chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Giappone: passerete la Vigilia di Natale da soli? la parola ‘kuribotchi’ vi definisce

Un albero di Natale, Marunouchi, Tokyo. Immagine: François Rejeté / Wikimedia Commons. File con licenza Creative Commons Attribution 2.0 Generic.

In Giappone, la Vigilia di Natale è considerata la sera più romantica dell’anno.

Tradizionalmente, il 24 dicembre è la sera più importante per gli appuntamenti in Giappone, in cui si formano le coppie e si passa insieme una serata speciale, prima di tornare al lavoro e alla noiosa routine dell’ufficio il 25 dicembre, il Natale infatti non è solitamente celebrato.

Tuttavia, negli ultimi anni non solo il tasso di natalità è precipitato, ma anche il numero di persone che decidono di sposarsi [en] o anche solo di frequentarsi [en].

Questo cambiamento della società sta iniziando ad influenzare la Vigilia di Natale così tanto da portare alla creazione di una parola nuova: kuribotchi [ja, come tutti i link seguenti, eccetto dove diversamente indicato].

Dei giovani colleghi in ufficio stavano felicemente discutendo i loro piani da kuribotchi. “Cos’è un kuribotchi?” Ho chiesto ridendo. E’ sceso un silenzio imbarazzato. Poi ho capito di cosa stavano parlando.

Il neologismo è creato dalla combinazione delle parole “Natale” e “hitori-botchi” (da solo), kuribotchi descrive la condizione di passare la Vigilia di Natale da soli.

Il seguente servizio del telegiornale del dicembre 2013 pone la grande domanda: che programmi hai per la Vigilia di Natale?

La risposta?

“Sarò kuribotchi.”

Durante il mese di novembre 2014, OpenTable il servizio di prenotazione online per ristoranti, ha effettuato un sondaggio su un campione di circa 1.800 persone tra i 20 e i 30 anni nella zona metropolitana di Tokyo. Secondo il sondaggio, circa il 60% degli intervistati ha riposto di non essere in una relazione a lungo termine o di non stare nemmeno frequentando qualcuno. 

Alcuni ristoranti e hotel hanno lanciato delle offerte speciali kuribotchi, per provvedere per chi avrà cene individuali e celebrerà la Vigilia di Natale in solitudine, capitalizzando sul fatto che un numero equivalente di single ha programmato di stare a casa o di mangiare fuori la sera della vigilia (era possibile scegliere più di una attività):

20141111open003

“Come hanno intenzione di passare il Natale i ventenni” Fonte immagine: Nikkei Woman.

Un dato significativo per i ristoratori è, tuttavia, il fatto che circa il 43% dei ventenni partecipanti al sondaggio ha detto che non spenderà più di 100 dollari per festeggiare la Vigilia di Natale, un forte contrasto rispetto al periodo del boom economico di 25 anni e una generazione fa, quando il cielo era il limite in termini di quanto si poteva spendere per un appuntamento.

Sempre più ventenni giapponesi stanno adottando uno stile di vita solitario:

Quando decidi di mangiare barbecue coreano da solo, capisci che non c’è via di ritorno a una vita sociale attiva.

L'autore usa il termine リア充, o “ria ju“, un termine dello slang giapponese di internet che corrisponde a grandi linee a IRL [en] (nella vita reale).

In questo contesto le persone “ria ju” hanno vite sociali attive e movimentate, con molti amici. Al contrario, i kuribotchi rappresentano un’altra tendenza della cultura giapponese, nella quale le persone interagiscono tra loro principalmente online attraverso il computer.

Nella vita reale, la società giapponese si sta ancora adattando allo stile di vita solitario dei single:

Quando ho chiesto una stanza da karaoke per una persona, mi hanno portato in uno spazio abbastanza grande per 25 persone.

Altri stanno ancora cercando di capire come preparare i piatti invernali, che tradizionalmente sono mangiati in compagnia, come lo stufato:

Qui c’è qualcosa che non quadra. La presentazione è orribile… manca qualcosa. D’altro canto, mi piace essere rintanato qui con il mio stufato per uno.

Un meme nascente su Twitter è quello di persone che applicano un approccio solitario ai giochi da tavolo dedicati a più di un giocatore:

Sto giocando da solo al Gioco della Vita.

Pronti, partenza, via: sto giocando al Gioco della Vita con un solo giocatore.

Ho deciso di provare il Gioco della Vita con un solo giocatore.

 Ma per alcuni la fine di novembre e l’inizio di dicembre segnano l’inizio di un triste conto alla rovescia:

Siamo spiacenti di comunicare che mancano solo 24 giorni a quando passeremo la Vigilia di Natale da soli. Siamo spiacenti di comunicare che mancano solo 24 giorni a quando passeremo la Vigilia di Natale da soli. Siamo spiacenti di comunicare che mancano solo 24 giorni a quando passeremo la Vigilia di Natale da soli. [ripetuto altre 5 volte]

Altri kuribotchi trovano conforto in Snoopy, che probabilmente condivide la loro stessa condizione durante la Vigilia di Natale:

Sembra che anche lui passerà il Natale da solo

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.