chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Corea del Sud: uno scrittore di viaggio e la comunità degli espatriati

Il blogger occasionale John Bocskay ha intervistato lo scrittore di viaggio Rolf Potts, che ha coniato il popolare termine “vegabondo”. Potts, che ha passato diversi anni nella seconda maggiore città della Corea del Sud, Pusan, ha detto:

C'era un bar di espatriati dove ognuno diceva di essere uno scrittore o un artista, ma non si vedeva mai abbastanza arte o scrittura. Mi sembrava tutto piuttosto amaro, inutile e controproducente; non ho iniziato a scrivere della Corea in modo significativo finché non ho imparato a mantenere a distanza la folla di espatriati (inclusi amici e colleghi) e a vivere la città in modo più tranquillo, più coreano.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.