chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Foto: contadini durante la raccolta di secchi di sale marino brillante in Myanmar

burma salt farm

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

Questo articolo [en] di Hein Htet è stato pubblicato da The Irrawaddy, un sito web indipendente di notizie di Myanmar, ed viene ripubblicato su Global Voices nell'ambito di un accordo per la condivisione dei contenuti.

Le saline di Panga, che occupano più di mille acri di terra nelle vicinanze di una strada nella municipalità di Thanbyuzayat, riflettono un bianco luccicante sotto il sole tropicale nello Stato di Mon. Queste saline sono fra le meno convenzionali dei vari tipi di saline disperse lungo la costa di Myanmar, dove la raccolta proviene dall’ acqua di mare.

A circa due ore di auto dalla capitale dello Stato, Moulmein, si intravedono i “contadini del sale” che lavorano nelle vasche di evaporazione. Lavorano soltanto da dicembre a maggio, quando c'è sufficiente luce solare per far evaporare l'acqua di mare accumulatasi, ottenendo così il suo sale.

Nelle vasche, che si estendono fino all'orizzonte, lavoravano in passato solo i locali, che però come la maggioranza della popolazione indigena dello Stato di Mon sono migrati nella vicina Thailandia in cerca di lavori più redditizi. Perciò la maggior parte dei contadini del sale a Panga provengono oggigiorno dal Delta dell’ Irrawaddy in Myanmar.

salt farming

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

salt farm

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

myanmar salt farm

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

seawater harvest

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

salt farmers

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

burma coastline

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

saltwater farm

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

farmer

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

seawater farm

Foto: Hein Htet / The Irrawaddy

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.