chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Iran: “Ultras digitali” iraniani attaccano la pagina Facebook di Messi

Leo Messi's Facebook page

Argentinian footballer Leo Messi's Facebook page

Degli “Ultras digitali” provenienti dall'Iran hanno bombardato con migliaia [fa, come gli altri link, salvo diversa indicazione] di insulti [en] e minacce in persiano la pagina Facebook del calciatore argentino Lionel Messi [es], dopo che sabato erano stati sorteggiati [en] i gruppi della Coppa del Mondo. Argentina, Iran, Bosnia-Erzegovina e Nigeria sono capitate insieme. 

Molti commenti utilizzano un linguaggio veramente osceno [en]. 

Molti Iraniani hanno pubblicato commenti e tweet definendo questo cyberbullismo vergognoso. 

L'utente Kargadan ha scritto in un tweet:

Zuckerberg [il fondatore di Facebook] e il governo iraniano dovrebbero collaborare a quattro mani per ripulire la pagina Facebook dagli iraniani, per salvare il nostro onore. 

L'utente Sooskak ha scritto in un tweet:

E’ meglio che Facebook sia filtrato [in Iran].

L'utente Baridya ha scritto in un tweet:

Se la Repubblica Islamica crollasse oggi, ci vorrebbero 15/20 anni perché la cultura del suo popolo migliori.

Il Blogger 5Char ha pubblicato un fermo immagine con gli insulti, dichiarando che questo è tipico di una generazione cresciuta sotto la Repubblica Islamica.

Un altro blogger, Andarbab afferma che:

Queste persone cercano di rimediare alla propria inadeguatezza con slogan e insulti. Sono gli stessi che inneggiano al motto “Abbasso gli Stati Uniti d'America”, quando poi però desiderano la Green Card (Permesso di residenza negli USA, NdT). Insultano Messi, e poi però vorrebbero fare una foto con lui per ricordo.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.