chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Arabia Saudita: “Guidare è pericolo per le donne arabe”

Donne e guida non si mescolano - in Arabia Saudita. Foto di: Blue Abaya

Sul blog Blue Abaya, Layal ha scritto un articolo satirico [en] sul divieto di guida imposto alle donne in Arabia Saudita.

Scrive:

È stato progettato un nuovo cartello stradale per far sapere e ricordare alle donne un po’ smemorate che guidare non è loro permesso. I religiosi hanno pubblicato su Twitter commenti sugli effetti negativi della guida nelle donne, i quali, certamente, le metterebbero in una pericolosa situazione illegale. Potrebbero dover interagire da vicino con gli uomini, come il loro autista. Inoltre, quando guidano, potrebbero perdere il controllo delle auto, il che causerebbe l'indebolimento dell'intera società.

Aggiunge:

Il risultato del divieto è stato che 12 delle 67 presunte donne alla guida sono state colte con le mani nel voltante. Il Ministero dei trasporti si è dichiarato soddisfatto circa l'esito positivo dell'operazione di cattura delle donne.

E continua:

Le donne sono state portate alla stazione di polizia dove hanno dovuto dichiarare per iscritto che “mai e mai più avrebbero guidato”. Sono state multate per l'infrazione di “guida senza patente”, perché non c'è nessuna legge che stabilisca che le donne non possono guidare.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.