chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Sta scomparendo in Nepal la Naumuthe, una delle razze bovine più piccole al mondo

Un vitello naumuthe appena nato. Un individuo adulto misura in altezza dalla base dello zoccolo alla cima della gobba l'equivalente di nove pugni chiusi. Foto: Sanjib Chaudhary

La razza bovina Achhami [en, come i link seguenti salvo diversa indicazione] o “naumuthe” è una delle piú piccole al mondo. Originaria del distretto di Acham, in Nepal, questa gai (“mucca” in lingua nepalese) viene chiamata “naumuthe” perché raggiunge in altezza  solo l'equivalente di nove muthi (cioè “pugno chiuso” in nepalese) dalla base dello zoccolo alla cima della gobba (altezza al garrese) [it].

Secondo l’Ufficio Zootecnico Distrettuale (DLSO) l'altezza media al garrese di un'esemplare femmina adulto (vacca) è di 88 centimetri e il peso medio è di 150 chili. Produce normalmente 1-2 litri di latte al giorno.

Un toro invece misura in media 97 centimetri e pesa circa 160 chili.

Esemplare adulto di razza naumuthe. Foto: Sanjib Chaudhary

Questo animale è certamente molto piccolo, lo stesso vale sfortunatamente anche per il suo popolamento. Secondo dati recenti del DLSO, sopravvivono attualmente solo 447 capi nei villaggi di Jalpadevi, Baijnath, Ghughurkot, Mastamandu, Babla, Khaptad, Budhakot e Devisthan, nel distretto di Achham.

Secondo una ricerca condotta da Surendra Wagle, alcune tra le cause della riduzione delle dimensioni della popolalazione della razza Achhami sono l'incrocio con bovini di altre razze, il commercio illegale con il Tibet ai fini di macellazione e lo scarso interesse da parte della popolazione locale, dovuto alla minor redditività rispetto ad altre razze. Tuttavia la naumuthe è piú resistente all’afta epizootica [it] ed ha una buona adattabilità, essendo capace di sopravvivere in varie condizioni ambientali.

Produce inoltre un latte “più nutriente del normale latte bovino” se diamo credito a Dev Raj Upadhyay, direttore della Baidyanath Ved Vidhyashram, una scuola di sanscrito nel distretto di Achham. Dev Raj Upadhyay ha una lunga esperienza nell'allevamento di questa razza.

Tabellone informativo dell’ Ufficio Zootecnico Distrettuale (DLSO) per sensibilizzare la popolazione sulla razza naumuthe. Foto: Sanjib Chaudhary

Nella sua ricerca per la seconda Conferenza sull'Allevamento Biologico in Germania, Devendra Prasad Bhandari ha caldeggiato la conservazione della razza nel suo luogo di origine, l'attuazione di una politica per ridurre il commercio illegale con il Tibet e una commercializzazione della razza e dei suoi prodotti biologici sul mercato nazionale ed internazionale.

Inoltre Surendra Wagle propone di svolgere seminari per sensibilizzare gli allevatori e di offrire incentivi per l'allevamento della razza naumuthe.

Soltanto il futuro potrà direci se le autorità e le comunità coinvolte saranno capaci di collaborare per salvare questa razza prima che scompaia.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.