chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

maggio, 2017

articoli da maggio, 2017

Con lo sguardo al futuro, le Prime Nazioni del Canada passano dalle musicassette al digitale

Con l'aiuto del progetto Indigitization, le Prime Nazioni della Columbia Britannica stanno preservando digitalmente il loro ricco patrimonio culturale registrato su musicassette.

Vita quotidiana in un lebbrosario del Myanmar

Pyay Kyaw incontra i pazienti del Lebbrosario St. Joseph Cotto Legno, come Maya, obbligata precedentemente a vivere nel cimitero a causa dei pregiudizi sulla malattia.

Il giorno che la Russia ha bandito i Testimoni di Geova

È strano vederlo scritto, e ancor di più sapere che è vero, ma tant'è: la Russia ha ufficialmente bandito i Testimoni di Geova.

Prigionieri palestinesi in sciopero della fame da un mese per le condizioni del carcere israeliano

Dopo trenta giorni, gli oltre 1500 prigionieri politici palestinesi detenuti nelle carceri israeliane continuano il loro massiccio sciopero della fame per ottenere condizioni dignitose minime.

Un giorno mi hanno rapita: animazioni mostrano la piaga delle spose rapite in Kirghizistan

I potenti disegni animati di Tatyana Zelenskaya raccontano la storia di cinque donne kirghise rapite per diventare spose, ognuna con un destino diverso.

Netizen Report: Chelsea Manning e il potere della trasparenza

Questa settimana, Chelsea Manning è stata finalmente liberata dal carcere, l'Ucraina censura le piattaforme web russe e la Thailandia minaccia azioni legali contro Facebook.

#FreeThe5KH: la campagna a favore di cinque attivisti dei diritti umani detenuti in Cambogia

I cinque attivisti cambogiani oggi detenuti sono stati candidati come finalisti del prestigioso premio Martin Ennals 2017 per i difensori dei diritti umani.

Media di stato russi: difensori della libertà di internet (da ora in poi)

Mentre milioni di ucraini rischiano di perdere i servizi online, i media russi fanno quello che spesso succede in queste situzioni geopolitiche inaspettate: cambiano idea.

Oman: le autorità bloccano l'accesso alla rivista online Mowatin

Il giornale indipendente è stato bloccato dalle autorità durante la Giornata mondiale della libertà di stampa, quando aveva ripreso a pubblicare superando altre censure statali.

Arzebaigian: denuncia degli attivisti, i media diffondono paura e odio verso la comunità LGBT

"Talvolta i giornalisti dimenticano il potere che hanno nelle loro mani e, con i loro metodi poco professionali, inducono in errore i lettori."

La piattaforma che ha aiutato migliaia di migranti a ricongiungersi alle loro famiglie

65 milioni di persone nel mondo sono state costrette, per ragioni diverse, a lasciare il loro paese. Questa piattaforma vuole riunire le famiglie disperse.

Netizen Report: un nuovo disegno di legge in Egitto potrebbe bloccare i social media

Il parlamento egiziano aumenta le restrizioni d'espressione, la Turchia blocca Wikipedia, la Russia blocca WeChat e la Gran Bretagna non smette di ficcare il naso.