chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Portogallo: ripensare la lusofonia e decolonizzare la mente

Il Quarto Congresso Internazionale di Studi culturali – Colonialismo, post-colonialismo e Lusofonie [en] ha pubblicato un bando per proposte di articoli [en], aperto fino al 15 ottobre 2013:

Demistificare, de-gerarchizzare, dare avvio a una politica della differenza, ammettere la molteplicità di voci, creare il maggior numero possibile di modelli di modernità/razionalità nell'ambito del post-moderno, smuovere, ri-politicizzare, immaginare modelli politici, sociali ed economici alternativi, questo è per noi l'obiettivo fondamentale (utopico, ovviamente) dell'immaginare una nuova Lusofonia.

(…)

Una riflessione postcoloniale in contesto lusofono non può esimersi dall'esercizio critico nei confronti delle tradizionali dicotomie periferia/centro, cosmopolitismo/ruralità, civilizzato/selvaggio, nero/bianco, nord/sud in un contesto di globalizzazione culturale, trasformato da nuovi fenomeni rivoluzionari di comunicazione, che hanno globalizzato anche la marginalità.

Il congresso si terrà dal 28 al 30 Aprile 2014, ad Aveiro, in Portogallo.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.