chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Per il popolo del Myanmar, il governo di Aung San Suu Kyi segna una nuova era

Sessione d'apertura del Parlamento del Myanmar. Foto presa dalla pagina ufficiale di Facebook del Ministero dell'Informazione del Myanmar.

La sessione d'apertura del parlamento del Myanmar dell'1 febbraio 2016 è stata salutata da molti cittadini come un'importante pietra miliare nella transizione del paese verso la democrazia. Il parlamento è dominato dalla National League for Democracy (NLD), che ha sconfitto [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] il partito sostenuto dall'esercito nelle elezioni generali del novembre scorso. La NLD è guidata dalla ex prigioniera politica e Premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi.

Il Myanmar è diventato uno stato indipendente nel 1948, ma la giovane democrazia ha avuto vita breve, e nel 1962 il Generale Nay Win ha preso il potere. Dopo più di due decenni di dittatura militare, le enormi proteste popolari nazionali hanno finalmente costretto il generale Nay Win a farsi da parte nel 1988. Le elezioni generali si sono tenute due anni dopo, ma l'esercito non ha riconosciuto il risultati che decretavano Aung San Suu Kyi, figlia del Generale ed eroe nazionale Aung San, come vincitrice. Invece di diventare Presidente, è stata sottoposta agli arresti domiciliari dalla giunta guidata da un nuovo dittatore militare, il Generale Than Shwe.

Sono dovuti passare altri due decenni affinché il governo militare manifestasse l'intenzione di implementare delle riforme democratiche nel paese, a partire da una nuova Costituzione che garantiva il 25% dei seggi in parlamento all'esercito. Nel 2010 il partito sostenuto dall'esercito e guidato dall'ex Generale Thein Sein ha stravinto alle elezioni, che sono state però accusate di diverse irregolarità.

Il nuovo governo ha continuato ad applicare misure draconiane come la persecuzione delle minoranze etniche, l'arresto di giornalisti e attivisti che lo criticavano, e l'intensificazione dei conflitti locali. A sorpresa però, ha anche perseguito riforme politiche come quelle relative al rilascio di centinaia di prigionieri politici, l'eliminazione della censura e la liberalizzazione di Internet.

A seguito della sua liberazione, Aung San Suu Kyi ha guidato l'opposizione alla vittoria nelle ultime elezioni. Tuttavia, le è costituzionalmente impedito diventare Presidente, perché suo marito e i suoi figli sono stranieri. Il nuovo partito al governo nominerà un presidente entro due settimane, ma Aung San Suu Kyi rimarrà sicuramente una voce influente all'interno del governo.

Nel frattempo, c'è un diffuso sentimento di ottimismo tra la popolazione riguardo il primo giorno del nuovo governo. Ecco alcuni dei commenti presi dai social media.

Phyu Phyu Thi ha pubblicato su Facebook il valore del ruolo del popolo in queste elezioni.

Today is the day we have been waiting for so long. People Power

Oggi è il giorno che abbiamo atteso così a lungo. Potere al Popolo

Helen Aye Kyaw ha sottolineato il fatto che la prima sessione del parlamento sia stata presieduta da una donna [my]:

ပြောင်းလဲပါပြီ
သဘာပတိကလည်း အမျိုးသမီးပါ
ဒေါ်ခင်ဌေးကြွယ်ပါ

Un vero cambiamento. La sessione è presieduta da una donna. Daw Khin Htay Kywe.

Foto condivisa da Helen Aye Kyaw (screenshot preso dalla TV). Daw Khin Aye Kywe del partito della NLD mentre legge l'agenda del Parlamento.

Anche l'attivista per i diritti umani Aung Myo Min ha riconosciuto la portata dell'evento [my]:

ပြောင်းလဲမှုတခုတော့ သိသိသာသာပါ… အမျိုးသားထိုင်နေကျနေရာမှာ အမျိုးသမီးတယောက်တယောက် နေရာယူလိုက်ပါပြီ…

Il cambiamento è davvero significativo. C'è una donna nel posto che in passato è sempre stato occupato da uomini.

L'ex blogger e prigioniero politico – oggi membro del Parlamento – Nay Phone Latt ha reso omaggio agli eroi del movimento democratico [my]:

ဒီလိုနေ့မျိုးရောက်ဖို့ နည်းမျိုးစုံနဲ့ရင်းနှီးပေးဆပ်ခဲ့ကြတဲ့ အဘဦးဝင်းတင်အပါအဝင် ဒီမိုကရေစီသူရဲကောင်းများအားလုံးကို
ဒီနေ့မှာ ထူးထူးကဲကဲ သတိရနေမိပါတယ်။
ဒီပုဂ္ဂိုလ်တွေရဲ့ စိတ်ဝိဉာဉ်တွေကို ဦးထိပ်ပန်ဆင်ပြီး
ရဲရင့်လေးနက်စွာနဲ့ ရှေ့ခရီးကို ဆက်လျှောက်ပါ့မယ်။

Oggi voglio ricordare in modo particolare gli eroi della democrazia, incluso Uncle U Win Tin, tutti loro hanno sacrificato la loro vita perché arrivasse questo girono. Terrò il loro spirito vivo nel mio cuore e andrò avanti con coraggio.

The Ladies News Journal ha anche condiviso una foto della moglie del giornalista Ko Par Gyi, ucciso dall'esercito durante il precedente governo. Anche lei è un membro del Parlamento adesso, e rappresenta la sua terra natale:

Foto condivisa da the Ladies News Journal.

Il post dice [my]:

ကမ္ဘာ့သမိုင်းတွင် မှတ်တမ်းဝင်သွားပြီဖြစ်တဲ့ မြန်မာနိုင်ငံမှ အကြမ်းမဖက် ဒီမိုကရေစီအောင်ပွဲ

La vittoria della democrazia non-violenta del Myanmar ha raggiunto il mondo.

Tuttavia, molte persone sono ancora scettiche riguardo il continuo coinvolgimento dell'esercito nel processo di legislazione:

Il #Myanmar sulla Strada verso la Democrazia: AungSanSuuKyi guiderà il governo, ma i generali continuano a controllare la vita di un milione e mezzo di persone.

Questo include i fumettisti, che sono molto critici in merito all'influenza che l'esercito è ancora in grado di esercitare.

Cartoon di Cartoon Win Aung. Condiviso da BrainWave.

Cartoon di Cartoon Win Aung. Condiviso da BrainWave. Il testo dice: “Se non viene piantato nell'ambiente giusto, non crescerà mai.” Il testo sopra il ramoscello dice: Democrazia.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.