chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Fotografi iraniani immortalano la prima nevicata di stagione

I crediti per questa foto vanno a Gary Lewis. Tehran sotto la neve. Iran.

Lunedì 7 dicembre, gli abitanti del nord dell'Iran si sono svegliati sotto una coltre di neve fresca. Chi non conosce questo paese pensa a torto che il clima sia tropicale o simil desertico. In verità qui ci sono tutte e quattro le stagioni. Teheran, la capitale, è circondata dalla catena dei monti Elburz, dove si trovano alcune delle migliori stazioni sciistiche. In Iran non è normale che la neve sia già caduta all'inizio di dicembre, prima dell'inizio ufficiale dell'inverno. Infatti, l'ultima volta che si è avuta una nevicata così forte è stato nel febbraio del 2014, quando alcune strade furono chiuse a causa del tempo avverso. Nel gennaio del 2008, Teheran rimase isolata per due giorni dal resto del paese e venne proclamato lo stato d'emergenza. La prima nevicata dell'anno è stata documentata ampiamente sui social media. Gary Lewis, il coordinatore locale delle Nazioni Unite per l'Iran, ha caricato delle foto per far sì che anche gli amici che non vivono là potessero godere della bellezza di una Teheran innevata.

Altre foto a distanza di pochi giorni, Teheran come non l'ho mai vista prima. Amici/colleghi in esilio, apprezzatele.

Ahmad Khomeini, il giovane bisnipote del fondatore della Rivoluzione Islamica del 1979, ha pubblicato la foto di un albero coperto dalla neve con il seguente commento: “neve fresca, felice giornata dello studente”.

 

• برف نو ، روز دانشجو مبارك…

 

Una foto pubblicata da سيد احمد خمينى (@ahmadkhomeini) in data:

Il 7 dicembre in tutta la nazione si ricordano [en] gli studenti dell'Università di Teheran uccisi dalle forze di polizia al tempo comandate dallo scià Pahlavi, durante gli scontri del 1953. Un altro utente di Instagram, Babak Rahimi, ha caricato una veduta pittoresca della Torre Milad [it] usando gli hashtag “#snow! “#fall-y”.

#برف #پاييز ى! #❄️ #🌨

Una foto pubblicata da Babak Rahimi (بابک رحیمی) (@babakrahimi) in data:

Per vedere su Instagram altre fotografie del primo giorno di neve in Iran cercate l'hashtag  #برف  (#neve).

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.