chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

‘Doo Doo Doo Doo’ il motivetto cantato da David Cameron dopo le sue dimissioni

Ci sono tantissimi modi per esprimere il proprio stato d'animo dopo aver rassegnato le dimissioni da Primo Ministro del Regno Unito. A quanto pare David Cameron ha scelto di farlo con una canzone.

L'11 luglio, Cameron ha annunciato il passaggio della sua carica a Theresa May, vincitrice della gara interna per la leadership del Partito Conservatore. Cameron aveva promesso di fare un passo indietro dopo i risultati del referendum della Brexit, quando il 51.9% dei votanti inglesi ha deciso di uscire dall'Unione Europea (invece lui era sostenitore della campagna per rimanere).

Dopo il breve discorso davanti alla telecamera si è incamminato verso il civico 10, ovvero il suo ex ufficio, ma il microfono posizionato sulla giacca è rimasto acceso, registrando il breve e ormai famoso motivetto.

La rete ne è rimasta affascinata e si è subito lasciata andare all'invenzione di battute e memi a tema. L'estrema semplicità del “Doo doo doo doo right”, non ha impedito la realizzazione di un remix, prontamente prodotto da @graemecoleman, che in meno di 24 ore è stato condiviso da 2.600 utenti di Twitter.

Ho passato tutto ieri sera a remixare David Cameron. Sono davvero orgoglioso…

Un altro utente ha proposto una variazione Darth Vaderiana trasformando il nuovo jingle ne “La sigla del malvagio Tory” (i membri del Partito Conservatore vengono informalmente chiamati Tories):

Dopo aver annunciato che il prossimo mercoledì Theresa May diventerà Primo Ministro, Cameron si è lasciato scappare la Sigla del Malvagio Tory. (Attivate l'audio… buon ascolto!)

Prendendo in considerazione il contesto politico alquanto turbolento, un utente che ha a che fare con il teatro ha voluto comparare i versi di Cameron alle tragedie shakespeariane:

Perché ogni grande discorso viene meglio se ci aggiungi il motivetto di Cameron…

Alcuni hanno ipotizzato che l'ex Primo Ministro stia pensando ad una nuova carriera, e non poteva scegliere momento migliore per far uscire il suo singolo, con telecamere e microfoni puntati su di lui.

‘Immaginiamo che ‘Doo Doo, Doo Doo’ non sia una traccia che ha “covato per anni trovando alla fine il momento giusto per lanciarla””

“Doo Doo, Doo Doo” di David Cameron probabilmente diventerà la canzone più ascoltata del 2016.

È così che finisce il mondo, non con un bang ma con un “DO DOO DOO DOO. Right.”

O forse è stata l'anteprima di un bel musical?

“Stanotte è la notte,
Doo doo doo doo, right!”

Un utente tedesco esperto di tecnologia, ha subito trasformato il motivetto virale in una suoneria, dicendo che valeva la pena spendere per scaricare la canzone (ormai cult) sul proprio cellulare.

Doo, doo, doo, doo – RITWITTA il video e vincerai un Jumba-Sparabo! (senza costi extra)

Altri hanno rimarcato che la melodia in questione appartiene al popolo, e offrono un tutorial gratis per poterla riprodurre.

Ahah! La canzone Doo Doo Doo!

Non so chi l'ha fatto, ma è meraviglioso. Il ronzio lamentoso e inquietante di Cameron.

Scherzi a parte, la ricerca di memi su internet mostra che i contenuti diffusi in rete spesso presentano idee complesse e trattano temi seri di politica, o addirittura mostra l'opinione pubbica prevalente riguardo notizie o idee significative.

Non è stata affatto una sorpresa che molte persone sul web abbiano colto la palla al balzo criticando Cameron per aver portato il Regno Unito al referendum sulla Brexit. Anche se la maggioranza dei votanti ha scelto di uscire dall'UE, il 48.1% ha votato per rimanere, ed i risultati hanno amaramente diviso il paese.

“Doo doo doo”. La canzone del gentlemen dilettante che ha solo portato il paese sull'orlo del precipizio.

Il sondaggio rivela: Tu sei una testa di doo doo.

Tra l'umorismo sul “doo doo” e le battute pungenti, ci sono state comunque delle ondate di compassione e comprensione. Alla fine della fiera, il politico ha avuto un paio di settimane davvero dure.

Il motivetto che ha accompagnato le dimissioni di David Cameron lo rende ridicolmente umano (calcolando che è una lucertola mutaforma etc).

Non avrei mai pensato di poter apprezzare David Cameron, ma quell'attimo della canzoncina, e l'impertinente altolocato “right”… Niente ti rende più umano di un doo-de-doo.

Questo motivetto è stato solo un momento di sollievo o una melodia orecchiabile che è ritornata in mente all'ex Primo Ministro? Probabilmente non lo sapremo mai. Comunque sia, di sicuro è stata una ventata di aria fresca per gli utenti inglesi di Twitter che hanno potuto prendersi una pausa da una previsione economica pessimista e dagli accesi dibattiti politici. Right.

Un po’ di leggerezza in tutto questo dramma politico! Mi ha fatto ridere.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.