chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Cappuccetto Rosso e altre fiabe tradotte in lingua cree

Scan of a page of the Cree translation of Pilgrim’s Progress published in 1886. Courtesy - Kevin Brousseau.

Una traduzione in lingua cree del “Pellegrinaggio del cristiano” pubblicata nel 1886. Per gentile concessione di Kevin Brousseau.

La narrazione svolge un ruolo importante nelle culture di tutto il mondo, in quanto aiuta a tramandare la conoscenza di generazione in generazione. L'universalità di questa tradizione si riflette nella somiglianza dei temi e dei personaggi principali di alcune storie presenti in culture e lingue diverse. Grazie al potere della traduzione, racconti provenienti da una certa parte del mondo possono raggiungere la casa di famiglie che vivono dall'altra parte del globo.

Kevin Brousseau [en, come i link successivi, salvo diversa indicazione], blogger e attivista digitale di lingua cree, ha notato che racconti tradizionali cree sono stati tradotti in inglese ma non è avvenuto il contrario, poiché altri racconti famosi non erano disponibili in cree. Ha detto in un'intervista a Rising Voices:

After translating the Little Red Riding Hood and Hansel and Gretel, I realized that elderly monolingual speakers of Cree had never heard of these stories! As I read my stories to my elderly grandmother, I was struck by how much she enjoyed them, but also how closely these stories resembled Cree stories once they were read aloud in Cree.

Dopo aver tradotto Cappuccetto Rosso e Hansel e Gretel, mi sono reso conto che gli anziani monolingui cree non avevano mai sentito questi racconti! Mentre leggevo le mie storie alla mia vecchia nonna, mi ha colpito il fatto che le piacessero così tanto, ma anche che queste storie assomigliassero ai racconti cree una volta che venivano lette ad alta voce in questa lingua.

Così ha avuto inizio il suo desiderio di rendere accessibili a più persone questi celebri racconti tramite il suo blog Cree Language (Lingua cree). Finora Brousseau ha tradotto fiabe famose come Riccioli d'oro e I tre porcellini, ma anche alcune delle Favole di Esopo, nel dialetto cree sud-orientale e in quello cree moose.

Screenshot of the first part of Little Red Riding Hood translated into Southern East Cree by Kevin Brousseau

La prima parte di Cappuccetto Rosso tradotta in cree sud-orientale da Kevin Brousseau

La lingua cree [it] è la lingua nativa più parlata in Canada ed è costituita da vari dialetti. È una delle lingue ufficiali dei Territori del nord-ovest ed è riconosciuta come lingua minoritaria in altre cinque province. Secondo il censimento canadese del 2006, ci sono approssimativamente 120,000 parlanti nei diversi dialetti cree.

Sul suo blog Brousseau scrive anche nuove storie in lingua cree, traduce da e verso il cree e condivide le sue intuizioni sulla grammatica, i dialetti, il lessico e le varie ortografie di questa lingua. Quando non si occupa del suo blog, lavora come Coordinatore della Lingua Cree per il Governo della Nazione Cree in Québec.

Per quanto riguarda la presenza di questa lingua su internet, Kevin ha notato che essa è notevolmente aumentata negli ultimi anni, ma i media partecipativi in lingua cree sono “ancora agli albori”. Oltre al suo blog, cita vari progetti online che stanno lavorando per la promozione della stessa lingua: ad esempio, Cree Literacy (Alfabetizzazione cree), un'organizzazione che promuove l'alfabetizzazione culturale in lingua cree. Un altro blog, chiamato âpihtawikosisân, è scritto invece da una donna Métis di Montréal che parla la lingua cree delle pianure. Little Cree Books (Piccoli libri cree) è un progetto online che mira a pubblicare testi gratuiti nel dialetto cree delle pianure, ciascuno dei quali è disponibile con licenza Creative Commons.

Sui social media ci sono molti gruppi Facebook che condividono risorse, insegnano parole e frasi elementari o fungono da spazio in cui le persone possono comunicare in lingua cree. E su Twitter si trovano di tanto in tanto gli hashtag #speakcree e #nêhiyawêtân. Kevin stesso ha condiviso su Twitter parole incoraggianti per gli altri che vogliono condividere questa lingua:

Non dimenticatevi di #ParlareCree fra di voi e coi vostri figli oggi. Teniamo viva la nostra lingua!

Nonostante questo aumento della disponibilità dei contenuti in diversi dialetti della lingua cree, le comunità devono ancora affrontare delle sfide, soprattutto per quanto riguarda la riproduzione sul web del loro particolare tipo di scrittura, chiamata anche sillabario. Ha detto Brousseau:

There are whole sets of characters that simply do not display properly if the website does not support the appropriate fonts. That is definitely a problem for bloggers such as myself. Although the proper fonts are selected as I draft my posts, another person’s computer may lack the fonts and as a result my blog will simply not display properly on his or her computer. This is a nuisance that often keeps people from even attempting to write in Cree online.

Ci sono interi set di caratteri che semplicemente non vengono visualizzati in modo corretto se il sito web non supporta i font appropriati. Questo è decisamente un problema per i blogger come me. Anche se seleziono i font adatti mentre scrivo i miei post, il computer di un'altra persona potrebbe non avere questi font e di conseguenza il mio blog semplicemente non verrà visualizzato in modo corretto sul suo computer. Questa è una seccatura che spesso impedisce alle persone anche solo di provare a scrivere online in lingua cree.

Il numero relativamente basso di persone che leggono e scrivono in questa lingua è una delle sfide maggiori, ma l'aumento del numero di risorse e contenuti online può incoraggiare sempre più persone a comunicare in lingua cree.

I love seeing things like this in my schools #nēhiyawe #SpeakCree

A post shared by Skye (@ndnspeechmom) on

Adoro vedere cose di questo genere nelle mie scuole

In generale, la risposta a questo blog negli scorsi anni è stata positiva. Il blog si concentra soprattutto sulla lingua scritta e, rispetto ad altri siti dedicati alla lingua cree, Kevin scrive soprattutto in questa lingua, piuttosto che di questa lingua. Dato il basso numero di utenti di internet alfabetizzati in lingua cree, il pubblico della lingua cree scritta è relativamente ristretto. Tuttavia, Brousseau spera di poter rendere più multimediale il progetto con l'aggiunta di tracce audio. Inoltre, cita un esempio di come le traduzioni disponibili sul suo blog siano state usate per fini educativi:

A lady from a neighbouring community was pretty excited about my Cree translation of the 3 Little Pigs and asked if she could use it in her community as a teaching resource. My hope is that more people take an interest in learning how to read our language – in the meantime, my blog will keep growing.

Una signora di una comunità confinante era molto entusiasta della mia traduzione in lingua cree dei Tre porcellini e mi ha chiesto se poteva usarla come risorsa didattica nella sua comunità. La mia speranza è che sempre più persone siano interessate a imparare a leggere la nostra lingua – nel frattempo, il mio blog continuerà a crescere.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.