chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Il riconoscimento delle coppie omosessuali in Giappone procede e rivela pregiudizi nascosti

東京プライドパレードの様子。FlickrユーザーのDavid Martín Clavoにより2011年に撮影されたもの。

La parata del Gay Pride di Tokio nel 2011. Foto dell'utente Flickr David Martín Clavo. Diritti d'uso: CC BY-NC-SA 2.0

Una municipalità di Tokyo ha scritto la bozza di uno statuto [en, come i seguenti, salvo diversamente indicato] che propone la creazione di certificati a lungo termine per coppie dello stesso sesso, che riconoscerebbero queste relazioni come equivalenti al matrimonio. L'assemblea del distretto di Shibuya discuterà lo statuto per ratificarlo a marzo.

Se lo statuto verrà approvato, sarà la prima volta che le unioni di coppie dello stesso sesso saranno riconosciute in Giappone. Le coppie omosessuali qui non godono di diritti egualitari quando si parla di affitti di immobili o residenze, e spesso vengono negati i diritti di visita quando uno dei due partner è in ospedale, poiché non vengono considerati membri della famiglia. 

In Giappone, le municipalità giocano una parte importante nella supervisione e l'amministrazione dei registri familiari. Secondo la bozza dello statuto, i residenti del distretto di Shibuya che hanno almeno 20 anni, che sono in relazioni a lungo termine, potranno ricevere un “Certificato di Unione.”

Ostacoli legali

Secondi alcune persone che hanno commentato la notizia, tra cui il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe, il nuovo statuto di Shibuya potrebbe essere incostituzionale e violerebbe l’Articolo 24, che dichiara: “il matrimonio può basarsi solamente sul consenso reciproco di entrambi i sessi e si mantiene sulla mutua cooperazione, con eguali diritti per il marito e la moglie come principio basilare.”

Prima dell'istituzione dell'Articolo 24, nella costituzione giapponese anteguerra, le donne che volevano sposarsi dovevano ottenere l'approvazione del capofamiglia e non avevano il diritto di chiedere il divorzio. Nel 1947 l'Articolo 24 fu creato con l'intenzione di rettificare questa ineguaglianza tra i sessi.

Il movimento

Anche Setagaya [it], il distretto più grande di Tokyo, si sta muovendo per legalizzare le unioni civili omosessuali, cominciando a creare una cerimonia LGBT-friendly per il raggiungimento della maggiore età [jp]. La gioventù giapponese arriva alla maggiore età a 20 anni e a gennaio, in tutta la nazione, e le varie municipalità organizzano loro delle cerimonie per festeggiare questa occasione. 

Nobuto Hosaka, sindaco di Setagaya, conosciuto per numerose campagne progressiste, ha parlato in supporto delle unioni omosessuali in un meeting di un'assemblea distrettuale a dicembre 2014:

In un meeting di un'assemblea [di Setagaya, n.d.t.] a settembre ho dichiarato il mio supporto per le unioni omosessuali. Anche la scorsa primavera durante delle discussioni politiche ho espresso il mio intento di rispettare la diversità sessuale e di proteggere i diritti delle minoranze sessuali. [“Il distretto di Setagaya segue Shibuya nell'intento di proteggere i diritti delle coppie omosessuali.” – Asahi Shimbun]

In molti hanno manifestato il loro supporto verso l'intento di Hosaka di parlare delle cerimonie LGBT-friendly per il raggiungimento della maggiore età, ed egli viene visto come una voce a supporto delle minoranze sessuali.

Grazie al sindaco Hosaka per aver parlato di cerimonie LGBT-friendly per il raggiungimento della maggiore età! Apprezziamo il suo discorso su “come veramente una grande società non deve cercare di nascondere la diversità.” Non vediamo l'ora di collaborare con lei in futuro. – @2assam [Attivista giapponese per l'uguaglianza del matrimonio, n.d.t.]

Gli sforzi fatti per creare un ambiente a sostegno della comunità LGBT hanno risposto alle preoccupazioni di Aya Kamikawa, consigliere del distretto di Setagaya, la prima persona apertamente transgender a candidarsi e a vincere un seggio elettorale in Giappone, la quale dichiarò di avere un disordine di identità di genere quando entrò in campagna elettorale e vinse le elezioni per l'assemblea di Setagaya nel 2003.

Nel 2012 era venuta a sapere che il distretto di Shibuya stava considerando la protezione dei diritti della sua comunità LGBT e successivamente, nel 2014, ha chiesto al sindaco di Setagaya Hosaka se esistesse un modo per proteggere anche la comunità LGBT del suo distretto. Hosaka le rispose che avrebbe dato una mano per raggiungere questo obiettivo.

Mentre i gay pride sono diventati una cosa comune da vedere a Tokyo, molti nella comunità LGBT si chiedono se la società giapponese si accorga dell'omosessualità e dell'esistenza delle minoranze sessuali, e c'è ancora poca consapevolezza o interesse riguardo le problematiche di questa comunità.

Il dibattito

Quindi, sforzi fatti a Setagaya e Shibuya per il riconoscimento delle coppie omosessuali hanno generato enormi discussioni nel web giapponese. Molte persone che stanno partecipando a discussioni in rete approvano il matrimonio tra persone dello stesso sesso e il concetto di “certificato di unione.”

Mentre c'è ancora un dibattito vivace riguardo i pro e i contro del riconoscimento di queste unioni, molti apprezzano l'iniziativa politica di questi due distretti: 

Il piano di Shibuya di riconoscere le relazioni omosessuali è una grande idea! Mentre ci sono persone che non sono a loro agio con il concetto di omosessualità, se puoi superare questo limite potrai capire che amare un'altra persona è una parte fondamentale dell'essere umani. Non c'è niente di male… Questo è un piccolo passo verso la felicità!

Alcuni si sono opposti:

Cosa pensi del piano di Shibuya di fornire un certificato di unione per le coppie omosessuali? Che è disgustoso. Gli omosessuali sono degli organismi biologici difettosi. Certificando il matrimonio gay quello che si sta facendo è confermare il loro fallimento come esseri umani. Meriterebbero di andarsene e di creare un posto che sia solamente per gay e lesbiche. E nel giro di alcuni anni scomparirebbero tutti.

Altri invece non erano apertamente opposti al matrimonio gay, ma hanno espresso la loro inquietudine con questo concetto: 

Sebbene non mi opponga al riconoscimento di coppie omosessuali, mi sembra comunque abbastanza innaturale e disgustoso. 

Mentre le persone esprimono liberamente il loro punto di vista, alcuni criticano quelli che si oppongono dicendo che le loro opinioni si basano solo sui sentimenti:

Sebbene non sia necessariamente in opposizione con le persone contrarie al riconoscimento delle unioni omosessuali, vorrei che queste persone fornissero delle ragioni per le loro opinioni. Dire “il matrimonio omosessuale è disgustoso” o “è strano” è come rigettare l'umanità di base di queste persone.

In altri commenti, i netizen pensano che l'iniziativa dei due distretti peggiorerà il problema del calo delle nascite in Giappone. Tuttavia, altri gli hanno risposto dicendo che questo problema è sempre esistito in Giappone, anche quando il matrimonio tradizionale era l'unica opzione, quindi il riconoscimento delle unioni omosessuali non avrebbe comunque alcun effetto. 

Alcune persone stanno dicendo che la decisione del distretto di Shibuya di riconoscere le unioni omosessuali velocizzerà il declino della popolazione, e che riconoscere i diritti della comunità LGBT significherà che meno donne avranno figli. Queste persone capiscono davvero cosa stanno dicendo? Stanno davvero parlando a vanvera. 

Sebbene non tutte le coppie in un matrimonio tradizionale hanno dei bambini, e anche se il calo delle nascite è un problema completamente separato, davvero non capisco perché questo problema viene tirato fuori in questo contesto. Se ci rifiutiamo di riconoscere le unioni omosessuali, questo invertirà il declino della popolazione del Giappone?

E la discussione è stata fonte di dibattito anche all'interno delle famiglie:  

Quando mia mamma ha visto una coppia omosessuale in televisione ha detto che era “disgustoso,” e prima di questo si era già sentita a disagio altre volte. Ma mio fratello, uno studente di scuola elementare, ha detto, “Due persone che si amano devono essere per forza un uomo e una donna? Faresti meglio a smettere di pensarla in questo modo illogico.” L'ho trovato davvero fantastico.

Quando la decisione di Shibuya di riconoscere le coppie omosessuali è stata trasmessa al telegiornale, mia madre e mia sorella hanno detto, “Disgustoso, non si vergognano di essere in televisione?” Io ho replicato che LORO si stavano rendendo disgustose e imbarazzanti. 

Sembra che all'interno delle famiglie si stesse discutendo del problema ancor prima che questo diventasse un tema scottante. Questi sono due tweet del 2014 che parlano dello stesso dibattito. 

Poco fa una coppia omosessuale (due ragazzi) è apparsa in TV. La mia famiglia li ha visti e ha detto che erano disgustosi. “Ecco qua” ho pensato. Sono bigotti. La mia famiglia. Patetici. Mi sono sentito parecchio male.

La mia famiglia stava guardando la TV e una coppia omosessuale straniera è apparsa sullo schermo. I miei genitori hanno detto che non hanno mai capito come facevano, che era disgustoso. Mi sono chiesta se avrebbero detto la stessa cosa se io fossi stata lesbica. Ma questo è quello che pensano davvero. L'unica cosa che posso dire è che auguro il meglio alle coppie omosessuali.

Seguendo questo dibattito su Twitter, non sembra che ci siano delle ragioni ponderate per l'opposizione al riconoscimento delle unioni omosessuali.

Allo stesso tempo, nonostante l'opposizione verbale, ci sono degli appelli che richiedono al Giappone di cambiare, seguendo gli sforzi pionieristici di Setagaya e Shibuya.

Molte persone sulla mia bacheca dicono che la decisione di Shibuya di riconoscere il matrimonio tra persone dello stesso sesso è “disgustosa” e “ripugnante”, e ciò è veramente terribile. Comunque questa resta un'opportunità per cambiare le cose per il meglio in Giappone. 

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.