chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Mozambico: il pubblico reagisce con scettismo alla cattura del famigerato criminale Nini Satar

Durante il suo primo giorno della sua nuova detenzione, Nini ha dichiarato che uscirà presto dal carcere. | Prima pagina di SAVANA, 3 agosto 2018 | Foto scattata dall'autore.

Il personaggio di questo caso è Momade Assife Abdul Satar, meglio noto con il nome di Nini, ossia uno degli imputati condannati per l'assassinio, nel novembre del 2000, di Carlos Cardoso [pt, come i link seguenti, salvo diversa indicazione], il giornalista mozambicano che aveva denunciato lo scandalo di corruzione governativa, e anche il fondatore della prima cooperativa di giornalisti del paese.

Dopo la revoca del rilascio su cauzione, il tribunale giudiziario della città di Maputo ha emesso un ordine di arresto internazionale che è stato poi usato per arrestarlo in Thailandia il 25 luglio 2018.

Nel settembre del 2014 aveva ottenuto la libertà condizionata, dopo aver scontato metà della sua pena di 24 anni. Uno dei motivi addotti dalla direzione del carcere per caldeggiare il suo rilascio in libertà condizionata è stato che si era dimostrato pentito per i suoi reati.

Secondo un comunicato rilasciato dall'ufficio del Procuratore generale nel 2017, Nini era a capo di un'organizzazione criminale responsabile di aver rapito alcuni mozambicani con l'intenzione di chiedere un ingente riscatto.

Durante il periodo di tempo trascorso in libertà, Nini ha continuamente postato messaggi su Facebook in cui criticava il sistema giudiziario mozambicano così come alcune figure politiche del paese.

L'analista televisivo Tomás Vieira Mário ha dichiarato di non aver mai compreso i motivi del rilascio di Nini, ed ha sottolineato come questa decisione fosse la dimostrazione palese del malfunzionamento del sistema giudiziario mozambicano:

O que é comportar-se bem? Quer dizer o que precisamente? Quais são os referendos que são usados para alguém com crimes dessa natureza poder sair em liberdade condicional e depois mais tarde autorizar-se lhe que vá para o estrangeiro em termos mais ou menos indefinidos.

Cosa vuol dire comportarsi bene? Cosa significa con esattezza? Che decisioni sono state prese per aiutare qualcuno che ha commesso reati di questa portata a ottenere la libertà condizionata, e successivamente a permettergli di recarsi all'estero per un periodo di tempo più o meno indefinito?

Ritorno in carcere

Dopo il suo arresto in Thailandia, è stato trovato in possesso di un passaporto falso intestato a Sahime Mohammad Aslam.

La stampa sudafricana ha riferito che Nini è coinvolto in casi di rapimento pure in Sudafrica, anche se ciò non è ancora stato confermato dalla autorità mozambicane che attendono una dichiarazione ufficiale del governo sudafricano.

Sebbene le autorità non abbiano lasciato trapelare dettagli, pare che il rapimento sia uno dei capi di accusa più importanti a carico di Nini.

Va notato che un pubblico ministero e alcuni degli imputati, accusati di essere direttamente o indirettamente coinvolti nel caso, sono stati assassinati.

In un video caricato su Youtube, si vede il momento in cui Nini viene estradato da Bangkok con destinazione Maputo:

Sui social media, la cattura e l'estradizione di Nini hanno scatenato un acceso dibattito. Molti si sono chiesti infatti perché Nini fosse stato rilasciato nel 2014 e perché fosse considerato un latitante, viste le sue molte apparizioni pubbliche. Jenny Baptista, un'utente di Facebook, ha così commentato:

Que notícia mais estúpida! Estava mesmo foragido o Nini Satar que quase diariamente postava de tudo no Facebook e algumas vezes com localização? Ja não sabem o que inventar?

Che notizie demenziali! Se Nini Satar era veramente un latitante, come mai pubblicava post quasi tutti i giorni su Facebook, spesso indicando anche dove si trovava? Cos'è? Non sanno più cosa inventarsi?

Caliste Meque Meque [en] membro di Renamo (il principale partito all'opposizione), si è chiesta se Nini potesse veramente essere considerato un latitante, dal momento che erano stati gli stessi tribunali mozambicani ad autorizzare il suo rilascio:

Nini Satar saiu em liberdade condicional no dia 5 de Setembro de 2014, depois de cumprir metade da pena de 24 anos, em conexão com o assassinato do jornalista Carlos .Senhora procuradora, alguém em liberdade condicional é um fugitivo?

A Nini Satar è stata concessa la libertà condizionata il 5 settembre 2014, dopo che aveva scontato metà della sua condanna a 24 anni per la morte del giornalista Carlos. Signor Procuratore, chi viene rilasciato in libertà condizionata è davvero un latitante?

Altri, come Eduardo Domingos, uno studente dell'Università Eduardo Mondlane (UEM), hanno usato la notizia della cattura di Nini per ricordare ai leader politici del Mozambico che sarebbe il caso di arrestare dei criminali molto più in vista e più pericolosi che lavorano per il governo.

O criminoso mais perigoso de Moçambique é aquele que endividou o país e a justiça tem medo de lhe prender. Criminoso mais perigoso de Moçambique é aquele que sem escrupulo diz que se tiver oportunidade faria dívidas ocultas outra vez para si e sua família.

Quem atormenta a justiça dum Estado e todas suas instituições esse sim é criminoso mais perigoso de Moçambique. O criminoso mais perigoso de Moçambique é aquele que mata nos hospitais centenas e centenas de pessoas por falta de medicamentos. Criminoso mais perigoso de Moçambique é aquele que condenou a desnutriçao cronica a 45% das nossas criancas.

Il criminale più pericoloso del Mozambico è colui che è responsabile dei debiti del paese e che, ciononostante, non viene arrestato per ordine dei tribunali. È colui che, senza farsi troppi scrupoli, afferma che commetterebbe lo stesso reato per la sua famiglia se ne avesse l'opportunità.

Il criminale più pericoloso del Mozambico è colui che tormenta il sistema giudiziario statale e tutte le istituzioni, che ammazza centina e centinaia di persone negli ospedali a causa della carenza di medicinali e che condanna il 45% dei nostri bambini alla malnutrizione cronica.

Un utente di Twitter ritiene che l'arresto di Nini in Thailandia dimostri di fatto l'incapacità delle forze di polizia mozambicane e sudafricane di catturare il ricercato:

Nini Satar, il boss accusato di rapimenti in Mozambico e Sudafrica è stato arrestato e interrogato in Thailandia. Le forze di polizia mozambicane e sudafricane non erano riuscite ad arrestarlo. E pensare che si ritengono forze di polizia professionali.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.