chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

L'insegnante in esilio Aqeela Asifi e il suo instancabile impegno nell'istruzione

Aqeela Asifi

Aqeela Asifi parla della sua storia. Immagine: Varkey Foundation Global Teacher Prize / YouTube

Immaginate di insegnare per 23 anni in un piccolo campo di rifugiati nel villaggio di Kot Chandana [en, come tutti i link a seguire], nella periferia della provincia del Punjab in Pakistan, e di venire a sapere un giorno che addirittura Stephen Hawking abbia lodato voi e il vostro lavoro. Aqeela Asifi, tra i dieci finalisti del Global Teacher Prize di quest'anno, sa cosa significa. In un video postato sulla pagina Facebook del premio, il Professor Hawking ha annunciato i finalisti di quest'anno, e Asifi è tra questi.

Il sito internet del premio specifica che questo riconoscimento viene dato ogni anno ad un educatore davvero eccezionale:

Il Global Teacher Prize è un premio da 1 milione di dollari, assegnato annualmente ad un insegnante eccezionale che ha apportato un considerevole contributo alla professione. Il premio vuole sottolineare l'importanza degli educatori e il fatto che i loro sforzi debbano essere riconosciuti e onorati in tutto il mondo.

Asifi ha avuto una vita relativamente semplice in Afghanistan. Viene da una famiglia che, nonostante ostacoli culturali, ha sostenuto il suo diritto all'istruzione. Era soddisfatta del suo mestiere di insegnante a Kabul, fino a quando i talebani sono saliti al potere, rendendo impossibile il suo lavoro. Asifi e la sua famiglia hanno trovato rifugio in Pakistan nel 1999, sperando in un futuro migliore e più sicuro.

Proprio in un campo profughi afgano ha intrapreso la sua coraggiosa ed instancabile battaglia per istruire le giovani rifugiate afgane. Non è stato un compito semplice, e Asifi ha ben presto capì di avere a che fare con persone che non avevano idea del diritto all'istruzione per le donne. In un’intervista con gli organizzatori del Global Teacher Prize, Asifi ha così riassunto la sua storia:

Quando ho chiesto alle ragazze perché non venivano a scuola, mi hanno detto che ‘le ragazze non dovrebbero andare a scuola’.

Senza abbattersi, Asifi ha messo su una piccola aula nel campo, ed insegna in quello spazio da anni. Ha ricevuto molti riconoscimenti per il suo lavoro. Ha già così tanta esperienza da aver iniziato ad insegnare anche alle figlie della sua prima generazione di studentesse:

Le ragazze che sono state mie alunne 20 anni fa ora mi mandano le loro figlie, sono alla seconda generazione di studentesse.

Lili Mao, una laureata del Dipartimento di Gestione Televisiva alla Drexel University, è andata in Pakistan lo scorso dicembre per filmare Asifi al lavoro con le ragazze afgane. Mao ha affermato di aver toccato con mano l'entusiasmo per l'apprendimento da parte delle ragazze, ecco le sue parole al giornale dell'università:

Ho intervistato delle ragazze a scuola e mi hanno confidato i loro sogni. Una ragazza mi ha detto di voler diventare insegnante, per poter insegnare ad altre rifugiate come Asifi. Un'altra ragazza ha detto di voler diventare un medico per mettersi al servizio del suo paese.

Anche Malala Yousafzai, premio Nobel del Pakistan, nota per la lotta per il diritto universale all'istruzione, ha contattato Asifi, congratulandosi con lei al telefono per essere tra i finalisti del Global Teacher Prize. Il padre di Malala Yousafzai, Ziauddin Yousafzai, ha fatto i migliori auguri ad Asifi su Twitter:

Io e Malala abbiamo fatto i complimenti ad Aqeela per essere tra i finalisti del Global Teachers Award e per il suo impegno nell'istruzione.

Non è la prima volta che il lavoro di Asifi venga riconosciuto. Nel 2015, ha ricevuto il Nansen Refugee Award dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

Tra la meraviglia di tutti, Asifi gestisce ora nove scuole con circa 900 studenti.

I netizen del Pakistan hanno accolto con calore la sua nomination:

Sono entusiasta di incontrare Aqeela Asifi, una coraggiosa ed instancabile eroina dell'istruzione per le rifugiate afgane in Pakistan.

un'insegnante PAKISTANA nella TOP TEN di Stephen Hawking per il Global Teacher Prize. Complimenti Aqeela Asifi.

Complimenti ad Aqeela Asifi per essere arrivata tra i 10 finalisti del Global Teachers Prize.

Fiera di avere super donne come Aqeela Asifi. Più potere a persone così. <3

La pakistana Aqeela Asifi arriva in finale al Global Teacher Prize.

Gli altri finalisti, scelti tra circa 8000 candidati, includono insegnanti di Palestina, India, Stati Uniti, Regno Unito, Kenya, Finlandia, Australia e Giappone. Il Global Education and Skills Forum annuncerà il vincitore il 13 marzo 2016, a Dubai. Indipendentemente dal risultato, per molti Asifi ha già vinto grazie al suo impegno, ed è solo all'inizio.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.