chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Venezuela: nasce il Viceministero per la Suprema Felicità del Popolo

Niños del colegio Jesús María Olaso en Caracas, Venezuela. Foto de Marino González en Flickr, bajo licencia Creative Commons  (CC BY-NC-ND 2.0)

Bambini della scuola “Jesús María Olaso” a Caracas, Venezuela. Foto di Marino González su Flickr, sotto licenza Creative Commons (CC BY-NC-ND 2.0) 

 

Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha annunciato [es, come tutti i link salvo diversa indicazione] la creazione di un Viceministero per la Suprema Felicità del Popolo Venezuelano. L'obiettivo è coordinare le oltre 30 missioni sociali che sono state avviate in Venezuela dopo l'ascesa al potere del defunto ex presidente Hugo Chávez. Maduro ha inoltre spiegato che il nome del Viceministero è stato scelto “in onore del nostro comandante Chávez e di Bolivar”.

Le Missioni Sociali in Venezuela sono “strategie di massa orientate a garantire i diritti fondamentali del popolo, con particolare riguardo per i settori più emarginati”, come indicato sul sito internet di PDVSA [it] (Petróleos de Venezuela, S.A.), compagnia che finanzia molte di queste missioni.

È di pochi giorni fa la pubblicazione da parte di José Luis Tapia Sandoval sul blog Práctica Democrática di un’analisi dello Stato Sociale e delle Missioni Sociali in Venezuela. Secondo Tapia, “le missioni transitano, almeno programmaticamente, orientate verso la complementarietà, sono guidate dal principio dell'equità e cercano di occuparsi del nucleo stesso delle disuguaglianze”:

Por lo que se ha discutido e investigado hasta el momento de las misiones sociales, por sus metodologías de abordaje, por la forma del financiamiento, y por la edificaciòn de estructuras institucionales paralelas, pareciera que no es objetivo de las misiones resolver los problemas sociales del país en forma estructural, sino avocarse a las desigualdes más acuciantes de la población durante el tiempo que así lo exija, mientras se ejerce un esfuerzo simultáneo de mejoras en la cobertura y la calidad de las prestaciones sociales desde otras instancias del Estado y desde las políticas tradicionales.

Stando a quanto è stato discusso e analizzato fin'ora sulle missioni sociali, per le loro metodologie di approccio, per le tipologie di finanziamento e per la creazione di strutture istituzionali parallele, sembrerebbe che il loro obiettivo non sia risolvere i problemi sociali del paese in modo strutturale, ma piuttosto farsi carico dei casi più urgenti di disparità tra la popolazione dedicando a questo tutto il tempo necessario, mentre uno sforzo simultaneo per il miglioramento della copertura e della qualità dei servizi sociali viene realizzato da altre istanze dello Stato e dalle politiche tradizionali.

Su Twitter le reazioni alla misura adottata sono state un misto di scetticismo, beffa e sarcasmo:

Viceministero per la suprema felicità della bla bla bla bla bla (alias Burocrazia parassitaria)

Creano un viceministero per la suprema felicità sociale… è così difficile essere felici in questo paese che creano un ente apposito

Un paese in cui la Guardia Nazionale protegge la vendita del pollo e si crea un “Viceministero per la Suprema Felicità Sociale del Popolo”.

Basta soffrire, ora abbiamo un Viceministero per la Suprema Felicità Sociale… Su misura per la Sinistra Disney, dunque

“Pronto? Viceministero della suprema felicità? Sono molto triste perché i prezzi salgono quotidianamente, e ogni giorno ammazzano più venezuelani”.

Immagino che la sede del Viceministero della Suprema Felicità si trovi in un altro paese.

D'altro canto, il paragone con il libro 1984 [it] di George Orwell [it] era inevitabile:

Maduro crea il Viceministero della Suprema Felicità del Popolo (il nome sembra tratto da un libro di Orwell). Come abbiamo fatto a non pensarci prima?!

La neo-lingua del regime totalitario venezuelano ha creato la parola Minfel (ministero della felicità). Prossimamente: Minver (della verità); Minamor (dell'amore).

L'ente statale che regolerà la miseria e la povertà in Venezuela si chiamerà “VICEMINISTERO DELLA SUPREMA FELICITÀ” .. Orwell l'aveva predetto

Il Presidente Maduro ha inoltre annunciato i nomi delle persone che da ora saranno responsabili delle Missioni Sociali e ha conferito l'incarico di Viceministro all'ex deputato Rafael Ríos.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.