chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Uruguay: la capitale Montevideo debutta nel circuito delle maratone

BnYtNkEIQAEm9HU

Foto pubblicata su Twitter da Santiago Runners

Montevideo ha inaugurato la sua prima maratona [es, come i link seguenti salvo ove diversamente indicato], con la partecipazione di quasi 2000 atleti, con la quale è riuscita a posizionarsi nel circuito internazionale grazie a questa prova a livello regionale. Organizzata dall’intendenza municipale di Montevideo e dalla Confederazione atletica dell'Uruguay, la gara ha visto la presenza di atleti provenienti da tutto il paese e da altre nazioni; i partecipanti sono partiti dal Palazzo Legislativo, per tre giri, fino alla rambla di Parco Rodó.

La competizione comprendeva un percorso regolamentare di 42.195 metri e due percorsi alternativi per atleti principianti o amatoriali, la Mezza Maratona di 21.097 metri e la Corsa Partecipativa di 7.000 metri.

La partenza dalla scalinata del Palazzo Legislativo è avvenuta domenica 11 maggio 2014, alle 7:00. L'esteso percorso della maratona ha comportato deviazioni del transito e del trasporto pubblico, che hanno dovuto essere previste in anticipo dagli organizzatori dell'evento.

La Maratona di Montevideo ha visto la partecipazione di 1947 atleti, 690 donne e 1257 uomini, distribuiti nel seguente modo: 512 atleti nella maratona da 42 chilometri, al percorso da 21 chilometri hanno preso parte 732 corridori e 703 in quello da 7 chilometri. Tra gli atleti ce n'erano 3 non vedenti e 4 in sedia a rotelle.

A questa prima edizione si sono iscritti 1900 corridori uruguaiani, 10 argentini, 8 brasiliani, 7 cileni, 7 americani, 4 messicani, due cubani, 2 spagnoli, uu venezuelano, un canadese, un cinese, un colombiano, un ecuadoriano, un dominicano e un italiano. Il vincitore è stato il cubano Agelmis Rojas, con un tempo di 2:19.33 ore. Lo hanno seguito al secondo e terzo posto maschile, l'uruguaiano Martín Cuestas, con 2:29.41 ore e l'uruguaiano Ángel Portela, con 2:33.23 ore. Nella classifica femminile il primo posto è andato all'uruguaiana Laura Bazallo, con 3:06.34 ore, il secondo all'uruguaiana Laura Del Puerto, a parità di tempo, e il terzo all'uruguaiana Nelly Portillo con 3:15.59 ore.

Il gruppo di corridori cileni “Runchile” (@Runchileweb) mostra la propria medaglia:

La medaglia per aver raggiunto il traguardo alla Maratona di Montevideo!!!

La maratona ha rappresentato una nuova pietra miliare nell'atletica uruguaiana e ha aggiunto l'unica competizione che mancava nel circuito delle gare della capitale.

La Confederazione Atletica dell'Uruguay ha dimostrato il suo beneplacito per la realizzazione della maratona attraverso un commento che il suo presidente, Pablo Sanmartino, ha fatto a El País digitale, definendo l'iniziativa come “è un sogno avere sul calendario una maratona nella città di Montevideo”.

La Maratona di Montevideo ha avuto alcuni partecipanti inaspettati, come riporta il giornalista Seba Amaya (@sebaamaya) su Twitter:

Ecco il tipo che ha corso i 42,195 Km della Maratona di Montevideo con le espadrilles con la suola in gomma

Sono arrivati anche commenti umoristici, come quello di Diego González (@diegodelacurva):

Se avessi partecipato alla maratona di Montevideo starei tagliando il traguardo in questo preciso istante.

Tra i partecipanti alla maratona c'era un gruppo appartenente alla Fondazione per il Diabete dell'Uruguay – FDU (@DiabetesUruguay), come dimostra il loro commento su Twitter:

Membri del DIABETEAM che hanno partecipato alla Maratona di Montevideo 42k: Alejandro Duera, Gisele Mosegui e…

Video del gruppo di corridori Aguilas Running:

1 commento

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.