chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Pioniere, eroine e icone della moda: 100 anni di bellezza nella Repubblica Dominicana in 1 minuto

Inspired by the Cut.com series “100 Years of Beauty,” Lala Films explores the history of dominant trends over the last 100 years in the Dominican Republic. Image: YouTube.

Ispirato alle serie di Cut.com, “100 Years of Beauty”, prodotto dalla Lala Films, esplora le tendenze dominanti nella Repubblica Dominicana negli ultimi 100 anni. Immagine: YouTube.

Se siete grandi navigatori di internet (d’altronde chi non lo è?) vi sarete sicuramente imbattuti nella serie di Cut.com “100 Years of Beauty”, una compilation, ormai diventata virale, che propone diversi look di vari paesi nel corso di quest’ultimo secolo. Il primo video del progetto, realizzato nel 2014 e a cui ha preso parte un’attrice bianca, è stato incentrato sulla bellezza delle donne statunitensi.

Lo scorso gennaio, la regista Kayla Rodrìguez ha pubblicato un video ispirato ai corti di Cut.com e intitolato “100 Years of Beauty: Dominican Republic.” Prodotto dalla Lala Films, il video, della durata di circa due minuti, presenta alcuni dei più significativi canoni di bellezza che hanno dominato la società dominicana nel corso del XX secolo.

Per spiegare quali criteri sono stati adottati nella selezione dei diversi canoni estetici, la Rodrìguez ha realizzato un secondo video che presentava la “Ricerca fatta per i look”, in cui esamina le dimensioni culturali e politiche alla base delle mode degli ultimi 100 anni. La regista ripercorre ciò che ha ispirato i dieci stili di bellezza selezionati per il video.

Nel video compaiono varie personalità: dalle tre sorelle Mirabal [it], Patria, Minerva a Marìa Teresa Mirabal [es] (celebri per essersi opposte al regime dittatoriale di José Leonidas Trujillo [it]), fino ad Angelita Trujillo, figlia dello stesso dittatore. Nella sezione dedicata agli anni ’20 compaiono altre donne eccezionali come l’insegnante Ercilia Pepin e Evangelina Rodrìguez [es], la prima donna ad essersi laureata in medicina. Per il periodo ’70-’80 la troupe che ha lavorato al video si è lasciata ispirare dalle icone della cultura pop Milly Quezada e Las Chicas del Can [it], un gruppo di ballerine di merenghe, tutto al femminile.

I capelli nel dibattito politico

Il video però non mostra soltanto le tendenze più celebri; Kayla Rodrìguez ha deciso di esplorare anche i trend minori e di controcultura, dai capelli lisci ed eleganti degli anni ’90 fino alla moda del “capello al naturale” esplosa nel 2010, tendenza che ha fatto emergere il dibattito sul concetto stesso di naturalezza.

La Repubblica Dominicana è un paese multietnico con una grande presenza di discendenti africani ed europei, che hanno in vario modo influenzato i canoni di bellezza e le idee sulla percezione della propria identità. Questa eterogeneità ha sollevato non poche controversie come ad esempio riguardo al codice di abbigliamento in alcuni uffici, in cui venivano vietate acconciature in “stile afro” e altre restrizioni da osservare durante gli scatti delle foto di riconoscimento [es].

“100 Years of Beauty: Dominican Republic” è un film sulla trasformazione delle norme e del rapporto dare/ricevere tra società e mondo globalizzato, quando si parla di stili di vita e comprensione della bellezza.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.