chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Portogallo: Media e stereotipi razziali per gli afrodiscendenti di Lisbona

media e gli stereotipi razziali [pt, come i seguenti, salvo diversa indicazione] attraverso il punto di vista e la vita vissuta di due specialisti nel campo di studi di razza, entrambi discendenti di africani, nati a Lisbona. L’intervista [en] a Grada Kilomba, originaria di Sao Tome [it] e accademica all'università di Humboldt a Berlino, è stata tradotta in portoghese per il primo programma di Rádio AfroLis, e tratta della natura del razzismo in Europa.

Il “ruolo dei media, dei neri e dei bianchi nella lotta contro il razzismo” è un altro punto del programma nell'area di studi di religione e di bianchitudine, analizzato da Elisabete Cátia Suzana, dell'Università di Uppsala (Svezia), 

Rádio AfroLis si presenta come “un'esperienza africanizzata di Lisbona” che vuole “rivelare le sfaccettature di una coscienza nera emergente in Portogallo”:

Para alguns afrodescendentes a cidade de Lisboa é claramente a sua cidade. Para outros Lisboa é uma cidade como outra qualquer, apesar de terem nascido ou de sempre terem vivido nela. Outros há que rejeitam Lisboa porque sentem que não é o seu lugar.

No caso dos afrodescendentes negros, a questão da pertença relaciona-se com a sua fraca representação nos media, assim como em espaços sociais diversificados, mas principalmente, com o racismo. E surge a questão: Eu como negro ou negra, africano, africana devo/ posso/quero assumir-me como lisboeta? E serão precisamente as inúmeras combinações de respostas que vamos apresentar nos episódios do nossos podcast.

Acompanhem-nos por serem afrodescententes, por interesse na temática, pela vontade de conhecer outras vivências de Lisboa, ou até mesmo por quererem acrescentar algo à discussão!

Per alcuni discendenti di africani, Lisbona è chiaramente la loro città. Per altri è una città come tutte le altre, anche se sono nati lì e ci hanno vissuto sempre. Ci sono altri che, invece, la rifiutano perché non la considerano il proprio posto. 
Nel caso degli afrodiscendenti neri, la questione dell'appartenenza ha a che fare con la sua debole rappresentazione nei media, con gli spazi sociali diversificati, ma principalmente con il razzismo. E sorge la domanda: Io come nero o nera, africano, africana devo/posso/voglio ritenermi un abitante di Lisbona?
E ci saranno sicuramente innumerevoli combinazioni di risposte che presenteremo nell'episodio del nostro podcast. Seguiteci perché siete discendenti di africani, per l'interesse nella tematica, per la voglio di conoscere altri aspetti di Lisbona o anche solo per aggiungere qualcosa alla discussione!

È possibile seguire il podcast su FacebookSoundcloud e sul blog radioafrolis.com.

1 commento

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.