chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Russia: bloccato l'accesso all'evento Facebook organizzato per Alexei Navalny

Images mixed by Tetyana Lokot.

Immagine creata da Tatjana Lokot.

A un solo giorno dalla pubblicazione, l'evento Facebook [ru, come i link a seguire, tranne dove diversamente indicato] promosso per Alexei Navalny, membro dell'opposizione e critico verso Putin, attraverso il quale si voleva pubblicizzare una manifestazione in suo favore organizzata dai sostenitori [en], è stato reso inaccessible agli utenti russi.

La pagina, che nel giro di 24 ore aveva raccolto oltre 12 mila adesioni, è bloccata anche per chi, pur trovandosi all'estero, ha registrato il proprio profilo in Russia.

Per aggirare l'ostacolo, il dibattito si è immediatamente spostato su altre piattaforme, come Tor e Hola, che sembrano funzionare con una connessione VPN non russa. Numerosi utenti hanno inviato a Facebook dei messaggi di protesta.

Sembra che la pagina eventi del 15 gennaio non funzioni su Facebook. Ho spedito un reclamo.

Lo stesso evento è stato bloccato anche su Vkontakte.

Ecco come appare il gruppo VK. Sicuramente adesso tutti si dimenticheranno dov'è piazza Manežnaja a Mosca. [testo della schermata: Questa pagina è stata bloccata dall'Ufficio del Procuratore Generale della Federazione russa, disposizione № 27-27-2014 del 20 dicembre 2014.]

Roscomnadzor, il servizio federale per il controllo delle tecnologie d’informazione, ha dichiarato a TV Rain che la pagina contravveniva al divieto di invitare a partecipare ad eventi non autorizzati dalle autorità.

I sostenitori di Navalny hanno prontamente creato un secondo evento Facebook a cui hanno già aderito 4000 utenti.

La manifestazione è fissata per il 15 gennaio 2015, data in cui dovrebbe essere pronunciata la sentenza nei confronti dei fratelli Navalny, accusati di truffa ai danni di una ditta di cosmetici francese.

Alla richiesta di un chiarimento da parte di RuNet Echo, Facebook ha fatto sapere, tramite un portavoce, che si sta cercando di far luce sulla vicenda.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.