chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Guinea-Bissau: secondo turno delle presidenziali monitorato attivamente dai cittadini

Nell'imminenza del ballottaggio per l'elezione del presidente della repubblica, previsto per il 18 maggio, il Gruppo di Organizzazioni della Società Civile per le Elezioni (GOSCE) ha ripreso la sua attività di monitoraggio.

Gli aggiornamenti possono essere seguiti sul sito bissauvote.com [pt, come i link seguenti, salvo diversa indicazione], che fornirà una mappatura dei report elaborati dai circa 400 cittadini sparsi sul territorio nazionale come osservatori. Un comunicato stampa [pdf] relativo alla seconda tornata elettorale dichiara che:

Os monitores irão enviar dados via SMS sobre o desenrolar da campanha eleitoral, a cobertura dos meios de comunicação, em particular da rádio, meio de comunicação privilegiado na Guiné-Bissau, as actividades de educação cívica eleitoral e sobre o processo de votação nas oito regiões e no Sector Autónomo de Bissau.

Gli osservatori invieranno via SMS dati sulla campagna elettorale, sulla copertura dei mass media (della radio in particolare, il mezzo di comunicazione privilegiato in Guinea Bissau), le attività di educazione civica ed elettorale e l'andamento delle operazioni di voto nelle otto regioni e nel settore autonomo di Bissau.

La prima tornata elettorale, il 13 aprile, ha registrato un'affluenza di oltre l'80% degli aventi diritto al voto ed anch'essa è stata monitorata dal GOSCE (che riunisce 15 organizzazioni), in collaborazione con l'ONG One World e con il supporto dell'Unione Europea, come riportato dal post dedicato di Global Voices [en].

Il ballottaggio, che vedrà affrontarsi José Màrio Vaz, esponente dello storico partito PAIGC, e Nuno Nabiam, che corre come indipendente, avrà luogo a poco più di due anni dal colpo di stato militare [en] che interruppe il processo elettorale nel 2012, a pochi giorni dal ballottaggio.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.