chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

India: reazioni agli scherni razzisti nei confronti Miss America 2014

Nina Davuluri, 24 anni, di New York, a conquistato il titolo di Miss America 2014. Foto dalla pagina di Facebook dell'organizzazione di Miss New York.

La newyorkese ventiquattrenne Nina Davuluri è entrata nella storia qualche sera fa,in qualità di prima americana discendente da una famiglia indiana, ad essersi aggiudicata l'ambito titolo di Miss America. Ma adesso sta affrontando una serie di commenti razzisti [en, come tutti i link successivi] , i quali testimoniano che per molta gente ancora, la bellezza sia soltanto una mera questione di superficie. Ironicamente, dato che molte persone non fossero a conoscenza delle esatte origini della ragazza, commenti e tweet razzisti, sono stati fatti indiscriminatamente contro  Arabi, Africani, Musulmani oltre che Indiani. Non mancavano riferimenti all'undici settembre.

Davuluri ha liquidato la scia di commenti razzisti, dicendo di preferire “essere al di sopra” e che si è sempre considerata “americana, prima di tutto”. in quest video su YouTube della Miss America Organization in preparazione al concorso di Miss America 2014, Davuluri parla di come è cresciuta e del fatto che New York, che lei rappresenta nel concorso, è fondamentalmente un crogiuolo di culture.

Sebbene Nina Davuluri non sia stata toccata dai commenti razzisti, altri hanno fortemente reagito. Anche in India, molte discussioni girano intorno alla vittoria della Davuluri, rendendo questo uno degli argomenti scottanti del momento.

Curiosamente gli internauti indiani mostrano di avere opinioni divise sulla nuova Miss America. Da una parte, è stato espresso un grande sostegno per Nina Davuluri e collera contro i commenti razzisti che hanno intaccato la sua vittoria.

Dall'altra alcuni si chiedono se Davuluri avrebbe vinto  un concorso di bellezza in India, visto la venerazione del paese nei confronti della pelle di colore chiaro.

L'autrice e giornalista di Bombay, Deepanjana Pal (@dpanjana), ha twittato :

La vittoria di Nina Davuluri al concorso di Miss America ha rivelato la schiera razzista dei twitterati americani. http://t.co/jbdEY5ZR42 I trolls sono uguali in tutto il mondo.

La blogger di alimentazione et nutrizionista Nandita Iyer (@saffrontrail) ha sottolineato la significativa quantità di persone che lasciavano commenti razzisti senza conoscere nemmeno la differenza tra indiani e musulmani. Lei ha scritto su Twitter:

Ci sono persone talmente stupide da credere che Musulmani e Indiani siano sinonimi, andate a scuola! Indignazione sulla Miss America indiana http://t.co/XUYW00tg6H

La collera dello studente ingegnere Siddhartha R Thota nei confronti dell'assalto di attacchi verbali razzisti sulla nuova incoronata Miss America, è evidente nel tweet:

La vicenda di #MissAmerica, mi fa bollire il sangue. Nessun rispetto per gli “Americani” stupidi. Nonostante qualche incoraggiante eccezione.

Alla sua rabbia fa eco Ankita Singh (@VaanarMukhi) che ha commentato con il suo tweet:

Sono sicura che le persone che offendevano Nina Davuluri posseggano tratti fisici tra i più fini e il colore della pelle tra i più chiari che ci siano.

Gyanonymous ha sottolineato l'ipocrisia mischiata ai commenti razzisti in questi tweets:

È divertente leggere commenti provenienti da gente che resta sotto il sole ore e ore per abbronzarsi. Poi attaccano ipocritamente Nina Davuluri per essere di carnagione più scura (Miss America 2014).

Una pelle non abbastanza chiara per l'India?

La pelle scura di Davoluri ha catturato l'attenzione di molta gente. In un tweet, il giornalista e autore Samar Halarnkar (@samar11) si chiede :

Interessante. Un Indiana dalla pelle “scura” è diventata Miss America, ma sarebbe stata eletta in India? http://t.co/MZsmcyw9E5

Kushan Mitra ha risposto nel suo tweet:

La questione è “Una ragazza dalla pelle tanto scura quanto quella di Nina Davuluri avrebbe potuto vincere Miss India?”. Sapendo quanti siamo attratti dalla pelle chiara, probabilmente no!

Lo scrittore e cronista Salil Tripathi (@saliltripathi) si è chiesto lo stesso, ricordando questo articolo in FirstPost su modelle e attrici in India che dovevano spesso subire dei “ritocchi di colore” prima di essere accettate.

Per vincere il concorso di Miss India, immagino che la nuova Miss America dovrebbe usare Fair and Lovely (una crema che permette di schiarire la pelle), come ci ricorda @ElChaudhry : http://t.co/nJ6W1EEamv

Ci sono anche quelli che hanno usato l'umorismo per sottolineare che la signorina Davuluri ha effettivamente una pelle di colore scuro e quindi non fosse un'americana (con la pelle chiara) per eccellenza. Per esempio il comico Atul Khatri (@one_by_two) ha tweettato :

Diciamolo pure ragazzi siamo sicuri che Nina Davuluri abbia vinto Miss America e non Miss Africa?? #JustAsking

Idee di bellezza provocatrici 

Tuttavia una parte di internauti ha reso omaggio alla vincitrice sostenendo che la sua vittoria sia un altra tappa della campagna “Dark is Beautiful” [it] (a favore delle pelli di colore scuro). Da Mysore, l'autrice et blogger Ratna Rajaiah (@alphabetiya) ha scritto su twitter:

Se ci vedo bene Nina Davuluri ha la pelle scura, prendete questa! Fair&Lovely!

Kaveri Jain (@Mehitabel) da Delhi ha proclamato via questo tweet:

La campagna Dark is Beautiful ha appena avuto la sua ambasciatrice “@ndtv: Miss America ha incoronato la sua prima vincitrice di origine indiana”

 

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.