chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Il trasferimento di un rinoceronte in Nepal offre un futuro a questi animali vulnerabili

Greater One-horned Rhinoceros at Chitwan National Park, Nepal. Image from Flickr by GrahamC57. CC BY-NC-ND 2.0

Il grande rinoceronte unicorno nel Parco Nazionale di Chitwan, in Nepal. Immagine da Flickr di GrahamC57. CC BY-NC-ND 2.0

Gli ambientalisti di tutto il mondo hanno un buon motivo per rallegrarsi: un cucciolo sano nato da un rinoceronte trasferito alcuni mesi prima dal Parco Nazionale di Chitwan [it] al Parco Nazionale di Bardia [it] in Nepal.

Nel Parco Nazionale di Chitwan vive la maggior popolazione di rinoceronti unicorno in Nepal. Secondo l'ultimo censimento di rinoceronti nel 2015, il parco aveva 601 rinoceronti [en, come i link seguenti] dei 645 nella nazione.

Nuovo cucciolo neonato: un rinoceronte trasferito da Chitwan ha partorito un cucciolo nella Babai Valley nel Parco Nazionale di Bardiya.

Nel marzo 2016, cinque rinoceronti sono stati trasferiti dal Parco Nazionale di Chitwan al Parco Nazionale di Bardia, che aveva solo 29 rinoceronti secondo il recente censimento, pur avendo un'area più estesa [it].

Rinoceronte in marcia: abbiamo appena ricevuto foto e filmato del trasferimento di un rinoceronte in Nepal.

Il seguente video mostra come i rinoceronti sono stati trasferiti:

Dal 1986 al 2003, sono stati trasferiti in totale 87 rinoceronti dal Parco Nazionale di Chitwan ad altri territori protetti.

Circa 83 sono stati trasferiti al Parco Nazionale di Bardia e gli altri quattro alla Riserva Naturale di Shuklaphanta nel Nepal occidentale.

Gli autori di un articolo scientifico del 2009, “Osservazioni sulle preferenze di habitat dei rinoceronti trasferiti nel Parco Nazionale di Bardia e nella Riserva Naturale di Suklaphanta, Nepal” hanno segnalato i motivi del trasferimento:

Chitwan National Park had the only surviving greater one-horned rhino population in Nepal until the 1980s. To reduce the threat of losing this population to natural calamities, catastrophic events and poaching, rhinos were translocated to the Bardia National Park (BNP) and the Suklaphanta Wildlife Reserve (SWR).

Il Parco Nazionale di Chitwan aveva l'unica popolazione dei grandi rinoceronti unicorno in Nepal fino al decennio del 1980. Per ridurre la minaccia di estinzione per calamità naturali, eventi catastrofici e bracconaggio, i rinoceronti sono stati trasferiti nel Parco Nazionale di Bardia (BNP) e nella Riserva Naturale di Suklaphanta (SWR).

Tuttavia la maggior parte dei rinoceronti trasferiti sono diventati vittima del bracconaggio, che proliferava nel periodo dell'insurrezione maoista.

Presso atto delle amare esperienze del passato, alcuni ambientalisti e comunità locali a Chitwan hanno protestato contro il piano del governo di trasferire altri 30 rinoceronti a Bardia in un periodo di tre anni.

Seri dibattiti sollevati dal trasferimento dei rinoceronti da CNP [Parco Nazionale di Chitwan] a Bardia, un habitat cattivo per gli animali selvatici e libero accesso per i bracconieri dell'India.

Le comunità in Bardia erano comunque entusiaste per l'arrivo del rinoceronte e hanno accolto il team del trasferimento mostrando cartelli con il messaggio “Possiamo proteggere i rinoceronti”.

Tuttavia, secondo gli autori dell’ articolo scientifico, sia il Parco Nazionale di Bardia sia la Riserva Naturale di Shuklaphanta hanno un buon habitat per i rinoceronti con le zone limitrofe, che offrono il potenziale per aumentare la popolazione dei rinoceronti a lungo termine.

Sebbene il neonato cucciolo di rinoceronte abbia dimostrato che i rinoceronti, a lungo termine, formeranno un'altra popolazione vitale nel Nepal occidentale, alcuni criticano il trasferimento per altri motivi.

Dilli Bhattarai ha scritto su Facebook:

People, even wildlife Gurus and some animal rights activists, are saying this is nice news, great news…etc. Okay, may be it is nice news because the newly translocated Rhino successfully gave birth in a new habitat. But, have you ever imagined this pregnant pachyderm, who was going to give birth just few months later, had been sedated with drugs and loaded in the truck and transported into new habitat so far from the previous location? I am just wondering, wasn't that a crime against a pregnant animal? Probably, the Rhino experts will say it does not harm the animal at all. But is that the way you treat pregnant mothers?

La gente, anche i guru della fauna selvatica e alcuni attivisti dei diritti degli animali, dicono che sono buone notizie, notizie grandiose… ecc. Okay, forse sono buone notizie perché il rinoceronte recentemente trasferito ha partorito in un nuovo habitat. Tuttavia, vi siete mai immaginati questa pachiderma gravida, che avrebbe partorito alcuni mesi dopo, è stata sedata con farmaci e caricata in un camion e trasportata in un nuovo habitat, così lontano dalla precedente ubicazione? Mi chiedo semplicemente: non è stato un crimine nei confronti di un animale gravido? Probabilmente, gli esperti di rinoceronti diranno che questo non nuoce assolutamente all'animale. Tuttavia, è il modo in cui trattate le madri gravide?

Le autorità governative, insieme alle organizzazioni ambientaliste coinvolte nel trasferimento e nella salvaguardia dei rinoceronti, devono indirizzare simili questioni attraverso un'ampia discussione pubblica riguardo la strategia e assicurare che le operazioni contro il bracconaggio siano rafforzate nel Nepal occidentale.

Una buona gestione degli habitat e un efficace coinvolgimento pubblico è essenziale, se la nazione vuole continuare a celebrare il “bracconaggio zero dei rinoceronti in Nepal”.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.