chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Russia: sei anni di prigione per condivisione di materiale pornografico?

Mentre l'attrazione di Internet per la pornografia è un meme ormai assodato nella blogosfera, Anton Ilyushchenko, residente ad Omsk, conosciuto su LiveJournal come snaf-omsk [ru], sta imparando in veste di inaspettato sospetto criminale che il sistema giuridico russo non è sempre propenso a comprendere il ventre squallido del Web.

Nell'Aprile 2013, sulla pagina di un nightclub del posto chiamato “Everest”, Ilyushchenko si è imbattuto in una galleria fotografica di avventori pesantemente ubriachi e mezzi nudi, impegnati in quello che sembravano essere competizioni amatoriali di spogliarello e atti sessuali in pubblico. Scrivendo sul suo LiveJournal, Ilyushchenko ha pubblicato un post con 20 foto di una serata particolarmente squallida e sfrenata tenutasi all'Everest, che egli ha descritto come “uno dei posti più biechi della nostra città”. Il post è diventato virale, generando migliaia di commenti, centinaia di condivisioni, e altrettanti repost attraverso molteplici piattaforme di social network. Il post ha raggiunto addirittura i media di lingua inglese, comparendo su Reddit e, tradotto in inglese [NSFW], su RussiaSlam, un sito specializzato in storie famose su RuNet.

One of the photos found on Everest Cafe's website. Screenshot from YouTube.

Una delle foto apparse sul sito di Everest Cafe. Scatto da YouTube.

Mentre il post ha generato un'impressionante pubblicità per il blog di Ilyushchenko, ha però anche attratto l'attenzione delle autorità locali di Omsk. Come ha spiegato Ilyushchenko il 10 Aprile.

Вчера вечером поступил звонок от представителей полиции с просьбой явиться в ленинское отделение г. Омска. Предлогом послужило распространение наркотических веществ в сети Интернет от моего имени. Естественно ничем подобным я никогда не занимался. Когда я явился на допрос, дознаватель задавала вопросы только про нашумевшую историю об “Эвересте”. Про тему с наркотиками они впервые слышат и развели руками.

La notte scorsa ho ricevuto una telefonata dalla polizia che chiedeva di presentarmi alla Stazione di Polizia Lenin di Omsk. Il pretesto era lo spaccio di sostanze narcotiche online. Naturalmente io non ho mai fatto niente del genere. Quando mi sono presentato, l'investigatore mi ha soltanto fatto domande sulla tumultuosa storia dell'Everest. Riguardo alla questione delle droghe, era la prima volta che ne sentivano parlare e l'hanno semplicemente trascurata.

One of the photos found on Everest Cafe's website. Screenshot from YouTube.

Una delle foto torvate sul sito di Everest Cafe. Scatto da YouTube.

Cinque giorni più tardi, il 15 Aprile, Ilyushchenko ha scritto un altro post [ru] sulle indagini, spiegando le sue ragioni e chiedendo ai suoi lettori di sostenerlo.

В определениях слова порнография, которые приводятся в авторитетных источниках, говорится об извращенно-похотливых желаниях. Лично у меня, при просмотре подобных фотографий, таких желаний не возникает. И уж тем более я не хотел вызвать таких желаний у своих читателей. Я вижу здесь только грязь и быдлоту.…

Я разместил в своем блоге ссылки на уже имеющиеся фотографии в интернете. Почему наши правоохранительные органы не хотят заняться поиском автора этих фотографий и организаторов мероприятия? А хотят обвинить человека, который показал пальцем на беспредел, творящийся в течение двух лет у них под носом.

Я считаю, что это абсолютно неприкрытый произвол и провокация со стороны властей.

Nelle definizioni della parola “pornografia”, riscontrabili in fonti ufficiali, si parla di incitamento a desideri libidinosi. Personalmente, a vedere questo tipo di foto, non provo nessun desiderio del genere. E non era mia intenzione suscitare tale desiderio nemmeno nei miei lettori. In quelle foto vedo solo sconcezze e oscenità.

Sul mio blog ho pubblicato solo link a foto che già esistono sul web. Perchè le autorità si rifiutano di cercare l'autore di queste foto o gli organizzatori di questi eventi? Preferiscono piuttosto accusare la persona che ha puntato il dito sull'illegalità che ha dilagato per oltre due anni proprio sotto il loro naso.

Credo che da parte delle autorità questa sia una provocazione e un esempio di assoluta arbitrarietà giudiziaria.

Ilyushchenko ha quindi proceduto a cancellare il post originale (sebbene le copie del post stesso e le foto abbondassero altrove sul web), spiegando che erano in corso le indagini. Altri blogger e commentatori hanno puntualizzato prontamente che il proprietario dell'Everest Cafè è un ex ufficiale di polizia, sebbene Ilyushchenko non avesse attratto l'attenzione su questo fatto.

Dopo che Ilyushchenko ha cancellato il post, la polemica attorno si è andata pian piano spegnendosi. Il 23 Luglio, tuttavia, la sede di Omsk del Ministero degli Affari Interni ha diffuso un comunicato stampa [ru], annunciando un'azione penale nei confronti di Ilyushchenko in base all'Articolo 242 del codice penale russo per “distribuzione illegale [e] esibizione pubblica di materiale pornografico attraverso l'uso di siti Internet a carattere informativo-comunicativo”. Il Ministero ha spiegato che le foto sono state spedite ad un esperto a Yekaterinburg:

Согласно заключению эксперта, все изображения полуодетых и обнаженных молодых людей мужского и женского пола являются вульгарными и сверхвульгарными. Три фотографии признаны порнографической продукцией.

Secondo la conclusione di un esperto, tutte le rappresentazioni di giovani di sesso maschile e femminile in parte o totalmente nudi sono profondamente volgari. Tre foto sono state dichiarate materiale pornografico.

Non esiste una definizione esatta di pornografia nel codice penale russo, e in questo caso sembra che l'esperto del Ministero abbia adottato la famosa definizione di Potter Stuart della Corte Suprema di Giustizia Statunitense. Le imputazioni a carico di Ilyushchenko minacciano di tradursi in un periodo di detenzione tra i 2 e i 6 anni. Molti netizens si sono affrettati a difendere Ilyushchenko, come il collega blogger Vasiliy Neverov di Omsk, che ha ribadito [ru] l'ingiustizia dell'accusare Ilyushchenko per ciò che accadeva all'Everest.

Интересно, специалисты МВД понимают, что такие Эвересты есть в каждом городе? Думаю, да. Но, как правило, нужно найти виноватого. Одного человека. Хотя в собственных пресс-релизах УВД указано: снимки сделаны участниками вечиринки три года назад на мобильные телефоны и фотоаппараты. Причем тут Антон Илющенко? В чем его обвиняют? Он распространял… Ну конечно! В 21 веке есть кнопочка “репоста”… Есть свободно открытые открытые группы ВКонтакте, где лежат разные фотки и видео.

Gli specialisti del Ministero degli Affari Interni si rendono conto che ci sono “Everest” in tutte le città? Penso di sì. Ma come sempre succede, bisogna trovare un colpevole. Un singolo individuo. Anche se la polizia stessa nel suo comunicato stampa sostiene che le foto sono state scattate dai partecipanti ad un party tre anni fa con telefoni cellulari e fotocamere. E allora perchè Anton Ilyushchenko? Qual è il suo reato? Ha diffuso materiale…ovviamente lo ha fatto! Nel ventunesimo secolo, esiste it tasto “repost”…Ci sono gruppi aperti su VKontakte, dove ci sono moltissimi foto e video altamente espliciti.

Il supporto a Ilyushchenko non è venuto solo dai netizens di Omsk. Il blogger Corpuscula [ru] di San Pietroburgo ha puntualizzato che le autorità sono addosso a Ilyushchenko solo perchè ha rivelato verità scomode sulla vita della città.

Что по идее должна была сделать администрация? По обычной логике, притон к черту закрыть, в городе открыть какие-нибудь молодежные центры… а жж-юзеру сказать спасибо за то, что обратил внимание на проблему…

Но Россия – страна победившей социопатии… Юзера Снафа стали таскать в милицию под разными предлогами. Снимки “проверяют на порнографию”, чтобы выяснить, не распространял ли её Снаф. Пресса винит его в том, что он “выставил Омск в дурном свете”

Cosa avrebbero dovuto fare le autorità? Secondo la normale logica: chiudere il covo di ingiustizia, aprire nuovi centri giovanili…e ringraziare il blogger per aver attirato l'attenzione sul problema…

Ma la Russia è un paese di dirompente psicopatia…L'utente Snaf (Ilyushchenko) è stato trascinato dalla polizia con pretesti vari. Le foto sono state “controllate per rischio pornografia” per vedere se Snaf ne aveva distribuita alcuna. La stampa lo condanna per aver “messo Omsk in cattiva luce”.

Screen Shot 2013-07-31 at 10.16.30 PM

Una delle foto trovate sul sito di Everest Cafe. Scatto da YouTube.

Sebbene il supporto fornito da RuNet a Ilyushchenko sembri la norma, ci sono ovviamente alcuni utenti Internet che mostrano poca comprensione. Un commentatore su portale notizie Omskinform [ru] ha accusato Ilyushchenko di tentare di vendersi come “portatore di verità”, quando invece il motivo reale del post originale è stato il cinico intento di aumentare il traffico nel proprio blog.

Никакого отношения к “борьбе с быдлотой” это не имеет. Паренёк лукавит и это он теперь выработал такую позицию. А изначально это было просто выпендрёжное желание нагнать трафик в своём ЖЖ любыми путями… Распространение – оно и есть распространение. Думать надо было головой сначала хоть немножко-то. Органы настроены решительно, солидным людям уже порядком поднадоела вся эта идиотская вакханалия в омском интернете.

Questa non è per niente una “lotta contro la sconceria”. Il ragazzo prova a prendere questa posizione ma è in mala fede. Tutto ciò è cominciato come un semplice desiderio di attirare l'attenzione e il traffico sul suo blog con qualsiasi mezzo…la distribuzione resta distribuzione. Avrebbe dovuto usare il cervello all'inizio. Le autorità sono inclini ad agire in maniera decisiva perchè le persone per bene sono stanche di tutti questi stupidi baccanali sulla rete internet di Omsk.

Le difficoltà legali di Ilyushechnko mostrano i problemi che si sollevano quando le leggi concepite prima di Internet vengono applicate al mondo online. Arrestare e perseguire chiunque abbia ulteriormente diffuso il post o i link alle foto di Ilyushechnko (oppure trovare il fotografo originale) sarebbe praticamente impossibile, e porterebbe ad accuse arbitrarie contro i colpevoli più evidenti. Sfortunatamente per Ilyushechnko, è improbabile che i tribunali mostrino molta comprensione, data l'ostilità crescente del sistema legale russo per le iniziative dei netizen (GV). Ilyushechnko è al momento in Kazakhstan, dove potrebbe rimanere se ciò diventasse l'unico modo per scappare alla prigione.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.