chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Arabia Saudita: il 26 ottobre per il diritto delle donne a guidare l'auto

"Women are now allowed to drive bicycles in Saudi. "Not Forbidden" reads caption on caricature by @MohammadRSharaf pic.twitter.com/c4nJDxD95T" tweets @moniraism

Da poco le donne saudite hanno acquisito il diritto di girare in bicicletta. Nella didascalia in arabo di questa vignetta si legge “Non è vietato”. L'autore è @MohammadRSharaf pic.twitter.com/c4nJDxD95T” e il suo profilo Twitter è @moniraism

Un gruppo di attiviste dell'Arabia Saudita ha fissato per il 26 ottobre 2013 la Giornata della lotta contro il divieto di guidare imposto dallo Stato alle donne. Questa è solo l'ultima di una serie di campagne, fra cui citiamo quella del 17 giugno 2011 [en].

Sul sito web della campagna si chiede di sottoscrivere una dichiarazione di sei punti [ar, come tutti i link salvo diversa indicazione] che ne dichiara gli obiettivi:

نرى وبما انه لا يوجد مبرر واضح يقتضي منع الدولة المواطنات البالغات اللواتي يتقنّ قيادة السيارة من القيادة، ضرورة توفير السبل المناسبة لإجراء اختبارات قيادة للمواطنات الراغبات و إصدار تصاريح و رخص للواتي يتجاوزن هذا الاختبار. و في حال عدم تجاوز أي مواطنة لاختبار القيادة فلا يتم إصدار رخصة قيادة لها، بحيث تكون متساوية مع الرجل في هذا الشأن، فيكون المعيار القدرة على القيادة فحسب، بغض النظر عن جنس المواطن او المواطنة

Non essendoci alcuna valida ragione per cui lo Stato possa impedire alle donne adulte di guidare la macchina, se in grado di farlo, è necessario fornire alle cittadine che lo desiderano la possibilità di sostenere l'esame per la patente, e rilasciarla se questo viene superato. In caso di mancato superamento dell'esame, non verrà rilasciata la patente, perché non ci sia alcuna disparità con gli uomini. L'unico criterio di valutazione sarà la capacità di guidare, e non il genere del cittadino o della cittadina.

Viene dichiarato inoltre, in risposta alle alte cariche saudite secondo le quali “decisioni del genere spettano alla società”:

إرجاء أمر كهذا لحين “اتفاق المجتمع” عليه ليس إلا زيادة في الفرقة وليس من المعقول والمنطق إجبار الناس بالإتفاق على رأي واحد، و نحن مجتمع كغيرنا يجب عليه الرضى باختلاف وجهات النظر، خاصة في أمر لم يحرمه نص صريح من القرآن أو السنة

Rimandare una questione del genere a quando “la società raggiungerà un accordo” non fa che inasprire il conflitto, e sarebbe assurdo obbligare la gente a conformarsi a una sola opinione. La nostra è una società come le altre e dobbiamo accettare i diversi punti di vista, specialmente in quei casi non esplicitamente proibiti dal Corano o dalla Sunna.

La dichiarazione è stata pubblicata tre giorni fa e ha già raccolto 8.600 firme.

Abduallateef al-Shaikh, presidente del Comitato Saudita per la Promozione della Virtù e la Prevenzione del Vizio (noto anche come “polizia religiosa”), ha dato il via a una polemica quando ha dichiarato che impedire alle donne di guidare non ha nessuna giustificazione da un punto di vista religioso. Non ha però assicurato che il Comitato avrebbe risparmiato la detenzione alle donne che guidano.

وأكد آل الشيخ في حديثه أمس لرويترز، أنه لا يملك أي سلطة لتغيير السياسة السعودية بشأن قيادة المرأة للسيارات […] لكنه نفى صدور تعليمات في الآونة الأخيرة لأعضاء الهيئة بعدم تعقب أو إيقاف نساء لقيادتهن السيارات في المستقبل.

Ieri (20 settembre, N.d.T.) al-Shaikh ha confermato all'agenzia Reuters di non poter cambiare la politica saudita in merito al diritto alla guida per le donne […], eppure non ha emanato alcuna disposizione ai membri del Comitato perché le donne alla guida non vengano seguite e arrestate.

Nel sito della campagna del 26 ottobre si chiede ai lettori di prestare il proprio aiuto [ar, en] in vari modi:

Teach a woman to drive
Print out the Oct26th logo and hang it in your car window
Get the word out on social media about the plight of Saudi women
Post video and audio clips expressing your support

Insegna a una donna a guidare
Stampa il logo ‘Oct26th’ ed esponilo sul finestrino della macchina
Parla della situazione delle donne saudite sui social network
Pubblica video e clip audio per esprimere il tuo sostegno

I video realizzati per le campagne precedenti sono stati messi di nuovo in circolazione. Uno di questi, da quando è stato caricato su YouTube due anni fa, ha totalizzato oltre 450.000 visualizzazioni.

Nel video, una delle donne della campagna “Teach Me How to Drive” (Insegnami a guidare) spiega come guidare la macchina.

5 commenti

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.