chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Un nuovo scandalo travolge l'industria farmaceutica cinese, generando paura, rabbia e censura

Un netizen cinese ha trasformato il simbolo del punto esclamativo in un ago da vaccinazione. L'immagine appartiene all'utente Twitter Xiucai1911

I cittadini cinesi sono indignati a causa della diffusione di alcune recenti rivelazioni, secondo le quali una delle più grandi aziende farmaceutiche nazionali avrebbe messo in commercio vaccini dalla qualità discutibile. Questo avvenimento rappresenta l'ultimo degli scandali che nell'ultimo decennio hanno visto coinvolta l'industria farmaceutica cinese.

Lo scorso 18 luglio, il comitato di controllo della produzione farmaceutica nella provincia di Jilin ha annunciato che l'azienda Changchun Changsheng Bio-technology ha venduto al Centro di Prevenzione e Controllo delle Malattie dello Shandong più di 252.600 vaccini di scarsa qualità. Si tratta di vaccini DPT; contro la difterite, il tetano e la pertosse, venduti all'organo che si occupa di sanità in una provincia che conta circa 100 milioni di abitanti.

Non è ancora stata fatta luce sul numero di bambini ai quali è stato somministrato il vaccino DPT in questione; tuttavia, le autorità hanno confermato l'inefficacia del vaccino, assicurando che esso non comporterà rischi per la salute [en]. Durante un'intervista con un organo di stampa di Hong Kong [zh, come i link seguenti, salvo diversa indicazione], alcuni genitori hanno fatto riferimento ad effetti collaterali comparsi nei bambini a seguito della somministrazione del vaccino.

Solo tre giorni prima era emerso che la stessa azienda avesse falsificato i dati sulla vaccinazione antirabbica. In questa circostanza, la Food and Drug Administration cinese, ente che si occupa di controllare e regolamentare la produzione di cibo e medicinali, è stata costretta a sospendere la produzione del vaccino. L'indagine da parte del comitato preposto è stata avviata dopo che uno dei dirigenti dell'azienda ha inviato la documentazione [en] alla stessa Food and Drug Administration.

A causa della messa in commercio dei vaccini DPT di scarsa qualità, l'azienda Changchun Changsheng Bio-technology è stata costretta al pagamento di 3,44 milioni di yuan (circa 500.000 dollari). Si tratta comunque di una piccola cifra, considerato che l'azienda ha dichiarato un utile netto corrispondente a 566 milioni di yuan lo scorso anno. Dalla relazione annuale della stessa impresa, inoltre, emerge che nel 2017, 48,3 milioni di yuan sono stati ricevuti sotto forma di sussidio statale.

Dieci anni di scandali

Per oltre una decade una serie di scandali di questo tipo hanno coinvolto l'emergente industria farmaceutica cinese. Il governo ha garantito l'avvio di un'indagine dettagliata per analizzare la vicenda, ma agli occhi dell'opinione pubblica, questa volta lo Stato sembra aver perso di credibilità.

Nel 2007, nella provincia dello Shanxi, furono registrati 78 casi di bambini colpiti da infiammazioni cerebrali, ossee e articolari a seguito della somministrazione di vaccinazioni fornite da un'azienda con sede a Pechino. Quattro bambini morirono a causa delle complicazioni generate dalle patologie.

Grazie alle rivelazioni di un informatore, una relazione investigativa [en] del giornale cinese The Economic Times, pubblicata nel 2010, confermò che i funzionari della provincia dello Shanxi avessero concordato con l'azienda farmaceutica la fornitura di vaccinazioni non efficienti, destinate alla somministrazione su bambini residenti in quella località. Dopo la pubblicazione del documento, due giornalisti e il direttore del giornale furono licenziati.

Nel 2013, furono almeno dieci i bambini morti nell'arco di sei mesi successivi alla vaccinazione contro l'Epatite B. La gran parte di tali vaccini erano stati forniti dall'azienda Shenzhen Kangtai Biological Preparations. La Food and Drug Administration in Cina ordinò all'azienda di sospendere la produzione dei vaccini, ma le indagini furono ben presto archiviate quando i medici testimoniarono che le morti fossero di natura casuale e i vaccini risultassero a norma.

Nel 2016, nove aziende farmaceutiche sono state accusate di aver distribuito milioni di vaccini scaduti su tutto il territorio nazionale. L'indagine ha portato alla condanna di 137 persone, tra le quali comparivano 64 ufficiali accusati di corruzione e falso.

Dopo l'ennesimo episodio del 18 luglio, i netizen hanno iniziato a condividere consigli e suggerimenti per fare in modo che i bambini possano essere vaccinati fuori dal territorio nazionale. Sono molti coloro che lasciano commenti sui profili social ufficiali dell'ambasciata americana in Cina [en] nel sito di microblogging Weibo, chiedendo al governo americano di aiutare i cittadini cinesi.

Il tweet di Uromayutori sintetizza efficacemente la posizione dei cittadini su quanto è accaduto:

L'azienda ha occupato un quarto della quota di mercato totale e ha falsificato i dati relativi alla produzione dei vaccini DPT e antirabbici. A indagine conclusa, l'azienda è stata costretta a pagare una multa di 3 milioni. Chi ha importato vaccini di alta qualità dall'estero è stato condannato a 7 anni di carcere e multato per 2 milioni. I genitori dei bambini che hanno riportato danni cerebrali dopo le vaccinazioni sono stati condannati a due anni di reclusione per aver reso nota la questione. Gli ufficiali del governo, che si sono dimessi dopo lo scandalo del latte in polvere per neonati contaminato con melamina, sono ora ai vertici della Food and Drug Administration, organo che afferma di aver strutturato un solido sistema di controllo dei farmaci. È tutto un disastro.

I censori affermano: “è colpa delle aziende”

Dalla diffusione delle ultime rivelazioni sulla Changsheng Bio-tech, molti netizen hanno continuato a condividere informazioni sugli effetti collaterali provocati dalle vaccinazioni. Come di consueto, i censori hanno provveduto a eliminare i post [en].

L'utente @xiucai1911, su Twitter ha fatto ironia sui censori:

“Buone notizie per i vertici, abbiamo risolto il problema delle vaccinazioni inefficaci!
È fantastico! Come avete fatto?
Abbiamo eliminato tutte le informazioni al riguardo!”

Qi Jing, padre di un bambino di 3 anni al quale è stato somministrato un vaccino di scarsa qualità, ha dato vita a un gruppo di supporto per le persone che hanno vissuto la stessa esperienza nella città di Chongqing. Qi Jing è stato arrestato per un breve periodo di tempo. Il 23 luglio ha scritto su Twitter:

Sono appena stato rilasciato dalla polizia. Sono state molte le autorità ad aver dialogato con me; tra queste anche poliziotti. Mi hanno detto che è necessario fare ricorso a mezzi adeguati per sollevare la questione. Non giova accusare il Partito o il governo, ma è opportuno attaccare i produttori dei vaccini non a norma. Sappiamo tutti cosa significa. Anche i loro figli sono stati sottoposti alle vaccinazioni, come potrebbero non difendere la nostra causa?

Il giorno successivo, Qi Jing ha affermato che alcuni dei suoi tweet sono stati eliminati da terzi, incluso quello appena riportato.

Anche il noto politico Bao Tong ha accusato gli ufficiali del governo/Partito:

Ancora commenti sui vaccini inefficaci. È solo una responsabilità delle aziende, esse hanno il potere di silenziare i media e il sistema giudiziario? Senza la protezione delle autorità, le aziende possono essere così potenti? Senza la protezione da parte delle autorità, gli individui riuscirebbero a insorgere e protestare! Fino a quando vigerà la protezione da parte delle autorità, nessuno potrà parlare liberamente del problema e condannare le aziende. Basti pensare allo scandalo della melamina nel latte, alla fine il responsabile ha ottenuto una promozione. Questi incidenti continuano a verificarsi in tutti i settori della società. L'oscurità regna sovrana.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.