chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

10 reazioni dai netizen russi e ucraini dopo il discorso di annessione della Crimea

Il 18 marzo 2014, due giorni dopo il referendum relativo all'annessione alla Federazione Russa, durante il quale la popolazione della Crimea si è espressa a favore, il Presidente Vladimir Putin ha tenuto un discorso [ru] sulla volontà di integrare la Crimea e la città portuale di Sebastopoli all'interno dei membri della federazione. Terminato l'annuncio, non era chiaro se la Russia avrebbe annesso totalmente i nuovi territori o se li avrebbe considerati regioni indipendenti e contestate, come nel caso dell'Abcasia, dell'Ossezia del Sud o della Transnistria.

Indipendentemente dalle opinioni personali sulla questione in Crimea, si è trattato di un discorso storico, al quale i blogger della rete hanno reagito (come solitamente fanno) utilizzando i meme. Di seguito alcuni esempi:

1. 

Putin nei panni di Tony Stark. Si legge in russo:"Riprendiamoci la Crimea." Immagine anonima trovata online.

Putin nei panni di Tony Stark. Si legge in russo: “Riprendiamoci la Crimea”. Immagine anonima trovata online.

Molte le reazioni di esultanza da parte dei Russi. Dopotutto, anche secondo i sondaggi dell'opposizione [ru], gran parte della popolazione è a favore della “riacquisizione” della pittoresca penisola.

2. 

Immagine anonima trovata online.

Immagine anonima trovata online.

Altri hanno manifestato sentimenti contrastanti. Se Putin avesse “rubato” la Crimea, sarebbe ancora una cosa positiva? Forse si tratta di una “tendenza”, come nel caso di un videogioco.

3.

-"Non devo dormire, non devo dormire" -"Zzzzzz" Immagine anonima trovata online.

-“Non devo dormire, non devo dormire”
-“Zzzzzz”
Immagine anonima trovata online.

Si può sempre contare sul Primo Ministro Dmitry Medvedev, per avere un senso di stabilità e coerenza del racconto. La sua propensione ad assopirsi durante le cerimonie pubbliche rappresenta il filo conduttore degli ultimi due mesi della politica russa.

4.

Immagine anonima trovata online

Immagine anonima trovata online.

“A partire da oggi eliminerò tutti i prodotti americani presenti nella mia vita. Amici, unitevi a me! #StopUSA”, ha pubblicato su Twitter Mikhail Dvorkovich, uomo d'affari russo e fratello del consigliere Medvedev, in risposta alla minaccia di sanzioni [en, pezzo di Global Voices] da parte degli americani contro i funzionari russi. In molti hanno sottolineato l'ironia del fatto che i suoi tweet fossero pubblicati mediante un iPhone, ossia usufruendo di un servizio fornito dagli americani.

5.

Il Presidente Obama nell'uniforme del FSB (Servizio Federale di Sicurezza). Immagine anonima trovata online

Il Presidente Obama nell'uniforme del FSB (Servizio Federale di Sicurezza). Immagine anonima trovata online.

Alcuni blogger russi sembrano considerare le deboli sanzioni americane come simbolo del tacito sostegno degli Stati Uniti alle azioni del Presidente Putin. Da qui questa immagine modificata con photoshop del Presidente con l'uniforme del servizio di sicurezza russo. “Grazie compagno Obama!”

6.

Utenti del gruppo pubblico di Facebook "This is Kiev" manifestano il proprio malcontento. Collage tratto da kievtypical.

Gli Utenti del gruppo pubblico su Facebook “This is Kiev, baby” manifestano il proprio malcontento. Collage tratto da kievtypical [ru].

D'altro canto, gli ucraini sono palesemente contrari dal discorso del Presidente Putin. Questa particolare reazione appare nella sua violenza e futilità.

7. 

Nazis

A sinistra: “Hitler annuncia l'annessione dell'Austria al Reichstag”. A destra: “Putin annuncia l'annessione della Crimea al Parlamento russo”. “Trova le 10 differenze”. Immagine anonima trovata online.

I riferimenti al Nazismo sono al centro del dibattito tra ucraini e russi negli ultimi mesi, per cui parlare adesso di una nuova “Anschluss” non fa differenza.

8.

Immagine anonima trovata online.

Immagine anonima trovata online.

 Un parallelismo con il Nazismo ancor meno indulgente, se possibile.

 9. 

"Crimea, Estate del 2014" Immagine anonima trovata online.

“Crimea, Estate del 2014″ Immagine anonima trovata online.

Un'immagine che ritrae giovani del Caucaso settentrionale nell'atto di ballare in una strada russa. “Se non si fa attenzione, Crimea”, afferma l'autore dell'immagine, “le minoranze etniche della Russia prenderanno il sopravvento!” Ciò risulta particolarmente ironico se si considerano tutte le accuse di Nazismo che si stanno palesando.

10. 

Logo del G8. La bandiera Russa è stata sostituita da quella Ucraina, in basso a sinistra. Immagine anonima trovata online

Logo del G8. La bandiera russa è stata sostituita da quella ucraina, in basso a sinistra. Immagine anonima trovata online.

Alcuni Ucraini nutrono ancora speranze in merito ad una presa di posizione decisiva da parte di UE e USA contro Putin e la Russia. E se la Federazione Russa sarà espulsa dal G8 quest'anno, chi meglio di lei potrebbe prendere il suo posto, se non l'Ucraina?

1 commento

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.