chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Kirghizistan: giovani attiviste raccontano la loro storia con i nuovi media

Aggiornamento sul Progetto beneficiario di Rising Voices

Primo workshop. Foto gentilmente concessa dalle ragazze attiviste del Kirghizistan e utilizzata con il loro consenso.

Primo workshop. Foto gentilmente concessa dalle ragazze attiviste del Kirghizistan e utilizzata con il loro consenso.

Siamo un gruppo di ragazze provenienti dal Kirghizistan e lottiamo per l'uguaglianza tra ragazzi e ragazze. Ci battiamo per un mondo senza violenza, odio, ingiustizia e discriminazione.

Il Kirghizistan [it] è una piccola regione montagnosa dell'Asia Centrale che versa in molte difficoltà. In parecchi avvertono il rifiuto del governo ad ascoltare i giovani quando devono prendere decisioni su qualcosa che li riguarda.

Pochi sanno quanto sia dura la vita nei villaggi per le ragazze. Per questo con il nostro progetto ‘Our stories themselves’ collaboriamo con ragazze provenienti da diversi luoghi del Kirghizistan, affinché possano scrivere su di loro e documentare la propria vita nei villaggi attraverso video, articoli su blog e foto.

A luglio abbiamo invitato a partecipare al progetto ragazze provenienti da tre diversi villaggi kirghizi. Da allora, abbiamo programmando le nostre prossime attività: come e quando verranno effettuati tirocini per ragazze di Bishkek. Durante questi tirocini mostreremo loro come usare WordPress per pubblicare le loro storie sul nostro blog, insieme a foto, video e audio, e scrivere note da smartphone e poi condividerle su Facebook o Twitter.

Le ragazze degli altri due villaggi non possono partecipare. Ci sono state polemiche con genitori che hanno punti di vista patriarcali e conservatori nei confronti dei propri figli. Alcuni di essi hanno categoricamente impedito alle loro figlie di venire in città a partecipare ai tirocini perché trovavano la cosa inutile. Desideriamo incontrare questi genitori e spiegare loro quanto sia importante che le ragazze partecipino.

Molte ragazze devono lavorare ogni giorno per guadagnare soldi e aiutare la propria famiglia, mentre altre hanno degli obblighi da assolvere in casa. C'è chi si deve occupare della pulizia della casa o badare ai propri fratelli e sorelle, o mungere le vacche o prendersi cura del gregge di pecore. Ma queste ragazze vogliono davvero fare questo genere di cose?

Nessuno gliel'ha chiesto.

Le ragazze contribuiscono alla sopravvivenza del villaggio.

Discutiamo anche di storie. Quale messaggio volevano condividere con i loro racconti? Cosa è importante per loro e cosa temono? Come vivono e quali problemi affrontano?

Che le ragazze abbiano partecipato in modo attivo è stato un bene. Che questo sia stato importante per loro. Volevano qualcosa da aggiungere o qualcosa da cambiare.

Credo che la cosa più importante di questo incontro sia l'aver trovato nuovi amici. Ci aiutiamo a vicenda e questo è davvero fantastico.

Ha partecipato anche il nostro team di Bishkek. Abbiamo imparato molte cose che non conoscevamo su WordPress e tante altre funzioni utili per smartphone. È stato importante anche per noi, perché abbiamo esplorato i citizen media insieme alle ragazze dei villaggi. Tutti noi eravamo insieme insegnanti e studenti.

1 commento

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.