chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Il blog ‘Bien Chabacano’ tutela e promuove l'unica lingua creola basata sullo spagnolo dell'Asia

Il municipio di Zamboanga nelle Filippine. Foto di JC Tuclaud da Flickr (CC BY-NC-SA 2.0).

Il Chabacano, una delle 170 lingue nelle Filippine, è parlato diffusamente nella città più meridionale di Zamboanga. E si contraddistingue come l'unica lingua creola in Asia basata sullo spagnolo. Per tutelare e promuovere il Chabacano è stato creato il blog ‘Bien Chabacano’ [en, come i link seguenti], come una risorsa online per i filippini e non filippini interessati ad apprendere questa lingua:

It's all about the Chabacano de Zamboanga. Bien Chabacano is the first and only blog designed for Chabacano language enthusiasts which discusses and analyzes Chabacano word origins, Chabacano grammar, and vocabulary, and so much more!

Il blog è dedicato completamente al Chabacano di Zamboanga. Bien Chabacano è il primo ed unico blog ideato per gli appassionati della lingua Chabacano, che discute e analizza l'origine delle parole, la grammatica e il vocabolario e molto altro ancora!

Jerome Herrera, il creatore del blog ‘Bien Chabacano’, spiega la sua ispirazione per intraprendere il progetto:

Bien Chabacano seeks to instill pride and improve proficiency in the Chabacano language among the young Chabacano speakers by talking about its rich and colorful history and demystifying its grammar's many intricacies and nuances.

Bien Chabacano cerca di infondere un senso di orgoglio e migliorare la competenza linguistica in Chabacano fra i giovani parlanti di questa lingua, parlando della sua storia ricca e pittoresca, spiegando le numerose complessità e sfumature della sua grammatica.

Il Chabanaco è una lingua creola, un misto di spagnolo e lingue indigene che si sono evolute da una storia di interazioni coloniali tra la Spagna e le Filippine. Si stima che oggi più di 600.000 persone parlino il Chabacano nella nazione.

Le Filippine sono state una colonia spagnola per più di tre secoli, dal 1565 al 1898. Tuttavia, diversamente da altre ex colonie spagnole, la lingua spagnola non veniva insegnata nelle Filippine. I frati spagnoli hanno invece introdotto il cristianesimo e i funzionari spagnoli hanno governato la nazione studiando le lingue indigene delle Filippine.

La Spagna ha soggiogato l'intero arcipelago delle Filippine, ma ha incontrato forti resistenze tra alcuni gruppi indigeni. Nell'isola meridionale di Mindanao, che aveva una popolazione di maggioranza musulmana, le truppe spagnole hanno stabilito una guarnigione nella limitrofa a Zamboanga, utilizzata successivamente come base per attaccare gli insediamenti musulmani di Mindanao. La Spagna non ha tuttavia mai instaurato un controllo completo su Mindanao durante la sua occupazione coloniale delle Filippine.

L'ufficio sanitario della città di Zamboanga con il suo slogan: “Nuestro deseo un ciudad sin enfermedad” (il nostro desiderio è una città senza malattie). Foto e didascalia di Bien Chabacano, usata con autorizzazione.

Il professor John M. Lipski dell'università statale della Pennsylvania ha studiato la variegata storia del Chabacano e le sue origini in Zamboanga:

Chabacano is the product of a rich cross-fertilization that could only have occurred in a region in which both great linguistic diversity and considerable overlapping areal features predominated. Chabacano is a manifestation of linguistic and cultural resilience, a language which continues to grow in number of speakers and sociopolitical impact.

Il Chabacano è il prodotto di una ricca fecondazione incrociata, che avrebbe potuto realizzarsi solo in una regione in cui predominavano sia una grande diversità linguistica sia notevoli peculiarità di sovrapposizione dell'area. Il Chabacano è la manifestazione di una resilienza linguistica e culturale, una lingua che continua a crescere per numero di parlanti e impatto sociopolitico.

Il blog ‘Bien Chabacano’ insegna ai lettori le parole e frasi di base in Chabacano. Presenta canzoni popolari e racconti brevi, persino una traduzione in Chabacano del libro Il piccolo principe. Qui c'è la traduzione in Chabacano del primo paragrafo del Piccolo Principe. Si noti la sua somiglianza con la lingua spagnola [Chabacano]:

Una vez, cuando seis años lang yo, tiene yo un libro acerca del vida de maga animal na monte cuando no hay pa alla tanto gente. Maga Experiencia De Mio el nombre del libro y ya puede yo alla mira un bien bonito retrato. Un retrato aquel de un grande culebra quien ta traga un animal. Taqui el copia de aquel retrato.

Una volta, quando avevo sei anni, ho visto un'illustrazione bellissima in un libro intitolato Vere storie dalla natura sulla foresta vergine. Era l'immagine di un [serpente] boa constrictor nell'atto di divorare un animale. Questa è la riproduzione del disegno.

Immagine della pubblicità di una libreria nel centro città di Zamboanga, scritta in Chabacano, che si può tradurre approssimatamente in: “Il luogo perfetto per voi sta per comparire presto”. Foto e didascalia di Bien Chabacano, usata con autorizzazione.

Il blog indirizza i lettori verso siti web e pagine di social media dove si utilizza il Chabacano, come programmi radiofonici, notiziari televisivi e annunci del governo.

Il blog offre un breve contesto della storia del Chabacano, i suoi diversi accenti nella provincia di Zamboanga e l'impatto della migrazione e modernizzazione dell'economia sul suo sviluppo. Lamenta anche la mancanza di sforzi coordinati per promuovere il Chabacano:

The state of Chabacano today is lamentable. Let me sound the alarm bells as early as now! Unless more aggressive preservation efforts will be implemented, the day will come when Chabacano will only be spoken inside the home. This prediction is bleak but it is not without merit.

La situazione del Chabacano è oggi deplorevole. Vorrei suonare i campanelli di allarme già da ora! Se non verranno applicati sforzi di tutela più aggressivi, verrà il giorno in cui il Chabacano sarà parlato soltanto in casa. È una previsione cupa, ma non è priva di fordamento.

Attraverso le piattaforme online come ‘Bien Chabacano’ si spera di suscitare maggiore entusiasmo nelle Filippine, di ispirare gli studenti e gli utenti in rete a imparare, adottare e continuare a far evolvere la lingua Chabacano.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.