chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Taiwan: il primo sciopero aeroportuale del paese ispira altri lavoratori a riflettere sui diritti

China Airline strike

Lo sciopero degli assistenti di volo della China Airlines a Taipei, il 24 giugno. Fotografia di: Brian Hioe. Ripubblicato da Global Voices con autorizzazione.

Per la prima volta nella storia, lo scorso 24 giugno Taiwan ha assistito ad uno sciopero all'interno dell'industria aerea. Alcune migliaia di assistenti di volo della China Airlines (CAL) [it] hanno manifestato di fronte al quartier generale della compagnia a Taipei, protestando contro alcuni cambiamenti nelle loro condizioni di lavoro. Lo sciopero si è velocemente tramutato in un'occupazione dell'intera strada Nanjing East Road, nel centro città. L'azione ha avuto come risultato la cancellazione di 122 voli tra venerdì e sabato; circa 10.000 [zh, come gli altri link eccetto dove diversamente indicato] passeggeri sono stati coinvolti nei disservizi.

Lo sciopero si è concluso il giorno stesso, quando gli assistenti di volo della CAL sono riusciti ad ottenere importanti concessioni dalla compagnia aerea. Il loro successo non è passato inosservato ai lavoratori di molti altri settori a Taiwan.

La causa dello sciopero è stata una decisione unilaterale dell'amministrazione della CAL di modificare il luogo di assunzione di servizio degli assistenti di volo, senza prima discuterne con gli stessi. Questo cambiamento influenza il calcolo delle ore lavorative, tagliando il tempo dell'assunzione di servizio prima del decollo da 140 a 90 minuti, e soprattutto il tempo fuori servizio dopo l'atterraggio da 60 minuti a soli 30.

Modificando gli orari di lavoro, la compagnia riesce a forzare un maggior numero di voli nei programmi di ogni assistente, senza dar loro il giusto tempo di riposo tra un volo e l'altro. In altre parole, questo cambiamento sfrutta il tempo di riposo degli assistenti di volo. Inoltre, un nuovo contratto che la compagnia ha chiesto ai dipendenti di sottoscrivere di recente estende le ore di lavoro da 174 a 220 al mese.

La tensione tra i lavoratori della compagnia aerea e l'azienda, dominata dal governo taiwanese, si è intensificato nel corso di diversi anni. La compagnia è stata criticata a causa delle ore di lavoro eccessivamente lunghe e degli stipendi troppo bassi per i turni durante le festività.

Manifestazioni di livello minore si erano già verificate durante gli ultimi due anni. A settembre 2014, alcuni assistenti di volo avevano protestato contro il numero sempre maggiore di voli notturni e contro la riduzione del numero di personale su ogni volo. In risposta, l'amministrazione della compagnia aveva pubblicato un avviso contro le manifestazioni, suggerendo che i dipendenti avanzassero le proprie richieste sotto forma di negoziazioni, piuttosto che di proteste.

A gennaio 2015, i dipendenti della CAL protestarono nuovamente per i propri salari e bonus. L'amministrazione della compagnia aerea, ancora una volta, non rispose alle loro richieste, ma penalizzò gli assistenti di volo che avevano partecipato alle manifestazioni trasferendo il loro lavoro nell'area del customer service, e costringendoli a nuove sessioni di addestramento.

Alla fine maggio 2016, l'amministrazione della CAL ha licenziato due membri del sindacato dei dipendenti tecnici. Nel frattempo, il sindacato degli assistenti di volo ha deciso di votare per uno sciopero che avrebbe potuto costringere l'amministrazione della compagnia aerea a prenderli sul serio. Questa volta, ben 2535 dei 2638 membri del sindacato degli assistenti di volo della CAL hanno votato in favore dello sciopero.

Dopo una negoziazione di cinque ore, la compagnia, sotto la pressione del governo, ha accettato di ripristinare la precedente politica sul calcolo delle ore lavorative, di consultarsi con i rappresentanti dei dipendenti su futuri cambiamenti, di assicurare un numero sufficiente di ferie e di aumentare la diaria degli assistenti di volo nella location di destinazione. Lo sciopero si è quindi concluso la sera stessa del 24 giugno.

Su Facebook, una delle assistenti di volo che ha manifestato ha scritto:

今天華航員工被資方壓榨,其實只是全台灣勞工的縮影
台灣的經濟成長率幾乎年年為正,請問你的薪水有漲嗎?[…]
就算企業賺錢,打工仔還是領最低薪資、老闆還是給你差不多的薪水,剩下的錢通通進到他們口袋
社會資源都大集團壟斷、勞資越來越不平衡,也難怪年輕人看不到未來,怎麼拼都還是條魯蛇
所以,就讓我們開革命的第一槍吧!

Oggi lo staff della CAL viene sfruttato dalla direzione aziendale, e questo è solo uno dei casi che i lavoratori affrontano ogni giorno a Taiwan. La crescita del PIL a Taiwan aumenta di anno in anno, ma il vostro stipendio è stato alzato di conseguenza? […]

Anche quando le aziende guadagnano molti soldi, i lavoratori pagati a ore guadagnano solo il salario minimo, i capi ti pagano a malapena quello. Il resto dei soldi finisce sempre nelle loro tasche.

Le risorse sociali sono monopolizzate dalle grandi aziende, e i rapporti tra i dipendenti e l'azienda è sempre meno bilanciato. Non c'è da meravigliarsi che i giovani non riescano a vedere un futuro, perché sono condannati a rimanere dei perdenti indipendentemente da quanto lavorino.

E quindi, lasciate che spariamo il primo colpo in questa rivoluzione.

‘Nessuno, in nessun tipo di impiego, dovrebbe lavorare come uno schiavo’

Le azioni dell'amministrazione della CAL che hanno causato lo sciopero non sono isolate. Di recente, la comunità imprenditoriale di Taiwan ha fatto pressione sui legislatori per introdurre un nuovo emendamento all'Atto dei Diritti del Lavoro (Labour Standards Act), il quale priverebbe il governo dei suoi poteri per quanto riguarda la protezione dei lavoratori rispetto alle ore di lavoro, e permetterebbe alle aziende di allungare gli orari dei suoi dipendenti semplicemente secondo i propri desideri.

Durante un’udienza pubblica dello Yuan Legislativo di Taiwan riguardo le ore lavorative, tenutasi il 21 giugno, il direttore esecutivo della Camera di Commercio Generale, un'organizzazione che rappresenta gli interessi degli imprenditori, ha suggerito che il limite massimo di straordinari dovrebbe essere esteso a 60 ore al mese poiché sarebbe “buono per la salute e per il reddito dei lavoratori.”

Se il gruppo degli imprenditori continuasse a fare pressioni per estendere gli orari lavorativi, non ci sarebbe da meravigliarsi se incontrassero un'opposizione crescente da parte dei dipendenti, specialmente in seguito al successo ottenuto degli assistenti di volo della CAL. Infatti, tale sciopero ha ispirato i lavoratori di altri settori a riflettere riguardo le leggi sull'impiego e a contemplare delle azioni collettive future per migliorare le proprie condizioni lavorative.

Il comitato di preparazione del Sindacato dell'Ospedale Taipei City ha affermato, sulla sua pagina Facebook:

空服員在刻板印象總是年輕、漂亮、語言能力佳等小資階級特質[…]華航空服員今日寫下台灣罷工史新頁,但願這非單一階級的勝利,而能將這勝利延伸到更多其他不美、不年輕、不優勢的階級群眾。

La percezione che si ha degli assistenti di volo è sempre lo stereotipo di ragazze giovani, belle, con ottime competenze linguistiche ecc, dei caratteri “piccolo borghesi”. […] Oggi gli assistenti di volo della CAL hanno scritto una nuova pagina nella storia degli scioperi a Taiwan. Spero che questo successo non sarà limitato a questa sola classe di lavoratori, e che possa essere esteso ad altre classi meno belle, meno giovani, e meno avvantaggiate.

I lavoratori sanitari a Taiwan si lamentano delle proprie condizioni di lavoro [it] da anni, ma trovano le maggiori difficoltà nell'organizzare scioperi. Legalmente, la direzione aziendale deve approvare uno sciopero; ogni altra azione sarebbe considerata illegittima. Questa legge è stata istituita per proteggere i pazienti, ma sempre più esponenti dello staff medico fanno presente che i loro diritti di lavoratori sono allineati con gli interessi dei pazienti. Vicky Lin, un'infermiera, ha affermato:

看到有人提出如果護理師罷工,病人死掉誰來負責的說法
我想問的是,那如果醫護人員超時工作過度疲勞造成給藥錯誤開錯刀醫錯病,為什麼這種情況造成病人死亡時就要醫護人員買單!?我們有準時下班的選項嗎?沒有!那為什麼我們活該被告!?
沒有什麼職業天生應該被當奴才一樣的存在,沒有什麼職業應該要燒光自己只為點亮別人,不要再說醫護本來就是高道德標準的工作

Ho sentito gente chiedere di chi sarebbe la responsabilità se i pazienti morissero quando gli infermieri sono in sciopero.
Quello che voglio chiedere io è: perché lo staff medico dovrebbe prendersi la responsabilità degli errori che si compiono quando siamo troppo stanchi a causa degli straordinari? Abbiamo per caso la scelta di lasciare il lavoro in orario? No! Quindi, perché mai dobbiamo essere citati in giudizio per questo tipo di errori!?

Nessuno, in nessun tipo di impiego, dovrebbe lavorare come uno schiavo. Nessuno, in nessun tipo di impiego, dovrebbe esaurirsi solo per favorire altri. Per favore, ora non dite che i lavoratori sanitari dovrebbero avere standard morali più alti.

Lo sciopero degli assistenti di volo ha assunto il ruolo di campanello d'allarme per tutti i lavoratori taiwanesi, anche in altri settori, per quanto riguarda gli effetti che potrebbe avere l'emendamento proposto sull'Atto dei Diritti del Lavoro. Dopo quanto accaduto con questo sciopero, i legislatori che hanno firmato l'emendamento sono sotto pressione. Con l'impressione che i propri interessi siano stati minacciati dal successo dell'azione degli assistenti di volo, il 27 giugno il gruppo degli imprenditori ha deciso di interrompere tutti i negoziati tra governo e lavoratori per quanto riguarda successive legislazioni sugli orari di lavoro e sulle feste nazionali.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.