chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Maitree Express: il treno dell'amicizia tra India e Bangladesh

L'inaugurazione del Maitree Express II – che viaggia da Khulna a Kolkata. Screenshot dal video di Youtube dell'utente BDRailFan. 8 aprile 2007.

Con il ripristino di due linee ferroviarie risalenti all'era coloniale britannica, India e Bangladesh sperano nell'accrescimento dell'amicizia e della pace tra i propri cittadini. Il Maitree Express [en, come i link seguenti salvo diversa indicazione] che ha iniziato ad operare nove anni fa, sta lentamente conquistando cuori e menti dei viaggiatori, grazie ad un sistema di trasporto regolare ed a portata di tasca tra i due Paesi.

Gli effetti delle divisioni politiche sulla ferrovia

Il Bengala [it] è una vasta area geopolitica del sub-continente indiano. Con più di 250 miloni di bengalesi, è una delle regioni del mondo più densamente popolate, unite da lingua e cultura, ma divisa dalla religione. Il primo colpo subito fu la partizione del Bengala nel 1905, annunciata dai governanti coloniali britannici, i quali separarono le vaste aree musulmane dell'est da quelle indù dell'ovest. Il Bengala venne nel riunito nel 1911 ma indù e musulmani presto cominciarono a chiedere la creazione di due Stati indipendenti all'interno del Bengala.

La mappa indica la posizione del Bengala dell'est e dell'ovest. Immagine di Goran via Wikimedia Commons CC BY-SA 3.0

Nel 1947 il Bengala ricevette il colpo fatale: venne diviso in due Paesi, India e Pakistan, esclusivamente su base religiosa ed in qualità di partizione dell'India [it]. Il Bengala dell'ovest rimase sotto l'India e il Bengala dell'est diventò parte del Pakistan da cui si rese indipendente [it] nel 1971 per diventare Bangladesh.

La Ferrovia Bengalese dell'est era una ferrovia pionieristica che operò tra il 1857 e il 1942, nelle province del Bengala ed Assam dell'India Britannica.

Prima della partizione dell'India nel 1947, linee ferroviarie regolari per i passeggeri connettevano Kolkata [it] (Calcutta) a città come Khulna e Jessore nel Bengala dell'est, in quanto facenti parte della Eastern Bengal Railway. Dopo la partizione, la ferrovia soffrì molto: vennero introdotte restrizioni sui visti e la mancanza di stazioni di confine con vere e proprie dogane e strutture per l'immigrazione portarono alla chiusura delle linee. I servizi ferroviari rimanenti tra India e Bangladesh (quella volta Pakistan dell'est) vennero sospesi nel 1965 durante la guerra Indo-Pakistana [it]. Viaggi aerei costosi e servizi autobus limitati erano gli unici mezzi di trasporto esistenti tra i due Bengala.

Un gesto d'amicizia

Il Maitree Express I venne lanciato dopo quarant'anni, il 14 aprile 2008, in seguito ad anni di negoziati tra India e Bangladesh. “Maitree” significa amicizia, per rappresentare il significato di questa linea ferroviaria nei rapporti di Stato tra i due Paesi:

Due nazioni + un treno….. Maitree express

Treno Maitri-Express -Bangladesh

Il servizio ha iniziato a funzionare due volte a settimana, con un tempo di percorrenza di 13 ore, incluse due fermate alle stazioni di confine di Gede e Darshana per le formalità doganali e l'immigrazione. Ora il treno opera con carrozze con l'aria condizionata sei volte a settimana, in entrambi i sensi, con un tempo di percorrenza di 11-12 ore, per circa 450 km di binari. (Questa pagina Facebook fornisce aggiornamenti riguardo il servizio ferroviario.)

Il prezzo del biglietto per Dhaka-Calcutta (o Calcutta-Dhaka) in prima classe con aria condizionata è di circa 27 dollari, mentre per la classe economica con aria condizionata è di 17 dollari (tasse incluse). Questo è molto meno costoso di un tipico volo in classe economica tra le due città, dato che per un volo di un'ora il prezzo sarebbe di circa 100 dollari.

Per soddisfare la crescente domanda, nell'aprile 2017 è stato inaugurato un secondo treno (Maitree Express II), che collega Calcutta con la città bangladese di Khulna, ripristinando così il percorso storico del Barisal Express. Il viaggio in treno di 176 km include 96 km attraverso il Bangladesh.

Il treno Kolkata-Khulna (Maitree Express) è stato rilanciato 52 anni dopo la guerra Indo-Pakistana del 1965. Evviva!

“Piacevoli brividi di gioia”

Poiché il Maitree Express unisce la popolazione dei due Bengala, molte sono le emozioni coinvolte. Il trasporto economico ha dimostrato di avere il potere di unire persone provenienti da entrambi i Paesi e dare loro l'opportunità di visitare le loro terre ancestrali e di incontrare amici e famiglie dall'altra parte del confine. Su Facebook, il giornalista bangladese Fazlul Bari ha condiviso l'esperienza fatta in una stazione del Bengala dell'ovest, descrivendo una donna che è migrata dal Bangladesh quando era adolescente [bn]:

স্টেশনে বসে যখন লোকাল ট্রেনের জন্য অপেক্ষা করছিল তখন একটা ঘোষনা এলো ‘’দুই নম্বর প্লাটফর্ম থেকে একটা ট্রেন সোজা চলে যাবে দয়া করে নিরাপদ দূরত্বে সোরে দাঁড়ান ‘’। তখন দেখে ট্রেনটা ‘ মৈত্রী এক্সপ্রেস ‘ কলকাতা টু ঢাকা বাংলাদেশ লেখা আর ট্রেনের গায়ে লাল সবুজ বর্ডার টানা। ট্রেনটা ২-৩ মিনিট মত দাড়িয়ে ছিল। [..]

সঞ্চিতা বলল এটা দেখে মুহূর্তের মধ্যে যেন তার ভেতরটায় এক অজানা, স্নিগ্ধ, মনোরম, অনাবিল, আনন্দের ঢেউ খেলে গেল! দিশা তাকে কিছু একটা জিজ্ঞেস করতে চেয়েছিল। ও তখন দিশা কে থামিয়ে দিয়ে ওর কানের কাছে মুখ নিয়ে বলতে লাগলো ‘’দিশা, দেখ! এটা আমার দেশের ট্রেন। এই ট্রেনে আমার দেশের লোক রয়েছে। সেই দেশ যেখানে আমি জন্মেছি , বড় হয়েছি। যে দেশ নিজেকে চিনতে শিখিয়েছে। নিজেকে , নিজের দেশকে, দেশের মানুষকে , ভালবাসতে শিখিয়েছে। আমাকে অনুভূতি দিয়েছে , অনুভব করার শক্তি যুগিয়েছে । এই ট্রেনে যারা আছে তাদের হয়তো আমি চিনিনা কিন্তু এরা তো আমার সেই চেনা দেশের লোক। সেই চেনা দেশেই থাকে । তাই এরা ও আমার আপনজন। এদের একটু প্রাণ ভরে দেখতে দে’’।

 Stava aspettando in stazione un treno locale e l'altoparlante stava annunciando: “Il Maitree Express è in arrivo sulla piattaforma 2, per favore mantenere la distanza di sicurezza”. Lei guardava il treno “Kolkata-Dhaka, Bangladesh” e sulle carrozze ci sono bordi rossi e verdi. Il treno si è fermato solo per 2-3 minuti. […]

Sanchita ha detto di aver sentito un brivido di gioia gradevole, tranquillo e piacevole, all'interno del suo corpo, nel guardare il treno. Sua figlia Disha stava per chiedere qualcosa. Sanchita l'ha fermata e ha detto: “Disha, guarda, questo è un treno che proviene dal mio paese. All'interno ci sono persone del mio Paese, nel quale sono nata e cresciuta. Il Paese che mi ha permesso di scoprire me stessa ed esprimere l'amore per la mia terra e la mia gente. Mi ha permesso di provare emozioni ed amare. Potrò non conoscere i passeggeri di questo treno ma sono del Paese che conosco. Quindi sono vicini a me. Per favore, permettimi di guardarli per un po'”.

MD Arif Hossain ha rimpianto su Facebook la sua l'abitudine di tenere aperto il finestrino del treno per guardare fuori [bn]:

পহেলা বৈশাখ থেকে শুরু হয়েছে মৈত্রী এক্সপ্রেস এর ফুল এসি ট্রেন। আমার মতো ভ্রমণ পাগল মানুষের জন্য মনে হয় একটু সমস্যাই হয়ে গেল।
এসি বগির জানালার কাঁচের ভেতর থেকে প্রকৃতি দেখা আর টেলিভিশনের সামনে বসে প্রকৃতি দেখা একই ব্যাপার, দুটোই খুব দূরের মনে হয়

A partire dal nuovo anno bengalese (14 aprile) i treni Maitree Express ora sono completamente climatizzati. Penso che questo sarà un problema per gli appassionati di viaggi come me.
Guardare gli scenari della natura attraverso la vetrata di una carrozza con l'aria condizionata è come guardare uno schermo televisivo. Entrambi sembrano innaturali.

Su diverse piattaforme di social media, alcune persone hanno condiviso la loro esperienza di viaggio con il Maitree Express o di osservazione del treno. Un certo Rahman Atik ha condiviso un vlog su YouTube in merito alla sua esperienza di viaggio da Dhaka to Kolkata sul the Maitree Express:

Il Maitree Express inaugurerà presto un servizio non-stop — i passeggeri saranno autorizzati a completare i servizi per l'immigrazione e la dogana al loro punto di partenza, permettendo un viaggio confortevole e senza problemi riducendo il tempo di viaggio da 12 ore a sei o sette.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.