraggiosa, virtuosa e rispettabile del governo dello stato di Penang dopo il GE13 [le Elezioni Generali]. Continuate così, con queste giuste cause per ricomporre la Via Malese dell'Umanità e della Dignità.

Ma l'utente Adsertor ha ricordato ai politici malesi di rispettare i valori dei loro elettori:

YB Verde, sei il rappresentante dei transessuali o dei tuoi elettori? Dovresti rappresentare i valori degli elettori, non promuovere i tuoi fini personali.

L'utente Lynn ha sentimenti contrastanti sulla questione:

Da un punto di vista religioso e personale, non riesco ad appoggiare la decisione di una persona di fare della transessualità una decisione di vita, sebbene alla fine sia una sua scelta e dev'essere quella persona ad affrontarne le conseguenze. Ma in questo contesto, se questa persona è capace e sa fare bene il suo lavoro, allora perché no?

L'utente Carolyn Khor ha enumerato alcuni problemi che colpiscono la comunità transessuale:

In realtà il problema non è il genere, è la segregazione del genere che lo rende un problema. I generi nella nostra società, fino a poco tempo fa, sono stati semplicemente quello maschile e quello femminile. Sebbene la comunità transessuale da anni cerchi un riconoscimento e uno status legali, la battaglia contro osservanze vecchie di generazioni è un compito arduo.

Tra gli scopi primari del comitato per il benessere dei transessuali figura la ricerca di una migliore accessibilità per le persone transessuali ai bisogni primari, quali sanità, occupazione e trattamenti equi in posti pubblici come scuole, ospedali e centri di detenzione.

Anche se la Malesia può essere ancora considerevolmente omofoba e riluttante ad occuparsi dei problemi dei transessuali e della comunità LGBT, rimane un fatto che queste persone esistono e che dovrebbero essere dati loro diritti equi ed appropriati.

In Malesia ci sono circa dalle 10.000 alle 50.000 persone transessuali.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.