chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

India: il paese è pronto per il ‘grande momento’ degli sport mondiali?

Fikru Tefera of Atletico De Kolkata somersault is goal to beat Mumbai City Fc defender during the Indian Super League (ISL) tournament at Vivekananda Yuba Bharati Stadium in Salt Lake City, Kolkata, India. Image by Reporter#7585286. Kolkata, India. Copyright (12/10/2014)

Fikru Tefera dell'Atletico De Kolkata festeggia con un salto mortale il suo goal contro il difensore del Mumbai City Fc, durante la gara dell'Indian Super League (ISL) al Vivekananda Yuba Bharati Stadium di Salt Lake City, Kolkata, India. Immagine del Reporter#7585286. Kolkata, India. Copyright (12/10/2014)

Diventare grandi in India è sempre stato associato a “Che bel colpo dritto di Sachin Tendulkar” [it], ma la cosa sta cambiando. I bambini stanno sentendo molto più spesso “Che bel rigore di Elano” [it] o “Che spettacolare volée di Roger Federer” [it]. Qualcosa sta cambiano in questa nazione fissata con il cricket, dove tutti gli altri sport una volta sembravano scomparire davanti ad esso. Improvvisamente, la Indian Super League (ISL) è la società calcistica più seguita in Asia [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] e la quinta più seguita al mondo — una cifra sorprendente considerando che è la sua prima stagione. Anche il tennis sta avendo un boom senza precedenti.

Quindi, cosa è cambiato? Il cricket sta perdendo la presa fra gli sport indiani o forse sono i suoi giocatori che godono di una fugace popolarità?

Quando si parla di calcio, l'India è stata sempre considerata un “gigante addormentato”, fin da quando si è piazzata quarta ai Giochi Olimpici del 1956 e più avanti per aver vinto due medaglie d'oro nei Giochi Asiatici. Dopo questi successi, in ogni caso, il calcio è rimasto abbondantemente in disparte nel paese. Ovviamente, questo è quello che la ISL vuole cambiare. Con vecchie glorie del calibro di Robert Pires, Luis Garcia, David Trezeguet, Nicholas Anelka, David James, e Joan Capdevilla, la lega presenta alcuni giocatori molto importanti. I netizen hanno giustamente mostrato il loro entusiasmo in rete.

I tifosi dei Goans si mettono in fila per acquistare i biglietti della semifinale della #ISL alle 6:30 del mattino. Le vendite aprono alle 10:00.

Fuochi d'artificio prima della partita #ISL, speriamo che capiti qualcosa anche in campo.

Sushanth Mathew li ha ammazzati. Che spettacolo! Il miglior goal degli ultimi tempi 

Questo è esattamente quello che la MLS in Nord America, la J-League in Giappone e la A-League in Australia intendono fare. L'idea è semplice: far si che campioni internazionali facciano squadra con giocatori locali e gli trasmettano attitudini, capacità e conoscenze di gioco. Cosa che ha di certo aiutato la MLS e gli altri, che anno dopo anno migliorano le loro performance sui campi internazionali e ai campionati mondiali. In effetti, la ISL presenta giocatori Indiani come TP Rehenesh, Arnab Mondal e Subash Singh aprendosi l'opportunità di mostrare i propri talenti e di giocare contro i migliori al mondo.

Mentre la popolarità della ISL cresce e la competitività aumenta, non è difficile essere ottimisti riguardo al futuro del calcio Indiano.

L'India sta liberando il suo potenziale anche in un altro sport: il tennis. Quest'anno, una moltitudine di persone ha seguito le partite della International Premier Tennis League (IPTL). Con Mahesh Bhupathi [it] e Leander Paes [it], il paese possiede due dei migliori doppisti, insieme hanno partecipato a ben dodici Grand Slam. Per qualche ragione, però, l'India non brilla nella specialità singola.

Per migliorare le cose, è stato introdotto un sistema di franchigia, simile a quella già esistente in altri stati. Con Roger Federer, Novak Djokovic, Serena Williams, Maria Sharapova, Ana Ivanovic, Tomas Berdych, la IPTL ha ottenuto che i nomi più grandi del tennis giocassero in India quest'anno, davanti a milioni di tifosi.  

Se questo è ciò che può fare Alan Wilkins, Dio salvi Federer.

La panchina del team Indian Aces festeggia la vittoria di Gael Monfils nel super match contro tsonga7 a Delhi.

Molti hanno screditato i match della IPTL, definendoli mere esibizioni (compreso il presidente esecutivo della ATP Tour, Chris Kermode), ma la IPTL vuole solamente portare il tennis in quei paesi assetati di grandi campioni sportivi.

Viaggiando per Manila, Nuova Delhi, Singapore e Dubai, la competizione ha visto diversi assi indiani vincere svariate partite. Ancor più sorprendentemente, la competizione ha riscosso un buon successo e ha contato un buono share di telespettatori in TV. Per essere una competizione pensata solo per tenere alta l'attenzione dell'India per il tennis, mentre la nazione riorganizza e rimodella le sue infrastrutture tennistiche, i risultati sono eccellenti.

E non è tutto: l'India ospiterà nel 2017 la Coppa del mondo FIFA under 17 e il Trofeo Champions di Hockey 2014, che si è appena disputata a Bhubaneshwar.

Come sede mondiale dello sport, l'India risulta essere un affascinante “gigante addormentato”. Il recente incremento della popolarità di sport come il calcio o il tennis fa aumentare le speranze e le aspettative riposte negli atleti indiani futuri.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.