chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

La comunità di Global Voices si batte per libertà degli attivisti marocchini

La comunità di Global Voices chiede giustizia per sette difensori della libertà di espressione che sono attualmente sotto processo in Marocco a causa del loro lavoro.

I sette attivisti hanno cercato di difendere i diritti umani, mostrare le responsabilità delle autorità al pubblico e di sostenere lo Stato di Diritto nel loro paese. Cinque di loro sono stati accusati di “minacciare la sicurezza interna statale” e altri due per “aver ricevuto fondi esteri senza notificare il Secretariato Generale di questo governo.” Chiediamo al governo del Marocco di rispettare i suoi impegni verso gli accordi internazionali per i diritti umani e che faccia cadere tutte le accuse contro questi sette individui.

Hisham Almiraat at the Global Voices Summit in Nairobi, 2012.

Hisham Almiraat durante il Summit di Global Voices a Nairobi, 2012.

Tra questi accusati troviamo Hisham Almiraat, un dottore e un membro storico della nostra comunità. Non possiamo restare in silenzio di fronte questa minaccia al nostro amico. Hisham è stato una voce di primo piano nella blogosfera in Marocco per quasi dieci anni. Ha co-fondato i progetti di citizen media Talk Morocco [en, come tutti i link seguenti, salvo diversa indicazione] e Mamfakinch [ar], ed è stato anche direttore di Global Voices advocacy. Bilanciando professione e passione, Hisham ha trascorso molti anni lavorando per migliorare le vite e il benessere dei maroccini, sia come difensore della società civile che come medico.

Come altri gruppi relativi ai media e ai diritti umani in tutto il mondo, temiamo che questo caso rappresenti un tentativo del governo marocchino di mettere a tacere chiunque critichi le sue prassi politiche.

Non guardiamo ciò solamente come una minaccia al nostro amico e collega, ma che alla nostra missione più ampia. In quanto comunità di blogger e attivisti da oltre 160 paesi, invochiamo il diritto universale della libertà di espressione ogni giorno quando raccontiamo le storie delle comunità poco rappresentate in tutto il mondo.

 

Chiediamo agli alleati di supportare il nostro messaggio, e ai governi stranieri di considerare il governo marocchino per conto delle sue azioni e principi. #Justice4Morocco

 

SOSTIENI IL NOSTRO APPELLO

Firma questa dichiarazione aperta della nostra comunità [CLICCA PER FIRMARE]

Sostieni la campagna sui social media usando l'hashtag #Justice4Morocco

Leggi e condividi le storie relative a questo caso:

Leggi e condividi i post della copertura mediatica per Global Voices realizzata da Hisham in passato

 

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.