chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Video che documentano le torture nelle miniere di rubini del Mozambico

Cartello che segnala l'ingresso della miniera di Montepuez. Foto di Tomás Queface. Usata con la sua autorizzazione.

Alcuni video pubblicati sui social media dal giornalista investigativo Lázaro Mabunda documentano scene di tortura, presumibilmente in una miniera di rubini a Namanhumbir, una città settentrionale nella provincia mozambicana di Cabo Delgado.

Sul mercato mondiale, i rubini di Namanhumbir [pt, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] vengono venduti in grandi aste che generano milioni di dollari di profitti. Nel 2016, la società Gemfields, con sede a Londra, ha reso noto che la sesta asta di rubini estratti dal distretto di Montepuez nella provincia di Cabo Delgado aveva fruttato la cifra record di 44,3 milioni di dollari.

Nel mese di aprile di quest'anno, il giornale Notícias aveva riferito che quasi 4.000 minatori – sia mozambicani che stranieri – erano stati espulsi dalle miniere di rubini e granati a Namanhumbir, nell'ambito delle operazioni delle Forze di Difesa e di Sicurezza (FDS) volte a combattere l'attività mineraria illegale in questa parte della provincia di Cabo Delgado.

Rapporti di Rádio Moçambique raccontano di un'atmosfera bellicosa nella miniera di rubini causata da controversie tra Montepuez Ruby Mining Ltd, il titolare della concessione del terreno, e i minatori illegali, tra i quali ci sono anche cittadini stranieri, che intendono continuare a estrarre illegalmente le pietre preziose a spese dello stato del Mozambico. Questi minatori illegali provengono principalmente da Tanzania, Senegal e Somalia, ma includono anche cittadini mozambicani delle province di Nampula e Niassa.

Nelle immagini condivise sui social media e contrassegnate da Facebook come sensibili, è evidente che le torture e le violenze a cui sono stati sottoposti i lavoratori delle miniere di rubini di Namanhumbir sono piuttosto gravi.

Consta que isto está a acontecer em Namanhumbir, na mina de Rubis. Dramático. Tratamento desumano aos garimpeiros. A ser verdade isto algo deve ser feito. Os autores devem ser responsabilizados.

Si informa che questo sta accadendo nella miniera di rubini a Namanhumbir. È drammatico. I minatori vengono trattati come bestie. Se tutto ciò è vero, bisogna fare qualcosa. I responsabili devono essere puniti.

I video del giornalista investigativo sono stati condivisi migliaia di volte e hanno ricevuto centinaia di commenti. Eudito Nhantumbo ha messo in dubbio la qualità della formazione della polizia che ha inflitto le torture ai minatori:

Lamentável! Questiono a seleção dos candidatos à formação da polícia e até aos próprios formadores se aprendem o que são direitos humanos? Quais os critérios para a seleção dos candidatos à formação da polícia?

Terribile! Come vengono selezionati i poliziotti che partecipano ai corsi di formazione? E i formatori cosa sanno dei diritti umani? Quali sono i criteri per le selezione dei candidati della polizia che seguono i corsi di formazione?

Leandro Jaime ha criticato il fatto che la miniera in questione sia gestita da persone legate al potere politico in Mozambico:

Esta mina tem como accionistas, gente grauda deste país, e Samora Machel Jr., é director, será que a justiça vai funcionar? Vou esperar sentado praia não ter caimbras.

Gli azionisti di questa miniera sono persone importanti del Mozambico e Samora Machel Jr. è l'amministratore. Sarà fatta giustizia nei tribunali? Aspetterò sulla spiaggia per non stancarmi.

Abelina Américo ha equiparato gli atti di tortura a quelli del tempo della schiavitù:

Triste eu nasci e cresci acreditando que escravidão era algo dos séculos passados, mas não isso ainda está a predominar da pior maneira irmão aceitando o outro.

È triste, sono nata e cresciuta credendo che la schiavitù fosse qualcosa che appartenesse al passato, ma è ancora una realtà e forse addirittura peggiore perché viene praticata tra fratelli.

Nel frattempo, Ambrósio Olga ha chiesto che i responsabili vengano puniti:

Esses homens fardados, devem ser severamente responsabilizados pelos actos desumanos que estão cometendo contra cidadãos na sua própria terra e seus próprios recursos. Deve ser urgente a intervenção do Ministério Publico.

Questi uomini in uniforme devono essere severamente puniti per gli atti inumani che stanno commettendo nei confronti dei loro concittadini e delle loro risorse. Il Pubblico Ministero deve intervenire urgentemente.

Oltre che essere nel mirino per gli episodi avvenuti nelle miniere di rubini, la società brasiliana VALE riceve costantemente critiche per i suoi atti di violenza nei confronti di cittadini che vivono in prossimità della miniera, come ci informa l'utente di internet Pericles Maquiavel:

Desde início da exploração do Carvão Mineral em Moatize que a Mineradora Vale tem tido vários problemas (que terminam em violência, intervenção policial e mortes) com as Comunidades locais no Distrito de Moatize, na Província de Tete. O processo de exploração do Carvão Mineral pela Vale nunca foi pacífico e as expectativas e anseios das comunidades locais em relação a possibilidade de verem as suas vidas melhoradas através da exploração do Carvão pela Empresa Vale, ainda não se concretizaram. Ou seja, a exploração do Carvão Mineral em Moatize não melhorou as condições de vida dos habitantes de Moatize.

Da quando è stata avviata l'esplorazione del carbone minerale a Moatize, la miniera Vale ha avuto vari problemi (culminati nella violenza, nell'intervento della polizia e in morti) con le comunità locali del distretto di Moatize, nella provincia di Tete. Il processo di esplorazione del carbone minerale di Vale non è mai stato pacifico. Le aspettative e il desiderio delle comunità locali di vedere migliorare la propria vita grazie all'esplorazione del carbone non sono state soddisfatte da parte di Vale. In altre parole, l'esplorazione del carbone minerale non ha migliorato la vita degli abitanti della zona.

Violenza causata da VALE in Mozambico | Foto: Screenshot/Televione

In un'intervista con il sito web di notizie DW Português, il Presidente della Commissione Nazionale dei Diritti Umani, Custódio Duma, ha affermato che l'immagine del Mozambico è stata ancora una volta macchiata da questo episodio.

São imagens chocantes. Independentemente das irregularidades que os garimpeiros poderão ter cometido, aquele tipo de atitudes são hoje condenáveis. Não se percebe [estas atitudes], em pleno século XXI. A polícia devia ter agido de outra forma: independentemente da situação que aconteceu no local aquele não é o tratamento que se deve dar àqueles cidadãos.

Sono immagini sconvolgenti. Indipendentemente dalle irregolarità che i minatori possono aver commesso, quel tipo di comportamenti oggi sono condannabili. Non è ammissibile che tutto questo accada nel XXI secolo. La polizia avrebbe dovuto agire in modo diverso. Indipendentemente da quanto è accaduto, non si può riservare questo trattamento ai cittadini.

Alice Mabota, Presidente della Lega dei diritti umani del Mozambico, ha inoltre deplorato l'evento, dichiarando:

Uma das melhores formas que se podia fazer [para fazer face a este tipo de casos] é questionar o ministro da Justiça e Assuntos Constitucionais, tendo em consideração que a revisão periódica da legislação recomenda algumas medidas para diminuir o uso excessivo da força.

Uno dei migliori modi in cui possiamo agire [per affrontare questo tipo di caso] è inviare un'interrogazione al Ministro della Giustizia e degli Affari Costituzionali, tenendo presente che la revisione periodica della legislazione raccomanda alcune misure per ridurre l'uso eccessivo della forza.

In risposta, la polizia ha aperto un'inchiesta su tutti gli incidenti connessi agli eventi [en]:

La Polizia del Mozambico ha avviato un'indagine sulle torture dei minatori.
La polizia sta indagando in particolare sulla possibile partecipazione delle Unità di pronto intervento alla tortura dei minatori illegali.

È confermato. Namanhumbir è nella provincia di Cabo Delgado, nel nord del Mozambico.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.