chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Niger: Situazione grave per i tanti orfani ‘Come possiamo restare indifferenti?’

Una statistica preoccupante, trovata nel rapporto annuale dell'UNICEF “Status dei bambini del mondo” [en], ha rivelato che la nazione del Niger, ha, su una popolazione di circa 17 milioni di persone, circa 970.000 orfani che vivono all'interno dei confini. Questi bambini, che sono stati resi orfani di conseguenza alla morte di uno o di entrambe i genitori, probabilmente avranno un'esistenza difficile, inclusa la poca frequenza a scuola e l'essere obbligati a lavorare in giovane età per sostenere se stessi e gli altri fratelli e sorelle.

Questo video prodotto dall'UNICEF mostra la storia di una ragazzina nigerina di 15 anni che aveva trovato lavoro come venditrice ambulante, ed è stata vittima di proposte indecenti da parte di uomini più grandi. Poi, la ragazzina è stata assunta come cameriera in una casa, all'età di 12 anni, e alla fine ha dovuto lasciare anche questo lavoro a causa degli abusi subiti dalla famiglia per cui lavorava:

Le storie strazianti di questi orfani hanno influenzato molti nigerini, incluso un progetto dei nuovi blogger di Rising Voices La Mappa del Niger, che ha scelto di parlare di questo argomento. Fatiman, scrive nel blog La Mappa del Niger [fr, come i link seguenti]: “Essere un orfano in Niger è un problema molto importante, e una situazione che ho molto a cuore visto che vivo circondata dagli orfani.”

Continua facendo un riassunto di alcuni problemi che gli orfani affrontano senza la figura di un genitore nella loro vita:

Mais malheureusement je constate que l’orphelin, quelque soit la société, vit dans des problèmes sérieux de plusieurs ordres. Surtout au niveau de l’éducation, car n’ayant pas profité de l’amour parental. Il s’est trouvé sans modèle, sans guide ou maitre qui soit le garant de son avenir et de son devenir. Par ailleurs, il faut aussi rappeler que la famille constitue le premier moyen pour l’enfant de s’épanouir. La société vient en second lieu. Et en plus ce dernier reste toujours insensible à la situation des orphelins, pire, elle les utilise pour d’autres fins. A ce niveau, les enfants orphelins sont voués à plusieurs phénomènes sociaux tels que : le grand banditisme, la délinquance juvénile, les travaux forcés, l’esclavage moderne. Cet ainsi que les enfants issus des milieux défavorables sont les plus touchés, car n’ayant aucun revenu dans ce monde purement matérialiste et capitaliste.

Sfortunatamente, gli orfani di qualsiasi società vivono con diversi problemi. Specialmente quando si tratta di educazione e di una vita senza l'amore dei genitori. Questi orfani si ritrovano senza un modello da seguire, una guida, o qualcuno che possa garantire loro un futuro e delle aspettative. Si deve anche ricordare che la famiglia è il mezzo principale attraverso cui un bambino può svilupparsi. La società viene dopo. Ed è proprio questa società che continua a rimanere indifferente alla loro situazione, e ancora peggio, a volte usa gli orfani per i propri scopi. Gli orfani possono finire vittime di fenomeni sociali come il crimine organizzato, la delinquenza giovanile, lavoro forzato, la schiavitù moderna. Quindi sono proprio i bambini che provengono dalle situazioni peggiori a soffrire di più, vivendo senza un reddito, in questo mondo puramente capitalista e materialista.

Le organizzazioni religiose hanno il ruolo più importante nel fornire alleviamento e cure agli orfani del Niger. Organizzazioni sia cattoliche che musulmane hanno aiutato a costruire strutture in cui gli orfani possono ricevere cibo e un rifugio. Alher ha fatto una fotografia di uno di questi orfanotrofi costruito da una organizzazione con sede in Qatar, che si trova vicino a casa sua:

Photo of orphanage in rural Niger taken by Alher

Foto di un orfanotrofio in Niger scattata da Alher con il suo permesso

Fatiman conclude facendo una domanda seria che fa riflettere:

En définitive, il faut noter que l’orphelin, en tant qu’être délaissé pour son propre compte, est exposé à des sérieux problèmes. Cependant, le soutien de l’État reste à désirer dans ce sens, bien que la situation des orphelins doive toucher au plus profond de notre humanisme. Comment rester insensible face à la situation que vivent les orphelins du monde?

Infine, dobbiamo aggiungere che un orfano, quando viene abbandonato al proprio destino, è esposto a gravi problemi. Tuttavia, il supporto dato dallo stato lascia molto a desiderare, anche se la situazione di questi orfani tocca nel profondo la nostra umanità. Come possiamo restare indifferenti davanti alla situazione che vivono gli orfani di tutto il mondo?
Un ringraziamento speciale a Laura Morris [en] per aver tradotto degli estratti di questo articolo.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.