chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Il risveglio violento e spettacolare di un vulcano cileno dopo 40 anni di inattività

Il governo cileno ha dichiarato lo stato d'emergenza [es], dovuto alla catastrofe nelle località limitrofe al vulcano Calbuco (2.015 metri di altezza), nel Cile meridionale al confine con l'Argentina, dopo la violenta eruzione avvenuta mercoledì.

Gli abitanti di Puerto Montt, Puerto Varas, Frutillar in Chile e Villa La Angostura, San Martin de los Andes e Bariloche in Argentina, aree in prossimità del vulcano che dormiva da 43 anni, sono stati sorpresi dalla colonna di cenere sprigionatasi.

Dopo la seconda eruzione, nella notte di giovedi, il governo cileno ha istituito una zona di esclusione di 20 km intorno al vulcano.

Il Ministro cileno dell'Interno e della Pubblica Sicurezza (ONEMI) ha riferito che giovedi mattina 4,150 persone sono state evacuate e finora non ci sono stati incidenti mortali.

Tuttavia le immagini spettacolari dell'eruzione hanno attirato l'attenzione dei social media [en] sotto gli hashtag #Calbuco e #VolcánCalbuco, come mostrato nel seguente video dalla pagina Facebook Todo Puerto Montt.

Calbuco è considerato uno dei più pericolosi vulcani tra i 90 attivi in Cile, come riportato dalla BBC [es].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.